Adam Silver e le rivoluzioni NBA, ma quali?

C’è aria di rivoluzione in NBA, aria di cambiamenti significativi e durante la pausa dell’All Star Game il Commissioner Adam Silver non ci è andato leggero trattando i soliti roventi temi quali il formato Playoffs e il passaggio NCAA-NBA, idee non nuove ma che continuano a girare sul tavolo della Lega.

Sul format Playoffs siamo sempre li, l’idea di abolire le Conference e avere dei Playoffs con le migliori 16 squadre della Lega (nella foto come sarebbero oggi i Playoffs col nuovo formato), c’è chi vede in questo cambiamento lo stesso sentore che ha portato a cambiare il format All Star Game ossia l’eventuale passaggio di LeBron James (33 anni) ad Ovest che comporterebbe un imbarazzante squilibrio tra le due Conference. Il format 1-16 divide, lo stesso James non è d’accordo sull’abolizione delle Conference, pensate solo che gli Heat oggi al 8° posto ad East i ritroverebbero fuori.

Mal oltre al formato 1-16 adesso la Lega ha buttato là un’altra idea, una specie di Torneo per staccare i biglietto #7 e #8 dei Playoffs; Zach Lowe della ESPN ha riportato il format che vedrebbe coinvolte anche le #9 e #10 di ogni conference, infatti si tratterebbe di due “Final Four” (una per conference con singola partita decisiva, no campo neutro) per determinare le #7 e #8 delle Conference ad esempio, oggi ad East la #10 sono gli Hornets che potrebbero, vincendo il torneo, conquistare il posto Playoffs a discapito di chi ci è arrivato col record. Anche qui l’opinione si divide perché entra in gioco il fattore Draft perché con questo torneo c’è il rischio di non avere nulla.

Infine Silver è tornato sull’argomento del passaggio dei giocatori tra i PRO con l’idea di abolire la regola “One-And-Done” ossia l’obbligo di frequentare/giocare almeno una stagione al College prima di sbarcare in NBA all’età di 19 anni, quindi si potrebbero ri-avere rookie da 18 anni.

E voi cosa dite, vi piacciono queste proposte? Quale di più? Ditecelo nel sondaggio e se ne avete altre commentate!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B