Cleveland sbanca anche OKC, Houston da urlo!

LeBron James dice 37 e la panchina Cavs fa il resto nel successo di Cleveland ad Oklahoma City, Houston piega nel 4° Minnesota con super Harden, Toronto rischia ma doma Miami, Spurs ancora KO, bene Bucks e Kings.

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Miami Heat 115-112
TOR: Ibaka 14 (10 rimb), Valanciunas 6 (10 rimb), DeRozan 27, Lowry 22, Miles 11, VanVleet 10, Wright 10
MIA: Richardson 10, Whiteside 10 (10 rimb), Dragic 28, Ellington 15, J.Johnson 16, Adebayo 11, Wae 10 (11 rimb)

DeMar DeRozan e Kyle Lowry combinano per 49 punti e domano i Miami Heat; grazie ad un 3° quarto da 44-26 con DeRozan autore di ben 19 punti i Raptors scappano via sul +17 (98-81), sembra fatta ma Miami non molla! Rimonta nel 4° e a 56” dalla fine è sul -3 (112-109), va DeRozan in lunetta a 41” con 1/2 per il +4 ma sul capovolgimento di fronte Dragic mancherà la bomba del possibile -1, a Lowry basterà un altro libero a 37” per il +5 (114-109).

Milwaukee Bucks – Atlanta Hawks 97-92
MIL: Middleton 21, Antetokounmpo 15 (15 rimb), Maker 12, Bledsoe 14, Zeller 14
ATL: Prince 11, Ilyaosva 15, Dedmon 13 (10 rimb), Bazemore 17, Schroder 18

I Bucks escono negli ultimi 3’ di partita e battono gli Hawks con Giannis Antetokounmpo protagonista; Atlanta rimonta dal -14 e a 3’31” dalla conclusione pareggia sull’84-84, il greco si mette in proprio realizando 4 punti consecutivi nel break di 8-0 Bucks per il +8 (92-84) a 96”.

Minnesota Timberwolves – Houston Rockets 108-126
MIN: Gibson 12, Towns 35 (12 rimb), Butler 15, Teague 25, Crawford 11
HOU: Tucker 10, Capela 14 (12 rimb), Harden 34 (13 ass), Paul 13, Anderson 21, Gordon 13

Troppo James Harden (34+13) per i Minnesota Timberwolves che cadono in casa contro Houston; partita che comunque è viva dopo i primi 3 quarti sull’80-84 Rockets ma ad inizio 4° i texani scappano, break di 8-2 con due triple consecutive di Anderson per il +10 (82-92), Minnie prova a resistere ma poi arriva la mazzata, 4 triple consecutive firmate Anderson (2), Tucker e Harden a 5’47” per il 91-017 Rockets!
Nel 4° periodo dicasi 10/16 da 3 per i Rockets, 17 punti per James Harden, 12 per Anderson, 61% dal campo per 42 punti!

Oklahoma City Thunder – Cleveland Cavaliers 112-120
OKC: George 25, Anthony 24, Adams 22 (17 rimb), Westbrook 21 (12 ass), Grant 14
CLE: James 37, Smith 18, Hood 14, Green 10, Nance Jr. 13, Clarkson 14

Altro pesante ed importante referto rosa strappato dai nuovo Cavaliers che vincono ad Oklahoma City, nel giorno del ritorno di Russell Westbrook, con LeBron James da 37+8+8 punti e un solido contributo dalla panchina; è proprio la 2nd unit de Cavs che firma il primo strappo, break di 9-0 ad inizio 4° periodo per il +11 (89-100) dopo 3’30, OKC non riesce a ricucire il distacco, arriverà massimo fino al -8 (100-108) ma una bomba di Clarkson a 3’22” ridarà il +11 agli ospiti, il tutto con Cleveland che ha girato solo 7 giocatori nell’ultimo periodo.

Dallas Mavericks – Sacramento Kings 109-114
DAL: Matthews 13, Barnes 18, Nowitzki 12, Barea 19 (13 ass), Smith Jr. 17, Powell 18
SAC: Jackson 12, Randolph 22, Cauley-Stein 10, Bogdanovic 19, Fox 11, Koufos 11, Temple 13

Zach Randolph si carica sulle spalle i Kings e li trascina al successo in quel di Dallas; Sacramento gioca un gran primo tempo andando negli spogliatoi sul +21 (44-65) arrivando anche sul +26, Dallas reagisce ma i Kings riusciranno a difendere il vantaggio fino alla fine.

Denver Nuggets – San Antonio Spurs 117-109
DEN: Barton 20, Chandler 17, Jokic 23 (13 rimb, 11 ass), Harris 15, Murray 17, Lyles 11
SAS: Gasol 10, Bertans 12, Murray 12, Lauvergne 26 (11 rimb), Parker 17

Tripla-Doppia per Nikola Jokic (23+13+11) e successo dei Nuggets sugli Spurs che, come ad Utah, cadono nel 4° periodo; San Antonio entra negli ultimi 12’ avanti 87-90, il match rimane equilibrato fino a metà della frazione quando, sul 106-103 Nuggets, Denver mette la freccia realizzando 11 punti consecutivi von bomba di Harris a 2’42” per il +14 (117-103).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B