DeRozan di personalità a Philly, bene NY e e Cavs!

DeMar DeRozan dice 45 a Philadelphia nel successo dei Raptors, Cleveland ferm di misura i Bulls, Beasley si scatena nell’ultimo quarto contro Boston, Suns all’ultimo e colpo Jazz sugli Spurs.

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 115-112
CLE: James 34, Love 27, Wade 10, Korver 15, Green 10
CHI: Valentine 18, Markkanen 14, Dunn 10 (14 ass), Mirotic 15

I Chicago Bulls hanno visto la loro striscia di 7 vittorie consecutive fermarsi in Ohio per mano dei Cleveland Cavaliers (privi di J.R Smith e Tyronn Lue) di LeBron James e Kevin Love; match tirato sin dalla palla a due dove nessuna delle due riesce a trovare la fuga, finale in volata con James che segna a 1’ dalla fine il Fadeaway del +6 Cavs (113-107), sembra fatta ma i Bulls non demordono e a 14” Valentine ri-apre tutto col layup del -1 (113-112)!
LeBron va in lunetta e non trema, 2/2 per il +3 e ultimo possesso Bulls con 11” da giocare, sale in cattedra Wade che stoppa Dunn a 6”, palla vagante finisce a Valentine che però sulla sirena non troverà la bomba del pareggio.

Philadelphia 76ers – Toronto Raptors 109-114
PHI: Covington 19, Saric 18 (10 rimb), Johnson 11, Simmons 20, Holmes 15
TOR: Ibaka 12, DeRozan 45, Lowry 23

Gran vittoria di personalità dei Raptors che sbancano in rimonta Philadelphia (senza Embiid) con un superbo DeMar DeRozan da 45 punti (13/21 dal campo e 13/15 ai liberi); Sixers che dominano il primo tempo andando negli spogliatoi sul 65-52 dopo aver toccato pure il +22, Toronto e DeRozan non mollano e sulla sirena del 3° il distacco è solo di 2 lunghezze (88-86).
Negli ultimi 12’ DeRozan alza l’asticella, realizza 13 punti compreso i jumper del sorpasso a 4’14” sul 102-103 e i decisivo 2/2 a 53” per il ++4 (107-111).

New York Knicks – Boston Celtics 102-93
NYK: Kanter 14 (10 rimb), Lee 12, Jack 12, Beasley 32 (12 rimb)
BOS: Tatum 17, Horford 10, Smart 10, Irving 32

Il Classico va nelle mani dei New York Knicks che malgrado un Kristaps Porzingis da 1 punto in 23’ hanno avuto un pazzesco Mike Beasley da 32+12; si entra nell’ultima frazione sul 68-68 quando Beasley decide che è il suo momento, l’ex Heat realizza 18 dei suoi 32 negli ultimi 12’ di cui 11 consecutivi (!) nel break di 13-4 per il +9 (88-79) a 4’51”.

Phoenix Suns – Memphis Grizzlies 97-95
PHX: Warren 27, Monroe 8 (12 rimb), Jackson 13, Daniel 14, Canann 10
MEM: Brooks 11, Green 12 (10 rimb), Gasol 13 (11 rimb), Harrison 12, Evans 23

Vittoria all’ultimo respiro per i Suns contro i Grizzlies con Troy Daniels eroe; a 3’45” i Grizzlies mettono la testa avanti con Evans per il 94-95, non segna più nessuno fino a 23” dalla conclusione quando Bender sbaglia da 3, rimbalzo offensivo cruciale di Monroe, apertura per Daniels che non ci pensa due volte a sparare a bomba del contro-sorpasso a 17”. Ultima chance per Memphis ma Evans sbaglierà il layup causa stoppata di Warren…Phoenix che riuscirà a farsi venire un infarto quando Bender si fa intercettare da Evans a 5” ma la sua preghiera non andrò a buon fine.

Utah Jazz – San Antonio Spurs 100-89
UTA: Favors 14, Hood 29, Rubio 11 (11 rimb), Johnson 10, Bruks 12
SAS: Leonard 10, Aldridge 11, Lauvergne 11, Forbes 11, Mills 11

Utah rialza la testa battendo in casa gli Spurs senza Rudy Goert e il rookie Donovan Mitchell; match deciso ad inizio 4° periodo, Spurs sul -1 (90-89) quando Utah mette la freccia e scappa con un break di 11-2 con Hood autore degli ultimi 7 punti per il +10 (91-81) a 5’22”, a mandare i titoli di coda ci penserà Ingles con la bomba del 98-85 a 2’27”.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B