Lillard piega Davis, Clippers continuano a sperare!

Damian Lillard metet in scena un altro show nel 4° periodo a New Orleans trascinando i suoi, i Clippers battono i Bucks e tengono le speranze Playoffs accese, Cleveland crolla a Miami con Indiana che ne approfitta, bene Houston senza Harden.

REGULAR SEASON

Washington Wizards – San Antonio Spurs 116-106
WAS: Porter Jr. 14, Morris 15, Gortat 12, Sessions 12, Oubre Jr. 12, Scott 11, Meeks 13
SAS: Aldridge 13, Mills 11, Gasol 10, Forbes 12

Washington manda 7 giocatori in doppia-cifra a referto e batte San Antonio; match deciso dall’ottimo secondo quarto dei capitolini, 38-21 col 53% dal campo contro il 33% dei texani anche al riposo lungo si troveranno sotto di 14 (59-45). Washington arriverà ance sul +25.

Toronto Raptors – Denver Nuggets 114-110
TOR: Ibaka 13, Valanciunas 15, DeRozan 15, Lowry 11, Poeltl 12, Siakam 12, VanVleet 15
DEN: Millsap 20, Jokic 29 (16 rimb), Baton 10, Murray 15, Lyles 13

Toronto esce ad inizio del 4° periodo e supera i Nuggets col solito e solido contributo della panchina; dopo 3’ dall’inizio dell’ultima frazione Denver conduce 88-92, tripla di Miles che dà il via ad un parziale di 17-8 chiuso con Tap-In di Poeltl per il+9 (105-96) a 4’ dalla fine.

Miami Heat – Cleveland Cavaliers 98-79
MIA: Richardson 15, J.JOhnson 15, Dragic 10, Olynyk 19, Wade 12
CLE: James 18, Calderon 11, Clarkson 11, Hood 15

Notte da dimenticare per i Cavaliers, 36% dal campo e Kevin Love infortunato (dente rotto) dopo 2’ di partita, Miami ringrazia e porta a casa una facile vittoria; all’intervallo la partita è già in ghiaccio sul +20 Heat (54-34) con il 53% dal campo contro il 13/44 (29%) dei Cavs.

Houston Rockets – Chicago Bulls 118-86
HOU: Ariza 21, Nene 10, Gordon 31, Paul 13 (10 ass), Green 14, Johnson 10
CHI: Markkanen 22, Portis 11, Valentina 12, Vonleh 10 (12 rimb), Kilpatrick 12

James Harden si prende un turno di riposo e Houston asfalta senza problemi i Bulls; anche qui partita già finita dopo i primi 24’ con Houston sul 60-39 con Eric Gordon autore di 24 dei suoi 31 punti finali e 6/9 da 3 persole (12/32 di squadra).

New Orleans Pelicans – Portland Trail Blazers 103-107
NOP: Moore 11, Davis 36 (14 rimb), Holiday 21 (11 rimb, 11 ass)
POR: Turner 14, Aminu 10 (10 rimb), Nurkic 21 (10 rimb), Lillard 41

Anthony Davis dice 36+14, Jrue Holiday Tripla-Doppia ma non sono bastati ai Pelicans per batter ei 41 punti di Damian Lillard e i suoi Trail Blazers; si entra nell’ultima frazione sul 71-75 per Portland e Lillard si rimbocca le maniche a modo suo, realizzerà 20 dei suoi 41 nel 4° periodo compreso il tiro del 99-103 a 1’20” e poi il fondamentale 2/2 ai liberi a 1” per il 103-107 finale! Portland che ha tremato quando a 20” Holiday ha stoppato Connaughton con New Orleans sotto 103-105, per fortuna di Portland Moore per due volte mancherà la bomba del sorpasso.

Sacramento Kings – Dallas Mavericks 97-103
SAC: Jackson 10, Labissiere 10, Cauley-Stein 13, Bogdanovic 10, Koufos 15, Hield 14
DAL: Barnes 20, Harrison 10, Smith Jr. 19, McDermott 15, Motley 10

Dallas vince a Sacramento con decisivo il break di 7-2 ad inizio 4° periodo per il +11 (76-87), Dallas arriverà anche sul +18.

Golden State Warriors – Indiana Pacers 81-92
GSW: Young 12, Cook 11, Iguodala 11, Looney 8 (11 rimb)
IND: Bogdanovic 17, Young 17 (10 rimb), Oladipo 24

Indiana ringrazia Miami, approfitta delle assenza Warriors e vince all’Oracle Arena; Golden State che tiene botta bene per 3 quarti entrando negli ultimi 12’ sul 70-70 ma Indiana ne ha di più, 61% dal campo per 24 punti contro il desolante 4/17 dal campo dei Warriors per 11 punti.

Los Angeles Clippers – Milwaukee Bucks 105-98
LAC: Harris 19, Jordan 12 (16 rimb), Teodosic 13, Rivers 13, Williams 16
MIL: Middleton 22, Antetokounmpo 26, Terry 10, Bledsoe 14

I Los Angeles Clippers non mollano la loro corsa ai Playoffs, battono i Bucks e si portano a sole 1.5 gare da Minnesota; nel 4° periodo Austin Rivers realizza 10 punti e Lou Williams decide la partita, sua la bomba a 2’44” per il +6 (99-93) e poi altra bomba ma di Rivers a 1’34” per il +9 (105-96)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B