Utah e Mitchell On-Fire, LaVine ancora decisivo!

Donovan Mitchell e i suoi Utah Jazz battono in volata San Antonio per la 10ima consecutiva, Zach LaVine batte i Magic con una sua magata, bene Gallinari e Belinelli (in panchina), Davis batte i Pistons e i Warriors passeggiano.

REGULAR SEASON

Detroit Pistons – New Orleans Pelicans 103-108
DET: Johnson 10, Griffin 22, Drummond 13 (21 rimb), Bulock 14, Smith 11, Nelson 12
NOP: Davis 38 (10 rimb), Holiday 21 (12 ass), Miller 12, Mirotic 21 (12. rimb)

Anthony Davis stavolta dice 38+10 e New Orleans passa a Detroit; a metà del 4° periodo la partita è viva sul 70-75 Pelicans i quali scapperanno via con un parziale di 10-0 per il +15 (70-85) realizzato in 83”, il utto con David autore di 13 dei suoi 38 nel 4° quarto.

Philadelphia 76ers – New York Knicks 108-92
PHI: Covington 13, Saric 24, Embiid 17, Redick 18, Simmons 13, McConnell 10 (10 rimb, 11 ass)
NYK: Beasley 22, Kanter 17 (13 rimb), Jack 11, Lee 18

Marco Belinelli osserva dalla panchina il successo dei 76ers sui Knicks con TJ McConnell autore di una Tripla-Doppia (10+10+11); match deciso in apertura dell’ultima frazione grazie ad un break di 8-0 che ha spinto Philly dal +7 (86-79) al +15 (94-79) dopo 3’30” del 4° periodo.

Brooklyn Nets – Los Angeles Clippers 101-114
BKN: Carroll 12 (10 rimb), Crabbe 15, Dinwiddie 13, Russell 16, Harris 16
LAC: Harris 10, Gallinari 16, Jordan 16 (17 rimb), Bradley 11, Rivers 17, Williams 20, Harrell 15

Italian Job: Gallinari 16 pt (4/6, 2/3, 2/2), 5 rimb, 2 perse, 2 stop in 34’

Un ottimo Danilo Gallinari guida i Clippers al successo sui Nets alla loro 10ima sconfitta nelle ultime 11 partite; partita dominata dall’inizio alla fine da L.A che sulla sirena del 3° quarto è avanti 67-90 con tanto di Buzzer-Beater di DeAndre Jordan.

Chicago Bulls – Orlando Magic 105-101
CHI: Markkanen 21, LaVine 18, Grant 14, Portis 19, Valentine 11
ORL: Simmons 14, Hezonja 24, Biyombo 10, Fournier 22, Speights 10

Zach LaVine ci ha preso gusto e ancora una volta è lui l’eroe nella vittoria in volta dei Bulls sui Magic; Chicago domina arrivando anche sul +18 ma a 17” dalla sirena finale il punteggio recita 101-101 e possesso Magic. LaVine ruba la scena o meglio, ruba palla a Simmons e vola a canestro per la schiacciata del 103-101 a 12” dalla conclusione! C’è ancora una speranza per Orlando ma Hezonja mancherà la bomba della vittoria a 11”.

Utah Jazz – San Antonio Spurs 101-99
UTA: Ingles 20, Favors 19, Gobert 10 (12 rimb), Mitchell 25, Crowder 14
SAS: Anderson 16, Gasol 15 (15 rimb), Bertans 12m Green 13, Murray 12

Gli Utah Jazz si confermano squadra più rovente della Lega conquistando la 10ima vittoria consecutiva battendo di misura gli Spurs (senza Aldridge); dopo 56” dall’inizio del 4° San Antonio tocca il +10 (69-79) ma Utah non si arrende, rimonta e il finale vive sul botta-e-risposta. Segna Mitchell il layup del sorpasso sul 98-97, contro-sorpasso Spurs con 2/2 di Anderson a 47” (98-99) e poi ecco la giocata decisiva firmata sempre dal rookie, ruba palla a Manu e segna il jumper dalla media per il 100-99 a 39″. Spurs non segnano e Mitchell va in lunetta senza chiudere l’incontro (1/2) per il +2 a 17″. Spurs con l’ultimo tiro, si va chiaramente da Ginobili ma l’argentino non troverà la tripla della vittoria.

Golden State Warriors – Phoenix Suns 129-83
GSW: Durant 17, Casspi 19 (10 rimb), Thompson 16, Curry 22, Young 16
PHX: Warrenn 14, Payton 29

Passeggiata salutare per i Golden State Warriors che rifilano 40+ punti ai Phoenix Suns non nuovi a questo gap (4^ volta in stagione); Phoenix dura giusto il 1° quarto (25-34) poi addio, nel 2° Curry dice 10 e Golden State tirerà col 63% in una frazione dominata 37-21 per il +17 al riposo lungo (62-45)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B