Boston doma i Cavs, super Phila, Killer Curry!

La difesa di Boston annichilisce Cleveland in un match senza storia, Philadelphia batte nel finale San Antonio, notte eroica per Dinwiddie e Curry, belle vittorie per Miami, Denver e Oklahoma City che domina senza pietà i Lakers.

REGULAR SEASON

Orlando Magic – Houston Rockets 98-116
ORL: Gordon 16, Fournier 10, Payton 14, Afflalo 11, Hezonja 14
HOU: Ariza 12, Anderson 17, Capela 21, Gordon 17, Paul 8 (13 ass), Green 27, Nene 10

Buona la prima per gli Houston Rockets versione Chris Paul leader con Gerald Green autore di 27 punti uscendo dalla panchina; match mai messo in discussione dei texani che già dopo i primi 12’ sono avanti 12-25, la compagine allenata da Mike D’Antoni non si guarderà mai indietro e arriverà fino a +28.

Philadelphia 76ers – San Antonio Spurs 112-106
PHI: Saric 15, Embiid 21 (21 rimb), Redick 20, Simmons 26
SAS: Anderson 14, Aldridge 24 (14 rimb), Forbes 15, Bertans 13, Mills 26

Bella vittoria dei Philadelphia 76ers che battono in casa i San Antonio Spurs grazie a 67 punti del trio Embiid-Redick-Simmons; a 55” dalla conclusione Spurs sul -2 (106-104) dopo un 1/2 dalla lunetta di Aldridge, segna Redick, perde palla Anderson e Simmons metterà il punto esclamativo per la schiacciata del 110-104 a 21”. Phila ha chiuso gli ultimi 2’15” di partita con un break di 11-3 con Simmons autore di 7 punti.

Washington Wizards – New York Knicks 121-103
WAS: Morris 11 (11 rimb), Gortat 21, Beal 27, Wall 25, Satoranksy 10
NYK: Porzingis 16, Kanter 12, Jack 10, McDermott 10, O’Quinn 13 (10 rmb), Beasley 20

La “House Of Guards” combina per 52 punti e Washington batte NY grazie ad un solido 3° quarto; squadre che vanno al riposo sul 64-73 Wizards, nella terza frazione NY spacca il ferro tirando 6/21 dal campo contro l’11/19 dei capitolini che piazzano un quarto da 26-14 scappando via fino al +19!

Brooklyn Nets – Minnesota Timberwolves 98-97
BKN: Hollis-Jefferson 10, Dinwiddie 26, Harris 17
MIN: Wiggins 17, Towns 16 (10 rimb), Butler 30, Jones 11, Crawford 10

I Brooklyn Nets hanno a meglio di misura sui T-Wolves grazie a Spencer Dinwiddie eroe nel finale; grazie a 3 tiri liberi a 40” dalla fine Jimmy Butler porta Minnesota avanti 96-97, la risposa dei Nets è di quelle che fanno male perché ad 1” dallo scadere dei 24” Dinwiddie trova il canestro del sorpasso col fadeaway del 98-97! Ultimo tiro per Minnie ma Butler non troverà il bersaglio.

Miami Heat – Detroit Pistons 111-104
MIA: Richardson 22, Olynyk 25 (13 rimb), Whiteside 10, Dragic 24 (13 ass), Ellington 12, J.Johnson 16
DET: Harris 19, Bradley 15, Marjanovic 15, Bullock 17, Kennard 13, Buycks 14

Importante vittoria casalinga per i Miami Heat che sconfiggono i Pistons guidati dal solito Goran Dragic ne supportato da Josh Richardson; match che si decide negli ultimi 4’20”, Detroit è in scia sul -3 (101-98) quando si colpo si accende Kelly Olynyk, il canadese realizza 6 punti compreso il rimbalzo offensivo con realizzazione per il +5 (109-104) a 39” che di fatto segnerà le sorti del match.

Boston Celtics – Cleveland Cavaliers 102-88
BOS: Tatum 15, Horford 11, Brown 14, Irving 11, Smart 15, Rozier 20
CLE: James 19, Smith 10, Thompson 10 (11 rimb), Green 13, Korver 15

Il Big-Match della notte a senso unico, la difesa dei Boston Celtics limita i Cavaliers al 34% dal campo (8/32 da 3!) e li batte con un modesto Kyrie Irving, infortunio ala caviglia per Kevin Love; pronti via e Cleveland chiude il 1° quarto sotto di 11 col 29% dal campo, Boston è totalmente padrona del campo tanto che arriverà pure a toccare il +23 con Terry Rozier immarcabile per gli avversari.

Chicago Bulls – Toronto Raptors 115-124
CHI: Valentine 14, Markkanen 22 (12 rimb), Lopez 12, Holiday 26, Mirotic 20, Grant 11
TOR: Ibaka 16, DeRozan 35, Lowry 16, Wright 25 (13 rimb), VanVleet 13

Continua il momento On-Fire di DeMar DeRozan (35 punti) che trascina i Raptors al successo in quel di Chicago; i Bulls stanno bene in partita e siamo sul 90-90 dopo i primi 3 quarti, Toronto cambia marcia e comincia l’ultima frazione con un parziale di 16-4 chiuso con bomba di Lowry a 6’39” dalla fine per il 94-106, vantaggio poi difeso fino alla fine.

Milwaukee Bucks – Indiana Pacers 122-101
MIL: Middleton 27, Antetokounmpo 31 (10 rimb), Brogdon 17, Maker 12
IND: Bogdanovic 13, Stephenson 15, Collison 17, Sabonis 24, Jospeh 10

Milwaukee sfrutta l’assenza di Oladipo e col duo Middleton-Antetokounmpo batte i Pacers in scioltezza; Bucks padroni del campo dall’inizio alla fine, dopo aver chiuso il primo tempo avanti di 10 (62-52) nella ripresa i ragazzi di Kidd prendono il largo con un break di 8-0 per il +16 (72-56) dopo 3’, arriveranno massimo fino al +25

Dallas Mavericks – Golden State Warriors 122-125
DAL: Barnes 18, Nowitzki 12, Matthews 22, Smoth Jr. 14, Barea 13, Ferrell 11, Powell 21
GSW: Durant 25 (12 rimb), Green 18 (11 rimb), Thompson 25, Curry 32

All’American Airlines Center di Dallas Steph Curry tira via le castagne dal fuoco ai suoi decidendo nel finale la partita; i Mavs se la giocano e a 12” dalla sirena finale l’ex Harrison Barnes pareggia sul 122-122, peccato che dall’altra parte ci sia lo Chef, TRIPLA alla Curry di Curry a 3” dalla sirena per il +3, Dallas non ha più Time-Out e la preghiera di Dennis Smith Jr. non verrà accolta.

Denver Nuggets – Phoenix Suns 134-111
DEN: Chandler 17, Jokic 14, Harrid 36, Murray 13, Lyles 16 (11 rimb), Barton 12, Beasley 10
PHX: Warren 13, Chriss 16, Monroe 16 (10 rimb), Booker 17, Canaan 11, Jackson 14

Devastante partita dei Denver Nuggets che mandano 6 giocatori in doppia-cifra nella facile vittoria contro Phoenix; grazie ad un 2° quarto d 41-27 i Suns rimontano e all’intervallo sono li sul .6 (67-61) poi nel 3° non scenderanno in campo, Denver lo domina 37-18 tirando col 66% dal campo contro il 17% degli avversari, alla sirena il vantaggio è di 25 punti e game over.

Utah Jazz – New Orleans Pelicans 98-108
UTA: Favors 11, Mitchell 24, Rubio 11, Johnson 10
NOP: Davis 29 (15 rimb), Cousins 19 (11 rimb), Holiday 24, Rondo 12

New Orleans passa a Salt Lake City con 29+15 di Anthony Davis; la partita gira in favore degli ospiti a 3’55” dalla fine del 3° quarto, sotto di 2 New Orleans chiude la frazione con un parziale di 12-1 aprendo poi il 4° con un gioco da 3 punti di Cunningham per il +12 (72-84), non si gireranno più e quando Utah arriverà sul -4 (81-84) risponderanno con un 6-0.

Los Angeles Lakers – Oklahoma City Thunder 96-133
LAL: Kuzma 18, Caldwell-Pope 12, Clarkson 11, Brewer 10, Lopez 10
OKC: George 24, Anthony 21, Adams 12, Ferguson 24, Westbrook 20 (12 ass), Felton (10 ass)

Lonzo Ball non ce la fa e gli Oklahoma City Thunder passeggiano per 48’ allo Staples Center; i giallo-viola tengono botta giusto i primi 12’ (36-36), poi nel 2° quarto Paul George realizza 13 dei suoi 24 punti in una frazione dominata 37-18, all’intervallo OKC avanti 44-63 con Melo autore di 21 punti, George 17, Westbrook 14.

 

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B