Wizards in 2OT su degli stoici Celtics, ok Warriors

I Washington Wizards passano a Boston in 2 overtime con 34 di Beal e rimontando dal -20 contro degli irriducibili Celtics, brutte sconfitte esterne per Bucks e Heat, Golden State vince sui Lakers senza Green, Thompson, Curry.

REGULAR SEASON

Orlando Magic – Milwaukee Bucks 126-117
ORL: Vucevic 22, Simmons 35, Augustin 32
MIL: Middleton 22, Antetokounmpo 38 (10 rimb), Bledsoe 20, Parker 12

Jonathon Simmons e D.J Augustin combinano per 67 punti e gli Orlando Magic sorprendono i Bucks; partenza a fuoco dei Magic che dopo i primi 12’ raggiungono il massimo vantaggio sul 36-20 con Augustin autore di 16 punti, Milwaukee non si scoraggia, rimonta e passa pure davanti a 3’57” dalla fine del 3° quarto (77-80) ma Orlando risponderà con un super break.
Parziale di 14-0 Magic per chiudere la frazione e +11 (91-80) che do fatto segnerà le sorti del match.

Boston Celtics – Washington Wizards 124-125 2OT
BOS: Morris 31, Tatum 19, Rozier 21, Nader 10, Monroe 16, Larkin 11
WAS: Porter Jr. 18 (11 rimb), Beal 34, Satoransky 10, Mahinmi 14 (11 rimb)

Pazzesca partita al TD Garden di Boston dove i Wizards vincono in rimonta e in 2 overtime contro dei Celtics praticamente senza mezza squadra (Irving, Smart, Brown, Horford, Theis); pronti via e c’è solo Boston in campo, 22-8 il punteggio dopo i primi 7’ di partita e vantaggio che arriverà anche sul +20 a 7’45” dall’intervallo sul 49-29. Washington da quel momento reagirà e chiuderà sotto solo di 7 (59-52) i primi 24’
La partita è equilibrata e si entra negli ultimi 59” sul +1 Celtics (100-99), tripla di Morris a 44” che fa impazzire il Garden, Beal tiene a contato i suoi Boston si difende dalla lunetta (3/4) e a 5” dalla sirena siamo sul +3 Celtics (106-103) e possesso Wizards, sbaglia la tripla Beal ma la palla torna ai Wizards e a 2” Joodie Meeks spara la tripla che manda tutti all’overtime!
Nel primo OT è Washington che comanda sul 113-115 a 19” dopo un 2/2 di Porter, Tatum perde una sanguinosa palla a 19” ma Markieff Morris gliela restituisce, il rookie allora su fa perdonar ed èp suo il layup del 115-115 con fallo! Tatum ha il libero della potenziale vittoria ma lo sbaglierà e si andrà al 2° overtime.
Altro finale cardio palma, Washington vede lo striscione sul 119-125 a 1’26”, Monroe e Rozier non ci stanno e Boston è sul -1 (124-125) e possesso a 24” dalla fine dopo che Beal non è riuscito a segnare lo step back. Palla di nuovo a Tatum che anche stavolta mancherà la bomba della vittoria.

Sacramento Kings – Miami Heat 123-119 OT
SAC: Randolph 22, Cauley-Stein 10, Bogdanovic 14, Mason 11, Hield 24
MIA: J.Johnson 18 (10 rimb), Adebayo 6 (16 rimb), T.Johnson 14, Dragic 33, Winslow 10, Ellington 22, Olynyk 13

Bruttissimo KO dei Miami Heat che cadono dopo un tempo supplementare a Sacramento; ancora una volta è De’Aaron Fox l’eroe dei Kings in extremis, Olynyk va in lunetta a 3” con Miami avanti 109-110, il canadese fa 1/2, Time-Out Kings. Palla al rookie che si inventa ancora una volta un layup per pareggiare sulla sirena!
Nell’Extra-Time l’uomo decisivo è Bogdan Bogdanovic, tripla a 1’03” per il +4 (119-115), Miami non segnerà più.

Golden State Warriors – Los Angeles Lakers 117-106
GSW: Durant 26, Looney 11, Pachulia 10 (12 rimb), Young 18, Cook 13, Livingston 13, Casspi 15
LAL: Caldwell-Pope 13, Randle 22 (10rimb), Lopez 20, Thomas 20, Ball 8 (11 ass), Ennis 12

Senza gli Splash Brothers e Draymond Green i Warriors battono comunque i Lakers (senza Kuzma) con tutto il nuovo quintetto in doppia-cifra; giallo-viola che dopo i primi 3 quarti sono in partita sul -5 (89-84) ma Golden Stata piazzerà un break di 9-2 scappando sul +12 (98-86) con 9’42” da giocare, Lakers arriveranno fino al -7 quando Casspi piazzerà 4 punti consecutivi per il +11 (105-94) a 5’45”.
Durante la partita liet tar Julius Randle e Isaiah Thomas durante un Time-Out con Lopez a fare da pacere.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B