DeRozan di personalità a Philly, bene NY e e Cavs!

DeMar DeRozan dice 45 a Philadelphia nel successo dei Raptors, Cleveland ferm di misura i Bulls, Beasley si scatena nell’ultimo quarto contro Boston, Suns all’ultimo e colpo Jazz sugli Spurs.

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 115-112
CLE: James 34, Love 27, Wade 10, Korver 15, Green 10
CHI: Valentine 18, Markkanen 14, Dunn 10 (14 ass), Mirotic 15

I Chicago Bulls hanno visto la loro striscia di 7 vittorie consecutive fermarsi in Ohio per mano dei Cleveland Cavaliers (privi di J.R Smith e Tyronn Lue) di LeBron James e Kevin Love; match tirato sin dalla palla a due dove nessuna delle due riesce a trovare la fuga, finale in volata con James che segna a 1’ dalla fine il Fadeaway del +6 Cavs (113-107), sembra fatta ma i Bulls non demordono e a 14” Valentine ri-apre tutto col layup del -1 (113-112)!
LeBron va in lunetta e non trema, 2/2 per il +3 e ultimo possesso Bulls con 11” da giocare, sale in cattedra Wade che stoppa Dunn a 6”, palla vagante finisce a Valentine che però sulla sirena non troverà la bomba del pareggio.

Philadelphia 76ers – Toronto Raptors 109-114
PHI: Covington 19, Saric 18 (10 rimb), Johnson 11, Simmons 20, Holmes 15
TOR: Ibaka 12, DeRozan 45, Lowry 23

Gran vittoria di personalità dei Raptors che sbancano in rimonta Philadelphia (senza Embiid) con un superbo DeMar DeRozan da 45 punti (13/21 dal campo e 13/15 ai liberi); Sixers che dominano il primo tempo andando negli spogliatoi sul 65-52 dopo aver toccato pure il +22, Toronto e DeRozan non mollano e sulla sirena del 3° il distacco è solo di 2 lunghezze (88-86).
Negli ultimi 12’ DeRozan alza l’asticella, realizza 13 punti compreso i jumper del sorpasso a 4’14” sul 102-103 e i decisivo 2/2 a 53” per il ++4 (107-111).

New York Knicks – Boston Celtics 102-93
NYK: Kanter 14 (10 rimb), Lee 12, Jack 12, Beasley 32 (12 rimb)
BOS: Tatum 17, Horford 10, Smart 10, Irving 32

Il Classico va nelle mani dei New York Knicks che malgrado un Kristaps Porzingis da 1 punto in 23’ hanno avuto un pazzesco Mike Beasley da 32+12; si entra nell’ultima frazione sul 68-68 quando Beasley decide che è il suo momento, l’ex Heat realizza 18 dei suoi 32 negli ultimi 12’ di cui 11 consecutivi (!) nel break di 13-4 per il +9 (88-79) a 4’51”.

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 97-95
PHX: Warren 27, Monroe 8 (12 rimb), Jackson 13, Daniel 14, Canann 10
MEM: Brooks 11, Green 12 (10 rimb), Gasol 13 (11 rimb), Harrison 12, Evans 23

Vittoria all’ultimo respiro per i Suns contro i Grizzlies con Troy Daniels eroe; a 3’45” i Grizzlies mettono la testa avanti con Evans per il 94-95, non segna più nessuno fino a 23” dalla conclusione quando Bender sbaglia da 3, rimbalzo offensivo cruciale di Monroe, apertura per Daniels che non ci pensa due volte a sparare a bomba del contro-sorpasso a 17”. Ultima chance per Memphis ma Evans sbaglierà il layup causa stoppata di Warren…Phoenix che riuscirà a farsi venire un infarto quando Bender si fa intercettare da Evans a 5” ma la sua preghiera non andrò a buon fine.

Utah Jazz – San Antonio Spurs 100-89
UTA: Favors 14, Hood 29, Rubio 11 (11 rimb), Johnson 10, Bruks 12
SAS: Leonard 10, Aldridge 11, Lauvergne 11, Forbes 11, Mills 11

Utah rialza la testa battendo in casa gli Spurs senza Rudy Goert e il rookie Donovan Mitchell; match deciso ad inizio 4° periodo, Spurs sul -1 (90-89) quando Utah mette la freccia e scappa con un break di 11-2 con Hood autore degli ultimi 7 punti per il +10 (91-81) a 5’22”, a mandare i titoli di coda ci penserà Ingles con la bomba del 98-85 a 2’27”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • brazzz

    credo che abbia ragione il coach di phila”appena la salute migliorerà,la squadra ripartirà”..in effetti,senza embidio(forfait deciso a pochi minuti dall’inizio) e reddick perdere in volata coi rap ci sta..la squadra non si è sciolta,è calata nel finale perché rotazioni ridotte al minimo..per il resto,i celtici sono in fase di calo,ci sta,gli speroni giocano come sempre da regular,e i bulls dimostrano di essere in un buon periodo..

  • Barone birra

    Gli spurs devono assolutamente cedere kawhi; ogni volta che gioca perdono ehhhh ehhhh. Scherzi a parte ad est le speranze di vedere dei playoffs equilibrati si stanno spegnendo,i celtics si stanno dimostrando non ancora attrezzati per i cavs oltre a irving non vedo che armi abbiano; phila e i bucks non sono ancora pronte ;anche quest’anno ci sono 3 contender forse 4 ad ovest e una ad est

  • In Your Weis

    Gli Spurs sono troppo furbi per farsi prendere dal panico, ma certo che 0-3 con Leonard un minimo deve far riflettere

  • misterwolf

    la R.Season non è la verita !

    valutando ad oggi ad est non ci sono contender e ad ovest i warriors devono impegnarsi molto per perdere…

    i cavs mai visti cosi bene in r.s. sono curioso di vedere se il ritorno di i.Thomas fara saltare il meccanismo o sara il tassello per salire di livello , T.T. kardashian mi sembra ormai perso…

    boston credo sia normale una flessione ma nei p.o. saranno pronti

    gli spurs li aspetto dopo l’all star game , le altre hanno sempre bisogno di allineamenti cosmici thunder su tutte..
    i rockets si sono sempre dimostrati squadra da r.s. vedremo con cp se cambiera la storia delle squadre di d’antoni…

    hornacek gran lavoro ai knicks

  • low profile

    10.02.2018..Gs vs Spurs..Zaza abbiamo bisogno di te. Sai quello che devi fare, non mi deludere.
    Speriamo solo non sia troppo tardi, manca un mese e mezzo

  • In Your Weis

    Davvero difficile non farsi piacere DeRozen. E’ un giocatore di cui si parla pochissimo perchè malgrado l’atletismo è sempre molto composto, fuori dal campo non cerca i riflettori, ma ogni anno migliora in qualcosa (stanotte ha messo 6 bombe, ed in stagione smazza 5 assist di media)

    I Raptors viaggiano sotto il radar, ma sono comunque in media 55W, non ce li vedo a battere i Cavs, ma comunque oltre ai soliti stanno venendo su giovani interessanti, Poeltl, Anunoby, magari in un paio di anni migliorano ulteriormente

    Due sole parole, Micheal Beasley. L’America è davvero la terra delle opportunità

  • brazzz

    bah..squadra e giocatore da regular,se ce n’è uno..vinceranno 55 partite poi andranno a casa,come sempre
    secondo me

  • Barone birra

    Si dice che aspetti anche un figlio dalla kardashian ; per me thomas servirà per far rifiatare un minimo lebron anche stanotte 39 minuti. Vabbe che è un androide ma potrebbe trovarsi a corto di fiato ad un certo punto della stagione .

  • Barone birra

    È Vero però due anni fa arrivarono in finale di conference e ne vinsero anche due coi cavs che poi vinsero il titolo. Tanto male non sono

  • In Your Weis

    Due cose che mi vengono in mente

    1-mi dispiace dirlo, ma anche quest’anno Porzingis ha iniziato a bomba, e pian piano è calato vistosamente (al netto degli infortuni)

    2-LeBron aveva detto che sarebbe arrivato all’80% ai liberi, e sembra sulla strada buona (mortacci suoi ci poteva pensare prima)

  • ILTG6

    DeRozan piace molto anche a me sia come personaggio che come giocatore, ha il problema dei Po, anche li è sempre migliorato di annl in anno ma non è ancora riuscito ad avere continuità da rs all’iall’interno di una serie, finché non farà questo step difficile che la sua considerazione cambi.
    Di sicuro è uno che lavora, anche se lentamente migliora di anno in anno il suo repertorio.

  • ILTG6

    Anche Markkanen sta facendo una signora stagione da rookie, a me i TWolwes non convincono e forse hanno avuto troppa fretta, il rookie sarebbe stato perfetto in fit con Towns Wiggo, hanno scelto di prendere Butler.
    Faranno i Po per la prima volta dall’ era Garnett e va bene cosi( il livello dell’ovest dopo le prime 3 aiuta) però bisogna ammettere che i Bulls alla fine hanno ottenuto più di quanto si pensasse: un buon rookie, LaVine che a me piace molto e Dunn che sta facendo una buona stagione.

    Hoiberg e Hornaceck liberi da vicende extra campo stanno facendo un ottimo lavoro.

  • Michael Philips

    sopratutto un dunn finalmente libero di giocare e dettare i tempi e si vede che giocatore è.

    Markkanen ha fatto un europeo che tanti rookies si sognano a livello di continuità e prestazioni singole.
    In ncaa era un pelo atletico ma nulla di che, ora invece pare in grande crescita anche da quel lato e se sei 213cm(quasi 216cm) e sai tirare da fuori, avere anche la capacità di partire dal palleggio o fare un ottimo coast to coast ti rende difficile da marcare.

    Poi sono curiosi di vedere LaVine “libero” di attaccare. Per me i 23-24 a sera li ha già, se torna sano.

  • Michael Philips

    Non vorrei che Porzi prenda (senza volerlo ovviamente) la strada di Davis: grande giocatore sì, almeno le poche volte che lo si vede sano.

  • Michael Philips

    “The day of the Ankle”

  • mad-mel

    Borsite più ginocchio hanno tagliato le gambe. Lo aspetto a Gennaio qnd avremo solo trasferte. Li dovrà trascinare la squadra.

  • The Worm 91

    Che giocatore Beasley. A parte gli anni da giovane promessa non ha avuto molto spazio in carriera; lo ha affossato la cattiva fama. Ma di Fame ne ha dimostrata negli ultimi anni, i pochi minuti in cui è uscito dalla panchina.

    Giocatore ottimo e tatticamente prezioso nella Nba moderna. REDEMPTION

    (scusate è tra i miei giocatori feticcio insieme a Evans)

  • Barone birra

    Tireke l’unico che ha fatto 20-5 -5 insieme a jordan e lebron nell’anno da rookie. Prima o poi il suo talento esploderà

  • ILTG6

    Concordo su LaVine, 23 24 ce li ha, su Dunn le “colpe” sono di Thibo per me, non è un allenatore in grado di mettere i giocatori in condizione di rendere al meglio, alcuni li lo esalta mentre altri li affossa, per ora nei TWolves si sta vedendo un grande Butler mentre gli altri con potenziale sono sotto i loro standard

  • low profile

    Chi l’avrebbe mai detto che l’unica colpa di zaza era di voler aiutare gli spurs..