Antetokounmpo ferma OKC… ma con giallo finale!

Super notte NBA con Milwaukee che vince ad Oklahoma City con prodezza finale di Giannis Antetokounmpo (anche se era da annullare!), Washington infligge il 5° KO consecutivo a Houston crollano in casa i Warriors con Charlotte e Blake Griffin torna a sorpresa vincendo il derby!

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Houston Rockets 121-103
WAS: Porter 26, Beal 21, Wall 17, Oube Jr. 21, Meeks 13
HOU: Harden 20, Gordon 16, Black 10 (12 rimb), Green 18

Torna Chris Paul (8 punti in 25’) nelle fila dei Rockets ma per la 5^ volta consecutiva il referto orsa va agli avversari, Washington batte Houston con Otto Porter Jr. autore di 7 triple su 18 di squadra; Capitolini sempre al comando delle operazioni che trovano la fuga definitiva nei primi 4’ del 4° periodo, break di 13-4 con 2 triple di Otto Portr Jr. per il +18 Wizards (100-82) e partita in discesa.

Toronto Raptors – Atlanta Hawks 111-98
TOR: Valanciunas 13 (11 rimb), DeRozan 25, Lowry 12, Wright 13, Poeltl 6 (10 rimb)
ATL: Prince 30 (10 rimb), Schroder 14, Collins 11, Belinelli 14

Italian Job: Belinelli 14 pt (3/6, 2/5, 2/2), 3 ass, 1 persa, 1 rec in 27’

Tredicesima vittoria casalinga su 14 partite giocate dai Toronto Raptors che piegano gli Hawks; partita mai in discussione dalla palla a due con i canadesi che alla sirena del 3° quarto sono avanti 88-69 dopo esser stati anche sul +22.

Miami Heat – Brooklyn Nets 87-111
MIA: Richardson 19, Whiteside 17, T.Johnson 11, Dragic 11
BKN: Carroll 10, Harris-Jefferson 18, Zeller 11. Dinwiddie 11, Harris 21, Allen 12, LeVert 12 (11 ass)

Tornano Whiteside e Dragic ma Miami viene umiliata in casa da Brooklyn in un match mai iniziato; Hollis-Jefferson realizza 12 dei suoi 21 punti nel dominante 2° quarto da 35-19 con Brooklyn che tira 13/24 contro il desolante 3/17 di Miami, al riposo lungo match finito sul 39-59, nella ripresa i Nets voleranno anche sul +38!

Chicago Bulls – Indiana Pacers 119-107
CHI: Markkanen 32, Lopez 12, Holiday 11, Grant 11 (12 ass), Mirotic 28, Portis 12
IND: Turner 13, Stephenson 18, Collison 30, Joseph 10, Sabonis 14

Continua la rimonta dei Chicago Bulls che grazie al career-high di Lauri Markkanen battono i Pacers; Chicago comanda dalla palla a due ma non riesce a scappare via, dopo 11” del 4° periodo Indiana non molla sul -7 (86-79), ci pensa il solito Mirotic che realizza 3 triple nel break di 15-3 Bulls per il +19 (101-82) a 8’32” dalla conclusione.

New Orleans Pelicans – Dallas Mavericks 120-128
NOP: Moore 16, Davis 33, Cousins 32 (20 rimb), Holiday 23
DAL: Barnes 13, Nowitzki 13 (12 rimb), Matthews 18, Smith Jr, 21 (10 rimb, 10 ass), Powell 15, Harris 17, Barea 14

Anthony Davis e DeMarcus Cousins combinano per 65 punti ma Dallas sbanca New Orleans con la prima Tripla-Doppia in carriera di Dennis Smith Jr.; Mavs che dominano il 1° tempo toccando anche il +26 ma i Pelicans non mollano e a 3’07” sono sul -3 (117-120) quando J.J Barea uccide la partite con 2 triple consecutive per il +9 a 1’58”.

Oklahoma City Thunder – Milwaukee Bucks 95-97
OKC: Anthony 12, estbrook 40 (14 rimb), Felton 10, Grant 12
MIL: Middleton 20, Antetokounmpo 23 (12 rimb), Henson 18, Snell 15

Niente Paul George per i Thunder e sconfitta sulla sirena contro i Bucks malgrado un Westbrook da 40+14+9; finale al cardio palma, Bledsoe a 19” realizza il canestro del +5 (90-95) dopo che Russ aveva sbagliato quello del potenziale -1, Westbrook però non molla e prima schiaccia per il -3 e poi spara la bomba del 95-95 a 5” dopo un sanguinoso 0/2 di Bledsoe!!
Milwaukee ha un’ultima possibilità e la sfrutta a pieno, palla nell’angolo ad Antetokounmpo che si, butta dentro dalla linea di fondo e schiaccia con 9 decimi sul cronometro..canestro buono e convalidato ma da replay si vede che il greco pesta la riga di fondo!

Sacramento Kings – Phoenix Suns 101-111
SAC: Temple 12, Labissiere 12, Randolph 14, Hill 12, Bogdanovic 13, Cauley-Stein 11, Hield 12
PHX: Warren 26 810 rimb), Chriss 14, Booker 26

Devin Booker dice 26 e Phoenix batte Sacramento; match equilibrato per 3 quarti e 8’ perché a 4’14” dalla fine i Kings sono avanti 98-99 e da quel momento spariranno dal campo, break di 12-0 Suns con gli ultimi 9 punti tutti firmati D-Book per il 110-99 a 25”.

Golden State Warriors – Charlotte Hornets 100-111
GSW: Durant 27, Green 8 (11 rimb, 16 ass), Thompson 24, Livingston 12, West 10
CHA: Kidd-Gilchrist 12, Howard 29 (13 rimb), Batum 15, Walker 16, Kaminsky 14, Lamb 11

Colpo a sorpresa della notte dei Charlotte Hornets che guidati da Dwight Howard (29+13) sbancano l’Oralce Arena di Oakland; Warriors che inseguono ma in scia sul -3 (79-82) dopo 2 del 4° quarto, Charlotte però cambia marcia e scappa via con un parziale di 13-2 tutto firmato dal duo Kamisky-Lamb per il +14 (81-95) a metà frazione.

Los Angeles Lakers – Los Angeles Clippers 106-121
LAL: Kuzma 13, Randle 18, Cadlwell-Pope 14, Ingram 18, Clarkson 20, Nance Jr. 16
LAC: Williams 11, Griffin 24, Jordan 12 (16 rimb), Rivers 13, Teodosic 11, Harrell 15, Williams 23

Colpo di scena ad Hollywood con Blake Griffin che gioca, chiude con 24 punti e trascina i Clippers al successo nel derby; match segnato dall’ottimo avvio dei rosso-blu, 35-22 il 1° quarto con 10 di Rivers e il 59% dal campo contro il 36% dei giallo-viola che inseguiranno per tutta la partita arrivando anche a -18.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B

  • In Your Wais

    Raramente ricordo tante polemiche e decisioni sbagliate degli arbitri negli ultimi anni

    Non ne stanno imbroccando una, quella del Greco è grossa come una casa, per carità ci sta non vederla a velocità reale, ma l’istant replay deve iniziare ad essere allargato come uso. Già lo usano per vedere se un tiro è da 2 o da 3, perchè non estenderlo a situazioni come quelle di Giannis, ai goal tendings, magari al limite anche ai falli (questo è già più dura, in qualche modo sarebbe come delegittimare i fischietti)

    Bella stagione NBA, non ci sono partite scontate, chiunque può vincere o perdere con chiunque, vedi stanotte i Warriors. Sarebbe bello continuare il trend anche nei playoff

    Dal ritorno di Mirotic credo che i Bulls abbiano il miglior record della NBA, bravo chi ci capisce qualcosa

  • ILTG6

    Nonostante la sfortuna i Clippers possono ancora fare i Po, con questo roster sono tranquillamente da 7 8 posto aspettando il gallo( Che sposta poco) e il ben più importante Beverly. I Pelicans devono stare attenti pure quest’anno, così come i Blazers.

    Importante vittoria Bucks nonostante il finale.
    Wizards sono 9-10 contro squadre sotto il 50% di W e 11-6 contro squadre vincenti, hanno problemi di concentrazione ma con la crescita di Oubre Beal e Porter sono più forti dello scorso anno.

  • ILTG6

    Concordo sulla questione arbitri, il famoso report degli ultimi due minuti ha evidenziato 5 infrazioni di passi dei Celtics nell’ultima partita contro i Rokets, abbastanza insensato come report parlare di passi in Nba…servono miglioramenti da tutto il reparto arbitrale, più fischi in penetrazione, meno sui jumper

  • michele

    Caro ILTG6, ieri parlavamo degli Hornets deludenti e stanotte hanno sbancato, l’Oracle LOL. Quando Howard gira indietro le lancette dell’orologio, diventano una squadra temibile, ma resto dell’idea che dovrebbero andare in lottery, perché non hanno molti margini di crescita con questo core.

    Grandi prestazioni di Smith e del finlandese volante, classe rookie che si conferma la piu’ profonda e interessante da diversi anni a questa parte. E manca ancora Fultz all’ appello.

    A questo proposito, credo che il giudizio sulla trade Butler vada rivisto. All’epoca si parlo’ di regalo Bulls, di franchigia allo sbando etc. Alla fine si sono presi il finnico, un Dunn che sta rinascendo ( forse Thibo non lo valorizzava?) e Lavine che era comunque buono. I Wolves invece hanno trovato in Butler il leader che cercavano e Jimmy sta disputando una stagione mostruosa, ma se Wiggins e KAT non si svegliano dal torpore rischiano di restare una incompiuta.

  • Michael Philips

    Fermi tutti! Howard ieri ha messo 3 jumpers da 6 metri? Ma che cazz? Lo avete visto?