Harden leggenda: Tripla-Doppia con 60 punti!

James Harden entra nella storia scrivendo una Tripla-Doppia con 60 punti, Golden State asfaltata nello Utah, Detroit decimata batte i Cavs, Washington ferma la cora dei Thunder, Gallinari sconfitto al rientro.

REGULAR SEASON

Washington Wizards – Oklahoma City Thunder 102-96
WAS: Gortat 11, Beal 21, Oubre Jr. 10
OKC: George 28, ANthony 19, Adams 16 (10 rimb), Westbrook 13 (10 ass)

I Washington Wizards (senza John Wall per circa 2 mesi) fermano ad 8 la striscia di vittorie consecutive dei Thunder con Russell Westbrook da 5/18 dal campo; a 65” dalla conclusione Westbrook porta OKC sul +2 (94-96) ma da quel momento si spegnerà la luce, i capitolini chiuderanno la partita con un parziale di 8-0 di cui 6 punti dalla lunetta.

New York Knicks – Brooklyn Nets 111-95
NYK: Hardaway Jr. 15, Porzingis 28, Kanter 20 (20 rimb), Lee 12, Beasley 12 (13 rimb)
BKN: Carroll 13, Allen 12, Crabbe 12, Dinwiddie 11, Okafor 5 (13 rimb), Stauskas 12

Kristaps Porzingis dice 28, Enes Kanter 20+20 e il derby va ai Knicks; partita decisa nei primi 24’ con i Knickerbockers avanti 61-41 con Porzingis a quota 18 e Kanter già in doppia-doppia (10+11), il tutto col 46% dal campo contro il 38% degli avversari.

Toronto Raptors – Minnesota Timberwolves 109-104
TOR: Ibaka 15, Valanciunas 18 (11 rimb), DeRozan 23, Lowry 15, Poeltle 12, VanVleet 10
MIN: Wiggins 15, Gibson 12, Towns 11 (10 rimb), Butler 25, Teague 14, Dieng 14

I Toronto Raptors escono nel finale e battono in rimonta i T-Wolves con 25 punti di DeMar DeRozan; grazie ad un break di 6-0 Minnesota è viva sul -2 (103-101) a 1’ dalla fine, sale in cattedra DeRozan prima col canestro del +4 e poi ol 2/2 a 19” per il 107-101 che manderà i titoli di coda.

Detroit Pistons – Cleveland Cavaliers 124-114
DET: Johnson 26 (10 rimb), Tolliver 20, Drummond 21 (22 rimb), Bullock 22, Smith 19, Buyck 11
CLE: James 21, Thomas 19, Frye 20, Wade 18, Korver 10

In attesa di Blake Griffin (esordio venerdì) i Detroit Pistons tornano a vincere e lo fanno con 20+22 di Drummond contro i Cavaliers che, oltre ad aver perso la patita, hanno perso per 6/8 settimane Kevin Love (fattura mano sinistra); a metà del 4° il match è equilibrato sul 106-105 Pistons, Cleveland inizia a spaccare il ferro e Detroit ne approfitta con un parziale di 10-0 per il +12 (116-104) a 3’31” chiuso con tripla di Bullock.

Houston Rockets – Orlando Magic 114-107
HOU: Anderson 10, Capela 12 (13 rimb), Harden 60 (10 rimb, 11 ass), Green 11
ORL: Simmons 15, Hezonja 17, Fournier 12, Augustin 13, Speights 17, Mack 15

Al Toyota Center di Houston è la notte magica e storica di James Harden, primo di sempre a registrare una Tripla-Doppia con 60 punti (19/30 dal campo, 17/18 ai lberi) con tanto di referto rosa contro i Magic; Orlando che si è giocata fino a 3’36” dalla sirena finale le sue carte, infatti punteggio sul 107-107 prima che il “Barba” si mettesse in proprio. Per Harden 6 punti consecutivi (con gioco da 4 punti a 45”) nel break di 7-0 Rockets per il 114-107 finale. Harden ha realizzato 18 dei suoi 60 nel 4° su 24 di squadra.

New Orleans Pelicans – Sacramento Kings 103-114
NOP: Davis 23 (13 rimb), Holiday 21, Miller 10, Clark 20, Nelson 10
SAC: Randolph 26 (12 rimb), Koufos 17 (17 rimb), Fox 15, Temple 15, Hill 14

Secondo KO consecutivo per i Pelicans che stavolta cadono in casa contro i KIngs di Zach Randolph; a 3’53” New Orleans è sotto 99-104 con possesso dopo stoppata di Davis a Fox ma Holiday sbaglierà la bomba del possibile -2 e Sacramento non perdonerà, tripla di Hill e poi canestro di Koufos per il +10 )99-109) a 2’44”.

San Antonio Spurs – Denver Nuggets 106-104
SAS: Anderson 18, Aldrige 30, Gasol 18, Murray (13 rimb), Ginobili 14
DEN: Barton 13, Jokic 13, Arthur 10, Harris 17, Murray 18, Mudiay 14

LaMarcu Aldridge dice 30 e San Antonio la scampa con brivido finale contro Denver; a 36” dalla sirena finale ecco il solito Manu Ginobili, canestro del +5 (106-101) ma Denver non molla, tripla di Murray a 31”, Green sbaglia quella del potenziale KO e a 11” i Nuggets hanno la palla sotto di 2. Palla a Barton che va da 3 per la vittoria ma senza fortuna.

Utah Jazz – Golden State Warriors 129-99
UTA: Ingles 20, Favors 18 (10 rimb), Mitchell 20, Rubio 23 (11 ass)
GSW: Durant 17, Thompson 27, Curry 14, McGee 14

Sorpresa della notte da Salt Lake City dove gli Utah Jazz hanno asfaltato i Golden State Warriors col peggior Curry dell’anno (14 punti con 4/13 dal campo); match comandato e dominato dall’inizio alla fine dai Jazz che prima vanno al riposo lungo sul 69-56 col 60% dal campo e 17 punti di Ingles , poi nella ripresa non si fermano andando anche a toccare il +30 finale grazie a un 4° periodo da 26-14.

Los Angeles Clippers – Portland Trail Blazers 96-104
LAC: Gallinari 15, Jordan 8 (19 rimb), Wallace 15, Williams 20, Harrell 15
POR: Aminu 11 (10 rimb), Nurkic 14 (20 rimb), McCollum 16, Lillard 28, Davis 14, Napier 10

Italian Job: Gallinari 15 pt (5/8, 1/4, 2/2), 5 rimb, 1 ass in 25’

Torna in azione Danilo Gallinari (15 punti in 25’) ma i Clippers perdono contro i 28 di Damian Lillard; partita che gira in favore egli ospiti nel 3° quarto, Lillard ne realizza 10 su 30 di squadra contro i 16 col 23% dal campo dei Clips, alla sirena del 3° Portland conduce 67-86.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B