Warriors, dominio e paura a Toronto! Bene Lakers

I Warriors la scampano all’Air Canada Centre solo nel finale dopo esser stati pure sul +28, Lakers firmano la 4^ consecutiva, Washington deve vincerla due volte contro i Nets, bene Thunder, Spurs e Bulls.

REGULAR SEASON

Dallas Mavericks – Los Angeles Lakers 101-107 OT
DAL: Matthews 17, Barnes 17, Ferrell 11 (10 rimb), Smith Jr. 23, Powell 13
LAL: Randle 23 (15 rimb), Caldwell-Pope 17, Kuzma 18 (10 rimb)

Doppia-Doppia per Julius Randle (23+15) e 4^ vittoria consecutiva per i Los Angeles Lakers che battono dopo un tempo supplementare i Mavs; finale in volata con Caldwell-Pope che a 11” fa 1/2 dalla lunetta per il 93-95 Lakers, risposta di Dallas firmata da Barnes per il 95-95, ultimo tiro per i giallo-viola ma Ball non troverà il bersaglio.
Nell’Extra-Time L.A prede subito le redini e sarà Randle a decidere il match con il Fadeaway a 18” per il 101-106

Los Angeles Clippers – Sacramento Kings 126-105
LAC: Wallace 12, Griffin 11, Reed 14 (13 rimb), Williams 26, Teodosic 11, Johnson 13, Harrell 17, Dekker 13
SAC: Cauley-Stein 23 (13 rimb), Fox 17 (10 ass), Bogdanovic 13, Hield 10, Labissiere 14

Lou Williams e i Los Angeles Clippers battono senza problemi i Kings; partita subito nelle mani dei Clippers davanti 30-17 dopo i primi 12’ e non si gireranno più arrivando anche sul +25.

Charlotte Hornets – Oklahoma City Thunder 91-101
CHA: Williams 16, Howard 11 (17 rimb), Batum 12, Walker 19
OKC: George 17, Anthony 7 (10 rimb), Adams 14 (11 rimb), Westbrook 25 (10 rimb)

I Charlotte Hornets rendono la vita difficile ai Thunder che però si portano a casa il referto rosa con un ottimo contributo dalla panchina, specialmente da parte di Raymond Felton; gli Hornets chiudono avanti di 3 (876-73) i primi 36’ di gioco, nei primi 6’ del 4° OKC si prende la partita, parziale di 22-8 con Felton autore di tutti i suoi 8 punti per il +11 (84-95), vantaggio difeso fino alla fine.

Washington Wizards – Brooklyn Nets 119-113 OT
WAS: Porter Jr. 12, Morris 12, Gortat 16 (13 rimb), Beal 24, Wall 23 (16 ass), Oubre Jr. 17
BKN: Carroll 13 (10 rimb), Hollis-Jefferson 22, Crabbe 13, Dinwiddie 13, Harris 11, LeVert 12, Allen 16

Nella Capitale i Wizards devono vincerla due volte e all’Overtime contro dei coriacei Nets; pronti via e c’è solo Washington in campo, 33-18 il 1° quarto per chiudere il primo tempo avanti di 20 (59-39) fino ad arrivare sul +25, sembra fatta ma i Nets non mollano e a 16” sono sotto di 3 (107-104) e possesso, sbaglia Dinwiddie da 3 ma Acy cattura il rimbalzo, tira lui per il pareggio…e tripla a segno a 9” per il 107-107! Ultimo possesso per i padroni di casa ma Wall non troverà l’appuntamento con il buzzer-beater..
Nell’Overtime ancora finale in volata con Brooklyn che si porta sul -3 (116-113) a 34” ma stavolta Wall non trema e segna il canestro del +5 a 17” per i titoli di coda.

Toronto Raptors – Golden State Warriors 125-127
TOR: Anunoby 17, Ibaka 14, Valanciunas 12, DeRozan 42, VanVleet 13
GSW: Durant 25, Green 14, Thompson 26, Curry 24, West 11

Torna Steph Curry nei Warriors che dominano, si fanno rimontare, tremano ma nel finale il solito Kevin Durant tira via le castagne dal fuoco contro degli indemoniati Raptors; DeMar DeRozan realizza 25 punti nei primi 24’ ma non bastano ai canadesi che al riposo lungo sono sotto di 27 (54-81) grazie ad un Thompson da 20 punti, Durant 15 e Green 12, un 2° quarto da 38-19 e complessivamente un primo tempo col 71% dal campo e 22 assist (Green 8)…Anche qui sembra fatta e finita ma i Raptors in casa tirano fuori sempre qualcosa in più, prima un 3° quarto da 35-25 e poi nei primi 6’ del 4° piazzano un parziale di 20-5 e si portano sul -4 (109-113)! Si entra negli ultimi 63” col match apertissimo sul 122-123 Warriors nel totale pallone con Curry che fa 0/2 dalla lunetta a 45”, DeRozan sbaglia il tiro del sorpasso e Durant lo castiga col jumper dalla media per il +3 a 21”.
Golden State torna a difendere seriamente, Toronto è costretta a forzare da 3 con Miles e poi succede di tutto; contesa tra Green e VanVleet, la vince Green ma Durant non riesce a controllare la palla, si tuffano tutti e alla fine è palla è di Golden State perché DeRozan finisce sulla riga.

Chicago Bulls – Detroit Pistons 107-105
CHI: Markkanen 19, Lopez 12, LaVine 14, Dunn 18, Mirotic 16, Portis 15
DET: Drummond 21 (15 rimb), Bradley 26, Smith 12, Buycks 10, Tolliver 10

Altra partita tirata e vinta di misura in quel di Chicago con i Bulls che battono i Pistons con brivido finale; a 68” dalla conclusione Lauri Markkanen realizza il tiro del sorpasso Bulls sul 106-105, Drummond sbaglia e Dunn va in lunetta a 38” ma fa 1/2 per il +2. Detroit va per il sorpasso con Bradley che manca la tripla a 28”, Chicago non è fredda perché Holiday perde palla a 4” ma per sua fortuna Bullock non segnerà il canestro del pareggio.

San Antonio Spurs – Denver Nuggets 112-80
SAS: Leonard 19, Aldridge 15, Green 11, Bertans 18
DEN: Jokic 23, Harris 18

Ai San Antonio Spurs basta un solido 1° quarto per archiviare la pratica Nuggets nel giorno del rientro di Kawhi Leonard (19 punti in 28’ con 5/8 dal campo): 32-16 il parziale dei primi 12’ con Ginobili che schiaccia in chiusura in una partita che ha visto i nero-argento toccare anche il +38 ad un certo punto.

T-SHIRT #8 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B