Celtics pazzesca rimonta (-26) contro Houston!

Grane vittoria dei Boston Celtics o grande suicidio degli Houston Rockets Al TD Garden con Al Horford decisivo, San Antonio e Milwaukee vittorie convincenti, Orlando sorprende Detroit mentre Phila cade a Portland dopo esser stata sul +18!

REGULAR SEASON

Orlando Magic – Detroit Pistons 102-89
ORL: Gordon 14, Biyombo 12 (13 rimb), Fournier 17, Payton 19, Speights 16
DET: Bullock 13, Harris 21, Drummond 17 (18 rimb), Smith 18

Vittoria convincente degli Orlando Magic che piegano in casa i Pistons; il match gira in favore dei padroni di casa ad inizio 4° periodo, punteggio sul 77-73 quando i Magic scaldano la mano da 3, triple di Speights, Tripla di Augustin, tripla di Afflalo e in 3’ scarsi da +4 Orlando si trova sul +13 (86-73), vantaggio che difenderà fino alla fine.

Boston Celtics – Houston Rockets 99-98
BOS: Tatum 19, Smart 13, Irving 26, Rozier 13, Morris 10
HOU: Ariza 11, Nene 10, Gordon 24, Harden 34 (10 ass)

Clamorosa vittoria in rimonta da -26 e all’ultimo respiro de Boston Celtics contro i Rockets che non sanno più vincere, Al Horford eroe ma terrificante ingenuità di James Harden (7(27 da campo); i texani dominano i primi 24’ andando al riposo lungo sul 32-68 con 17 punti a testa per Gordon e Harden!
Sembra fatta per Houston ma nella ripresa si dimenticherà di scendere in campo, Boston accende la luce e piazza un 3° quarto da 37-10 con 12 punti di Irving entrando nell’ultimo quarto sotto di 9 (69-78), Houston malgrado ‘harakiri in atto tiene la leadership ed è avanti 95-98 a 11”, Tatum schiaccia per 2 veloci (97-98) e poi la mega frittata di Harden!
Rimessa da fondo per Houston e fallo del Barba (a palla morta) su Marcus Smart, Celtics che non perdonano e Horford realizza il layup a 3” per il primo ed unico sorpasso (99-98) casalingo! Harden ci ri-casca un’altra volta, fallo a palla morta su Smart ma Horford farà 0/2 dalla lunetta, ultima chance per gli ospiti nelle mani di Gordon ma la sua tripla non andrà a segno.

Milwaukee Bucks – Minnesota Timberwolves 102-96
MIL: Middleton 14, Antetokounmpo 22 (10 rimb), Henson 14, Bledsoe 26, Brogdon 13
MIN: Butler 20, Gibson 12, Towns 22, Wiggins 21, Crawford 11

Buona vittoria in casa dei Bucks contro Minnesota co duo Antetokounmpo-Bledsoe sugli scudi; match equilibrato per 3 quarti con le squadre che entrano nell’ultimo sul +9 T-Wolves (75-84) ma la musica cambierà.
Gli ospiti crollano, sono avanti di 3 (90-93) a 4’19” quando Milwuakee piazza il break spacca-partita, 12-0 con tripla di Bledsoe a 2’25” per il sorpasso (95-93)!

San Antonio Spurs – New York Knicks 119-107
SAS: Anderson 16, Aldridge 25, Gasol 17 (11 rimb), Green 15, Parker 14, Forbes 10
NYK: Porzingis 18, Kanter 12, Lee 18, Beasley 23 (12 rimb)

Turno di riposo per Kawhi Leonard ma nessun problema per gli Spurs contro i Knicks; NY rimane in sci fino a 5’30” dalla conclusione del 3° (72-69) quando San Antonio cambia marcia e piazza un parziale di 12-2 per il +13 (84-71), vantaggio che poi amministrerà fino alla fine toccando anche il +17.

Portland Trail Blazers – Philadelphia 76ers 114-110
POR: Nurkic 21, Aminu (10 rimb), McCollum 34, Napier 23, Davis 10
PHI: Saric 25, Embiid 29, Redick 17, McConnell 10

Portland (senza Lillard) esplode nell’ultimo periodo e batte in rimonta dal -18 i Philadelphia 76ers; grazie ad una terza frazione da 34-20 con Dario Saric da 10 punti i Sixers entrano negli ultimi 12’ avanti 72-85 dopo esser stata anche sul +18 (60-78), ma nel 4° come spesso le succede va nel pallone.
Shabazz Napier si traveste da Damian Lillard e realizza 13 dei suoi 23 punti finali, Nurkic 10 dei suoi 21, 58% dal campo contro il 38% degli ospiti e con un Back-To-Back da 3 di Harkless a 3’ dalla fine Portland scappa sul +10 (103-93). Frazione dominata 42-25!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Wais

    Gli Spurs sembrano giocare molto, molto meglio senza Leonard che con lui

    Rockets 4L di fila, non in grande momento, alla fine qui o Harden si inventa qualcosa, oppure sono dolori, senza CP3. Certo tirare 7/27 e 5/15 da 3 non aiuta la causa

  • In Your Wais

    Appena visti i due falli fischiati ad Harden. Poco furbo lui, ma sinceramente è assurdo dare due falli a favore del più grande flopper della NBA odierna

    Quelli erano due non fischi, specie in un finale punto a punto dove si tende a punire episodi più netti. Gli arbitri ultimamente hanno un po’ perso la bussola su alcuni episodi, il 2 minutes report è simpatico ma certi errori si potrebbero correggere prima

  • Michael Philips

    “Gli Spurs sembrano giocare molto, molto meglio senza Leonard che con lui”

    spero non sia la stessa maledizione dei kings del 2004, che giocavano meglio senza webber quando lui tornò dall’infortunio.

  • gasp

    Fa sorridere Harden che appena gli fischiano dei falli contro si lamenta…

  • In Your Wais

    Beh non sta simpatico neanche a me, ma quelli erano due flop. Certo poi se metti contro il più grande flopper difensivo ed il più grande flopper offensivo viene fuori qualcosa di simpatico

  • ILTG6

    I Rockets per avere Paul hanno accorciato il roster, è normale vadano in difficoltà se sono assenti due giocatori come Chris e Capela, in particolare Capela è importantissimo per il sistema e non è sostituibile, ad inizio stagione anche senza Paul i Rockets macinavano W, ora stanno soffrendo molto anche a causa dell’assenza del centro.

  • michele

    “Choke and Choker”
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/26165220_1909973455982854_8906966295483223066_n.jpg?oh=766847dd6931835593ac48de7bc233d6&oe=5AB24C6B

    battute a parte, ci voleva una vittoria un po’ sculata in un periodo difficile.

  • michele

    15 punti in lunetta ( minimo sindacale) li ha peraltro incassati.

  • michele

    esatto. partita che non conta nulla. i rockets sono corti e devono preservare il piu’ possibile i muscoli di cristallo di CP3 per la post-season.

  • mad-mel

    Ai p.o il registro cambierà. Come ogni anno.

  • mad-mel

    Per ora la delusione ad est sono i Sixers.

  • ILTG6

    Sixers e in misura minore gli Hornets

  • gasp

    E si lamenta degli arbitri

  • Michael Philips

    Piccolo OT per i gestori del blog:
    Qualche volta mi capita di leggere i post che mettete su fabebook e noto quanto spesso arrivi gente totalmente random che risponde a merda a qualche vostro commento. Spesso gente che non capisce una sega di basket poi. Un plauso alla pazienza che avete nel rispondere con grande calma a certi schizzati. Io bannerei a vista in questi casi.

    Noto che qualsiasi pagina facebook dei vari espn, nba, b/r si rivela essere un ricettacolo di demenza incredibile. Roba che i peggiori giorni visti qui nel blog non raggiungono il livello di una normale giornata sui commenti di facebook.

  • michele

    ci sta che un giocatore si lamenti eh, nel senso che è una beffa finire la partita con due falli del genere in pochi secondi.

    la mia idea nello specifico è che si tratti davvero di casi al limite, con due maestri nel valorizzare certe situazioni ( smart in difesa, harden in attacco). molto banalmente, il Barba per una volta ha trovato un arbitro che detesta piu’ il suo vizio di mettere le mani addosso, sbracciandosi, all’avversario che la tendenza “artestiana” di Smart nell’enfatizzare il contatto subito.

  • michele

    i famosi “webeti” eheheheh

  • michele

    se i Sixers non vanno ai playoff sarà uno smacco, quindi devono darsi una mossa. Con questo Embiid poi sarebbe uno spreco.

    piuttosto, ma Fultz che fine ha fatto? A Phila hanno un talento speciale nel complicarsi la vita.

    gli Hornets sono la dimostrazione di come l’est sia cresciuto. Con questo stesso nucleo ma senza Howard due anni fa andavano ai playoff. Ora sono in zona lottery.

  • Michael Philips

    no davvero, roba che i vari troll visti qui negli anni, e pure il troll partenopeo ufficiale del blog proprio mi guadagnano di punti. Roba da matti.

  • ILTG6

    I Sixers alla fine sono giovani, possono sbagliare, si sono creati pressione ed hipe da soli soprattutto a causa di Embiind è ora sono in difficoltà, come hai detto tu l’est è migliorato e rimanere staccati dal treno Po è molto facile…
    Gli Hornets sembrabo non credere in cio8che fanno, sembra che nessuno creda nel progetto che in effetti è abbastanza confuso, MJ e Clifford non benissimo, squadra senza identità ne potenziale futuro