I Clippers piegano Harden, Westbrook salva OKC!

Austin Rivers e Lou Williams trascinano i Clippers al successo a Houston contro i 51 di Harden, Westbrook tripla allo scadere per la vittoria Thunder, Golden State firma l’11esima consecutiva, bene Detroit, New Orleans e Miami.

REGULAR SEASON

Detroit Pistons- New York Knicks 104-101
DET: Tolliver 12, Harris 24, Drummond 18 (15 rimb), Bullock 14, Jackson 10, Smith 10, Johnson 12
NYK: Porzingis 29, Kanter 22 (16 rimb), Lee 16, McDermott 10

Quarta vittoria nelle ultime 5 partite per i Detroit Pistons che di misura domano un ritrovato Kristaps Porzingis; 44” dalla conclusione, 101-101 il punteggio e possesso NY, Baker viene scippato da Bullock e Reggie Jackson va in lunetta a 24”, il PG fa 1/2 lasciando ancora vita ai Knicks ma ancora Bullock sarà protagonista in difesa con la stoppata ai danni di Lee a 15”!
Stavolta in lunetta va Stanley Johnson, 2/2 per lui e 14” sul cronometro, New York va da Porxingis ma la sua tripla non andrà a segno.

Orlando Magic – New Orleans Pelicans 97-111
ORL: Simmons 22, Vucevic 21, Payton 18, Hezonja 11
NOP: Davis 20 (11 rimb), Cousins 26 (11 rimb), Holiday 24

Il trio Davis-Cousins-Holiday combina per 70 punti e New Orleans asfalta a domicilio i Magic; pronti via e Davis realizza 10 punti nel 1° quarto vinto dai Pelicans 32-20, gli ospiti controlleranno il resto della partita arrivando pure sul +27 grazie ad un Jrue Holiday da 14 punti nel 3° quarto.

Brooklyn Nets – Washington Wizards 119-84
BKN: Carroll 15, Hollis-Jefferson 21 (11 rimb), DInwiddie 15, Allen 10, LeVert 17, Stauskas 15
WAS: Wall 10, Oubre Jr. 13

Vittoria sorpresa per i Brooklyn Nets che dominano senza pietà i Washington Wizards che ganno avuto 6/27 dal campo dal duo Wall-Beal; bianco-neri sempre al comando delle operazioni, primo tempo chiuso sul 53-43 e poi nel 3° Spencer Dinwiddie realizza tutti i suoi 15 punti in una frazione dominata 35-18 dai Nets per il +27 (88-61). Nets che toccheranno anche il +40!

Miami Heat – Dallas Mavericks 113-101
MIA: Richardson 24, Olynyk 11, Adebayo 14, T.Johnson 19, Ellington 28
DAL: Barnes 20, Nowitzki 20, Ferrell 23

Mano rovente alla Triple A di Miami per Wayne Ellington, 28 punti con 8/12 da 3 nel successo contro Dallas; a 5’40” dal termine i Mavs sono in vita sul -6 (92-86), Tyler Johnson ne piazza 4 consecutivi seguiti dalla bomba di Ellington (12 punti nel 4° con 4 triple) che varrà il +11 (99-88) a 4’19”, sarà sempre una bomba ma di Richardson a 1’49” per l KO definitivo sul 106-98.

Houston Rockets – Los Angeles Clippers 118-128
HOU: Ariza 12, Anderson 14 (10 rimb), Gordon 28, Harden 51, Tucker 3 (10 rimb)
LAC: Jordan 15 (20 rimb), Rivers 36, Evans 15, Williams 32, Dekker 12

Seconda partita consecutiva (non succedeva dal 2007) da 51 punti (15/28 dal campo con 15/16 ai liberi) per James Harden ma, nuovamente, referto giallo per lui e i Rockets battuti in casa dai Los Angeles Clippers del duo Rivers-Williams con tanto di polemiche nel post-partita; grazie ad un 3° quarto da 35-23 i Clippers rimontano dal -15 ed entrano negli ultimi 12’ avanti 85-87,nell’ultimo periodo è Harden-Gordon Vs Rivers-Williams, il duo di Houston combina per 23 punti (su 33 di squadra) mentre quello di L.A per 28 (su 41 di squadra), decisivo l break di 8-0 a 2’23” dal termine per il +12 (113-125) con tripla di Rivers a 1’09”. A fine partita Harden molto polemico nei confronti degli arbitri.

Milwaukee Bucks – Charlotte Hornets 109-104
MIL: Middleton 28, Antetokounmpo 26, Bledsoe 24 (10 ass), Brogdon 14
CHA: Williams 15 (10 rimb), Batum 14, Walker 32, Lamb 13, Kaminsky 16

Sono invece 78 i punti del trio Middleton-Antetokounmpo-Bledsoe nella vittoria tirata dei Bucks sugli Hornets; a 2’28” dalla sirena finale Charlotte conduce 100-104 ma si spegne, Milwaukee piazzerà un parziale finale di 9-0 con Bledsoe autore del canestro del sorpasso a 1’20 “8016-104) subito dopo Antetokounmpo con il furto con scasso per il +4 a 61”.

Oklahoma City Thunder – Atlanta Hawks 120-117
OKC: George 17, Anthony 24, Adams 16 (10 rimb), Westbrook 30 (15 ass), Felton 10
ATL: Ilyasova 22, Belinelli 27, Bazemore 11, Collins 16, Delaney 20

Italian Job; Belinelli 27 pt (5/8, 5/10, 2/2), 1 rimb, 5 ass, 3 perse, 1 rec, 1 stop 32’

Ad Oklahoma City c’è stato bisogno di una prodezza nel finale di Russell Westbrook (70% dal campo!) per strappare il referto rosa contro gli Hawks di un super Marco Belinelli; a 15” dalla fine Paul George fa 1/2 dalla lunetta per il +2 Thunder (117-115), il Beli prova a rispondergli, sbaglia ma ecco il rimbalzo offensivo di Ilyasova con tanto di fallo di Melo. Il turco non trema, 2/2 e 117-117 con 11” da giocare, palla a Russ che fronteggia Prince, due palleggi e poi bomba a 1” dalla sirena per il +3 OKC; Atlanta non ha più time-out e la preghiera di Collins non verrà accolta.

Portland Trail Blazers – Denver Nuggets 85-102
POR: Nurkic 10, McCollum 15, Napier 14, Collins 10, Connaughton 12
DEN: Chandler 21, Jokic 27, Harris 17, Barton 12, Lyles 10

Bella vittoria in trasferta per i Denver Nuggets di Nikola Jokic al MODA Center di Portland; Nuggets padroni del campo dall’inizio alla fine, prima vanno al riposo lungo su +11 (41-52) e nella ripresa volano vi arrivando anche sul +21 dopo un break di 11-0 in apertura del 4° periodo.

Golden State Warriors – Los Angeles Lakers 113-106
GSW: Durant 33, Green 13 (11 rib), Bell 20 (10 rimb), Thompson 16, Casspi 10
LAL: Ingram 12, Kuzma 27 (14 rimb), Caldwell-Pope 10. Ball 24. Randle 21

Kevin Durant chiude a referto con 33+7+7 e Golden State sigla l’11esima vittoria consecutiva battendo i Lakers del suo Ball-Kuzma; Lakers che come sempre se la giocano contro i Warriors e sono sotto di 2 )97-97) a 3’56” dalla fine poi il solito show dei campioni.
Break di 6-0 per il +8 (105-97) a 2’16”, Durant stoppa Ingram a 55” sul layup che avrebbe dato il -3 ai giallo-viola e sarà lo stesso KD a chiudere la partita con un 2/2 per i +7.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B