Westbrook batte Davis, Denver torna a sperare!

Quasi Tutte in campo come da prassi quando c’è la finale NCAA con Westbrook & James che vanno di Triple-Doppie per vittorie importanti, Simmons lancia Philadelphia per la 10ima consecutiva, San Antonio passeggia su degli svogliati Rockets, New Orleans trema con Denver alle calcagna!

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Philadelphia 76ers 102-119
CHA: Kidd-Gilchrist 16, Howard 10 810 rimb), Walker 10, Lamb 12, Kaminsky 10, Monk 16, Hernangomez 15 (11 rimb)
PHI: Covington 17 (11 rimb), Ilyasova 16, Redick 20, Simmons 20 (15 ass), Belinelli 22

Italian Job: Belinelli 22 pt (6/6, 3/4, 1/1), 1 rimb, 3 ass, 5 perse in 30’

Philadelphia vince la 10^ consecutiva trascinata ancora una volta da un superbo Ben Simmons da 25+8+15, ottimo Marco Belinelli; a metà del 4° periodo Charlotte si porta sul -1 (71-72) am il Beli è caldo, un suo canestro fa partire un break di 14-0 chiuso con Alley-Oop McConnell-To-Simmons per il +15 (71-86) con 2’24” da giocare.

Chicago Bulls – Washington Wizards 113-94
CHI: Holiday 12, Markkanen 23, Nwaba 10, Grant 11, Portis 18, Kilpatrick 14
WAS: Porter Jr. 17, Gortat 10, Beal 15, Scott 14

Passo falso indolore dei Washington Wizards (senza Wall) che cadono a Chicago; Bulls che comandano dall’inizio alla fine, ad inizio 4° periodo Portis spara una tripla dando vita ad un parziale di 8-0 Chicago per il +17 (97-80) a 7’44” dalla fine,

San Antonio Spurs – Houston Rockets 100-83
SAS: Green 12, Aldridge 23 (14 rimb), Mills 14, Murray 13, Gay 21
HOU: Capela 11 (10 rimb), Gordon 18, Harden 25, Green 11

Houston spacca il ferro tirando col 34% dal campo e 22% (7/31) da 3 e San Antonio ringrazia portando a casa un’importante vittoria per la lotta al 4° posto in un match davvero brutto; texani prendono subito le redini del match, toccano diverse volta la doppia-cifra di vantaggio ma non riescono mai a scappare, Houston dal canto suo fa di tutto per non vincere e Patty Mills nel 4° lancia la fuga! Break di 8-2 con due triple dell’australiano con l’ultima a metà frazione per il +16 (87-71).

Los Angeles Clippers – Indiana Pacers 104-111
LAC: Harris 21, Jordan 8 (12 rimb), Rivers 18, Williams 20, Harrell 19
IND: Bogdanovic 15, Turner 24, Oladipo 30 (12 ass), Collison 14, Joseph 10

Grande battaglia allo Staples Center con Indiana che in volata strappa il referto rosa contro i Clippers, decisivo Bojan Bogdanovic; a 3’24” Clippers in vita sotto solo di una lunghezza (94-95), fallo Flagrant di DeAndre Jordan che costerà caro ai sui perché Stephenson farà 1/2 dalla lunetta e nel possesso Oladipo sparerà la bomba del 94-99 a 3’!
L.A non molla, tripla di Harris a 1’11” per il -1 (104-105) ma Bojan Bogdanovic gela l’arena con la sua bomba a 50” per il nuovo +4 (104-108) che ucciderà le speranze Clippers, Collison farà2/2 a 33” per il +6 mandando i titoli di coda .

Atlanta Hawks – Orlando Magic 94-88
ATL: Collins 10 (11 rimb), Dedmon 17 (10 rimb), Dorsey 19, Muscala 13 (10 rimb)
ORL: Isaac 15, Gordon 10, Vucevic 10 (14 rimb), Augustin 20, Hezonja 14

Ad Atlanta va in scena il peggio dell’East con gli Hawks a scamparla; decide il break di 6-0 a metà del 4° periodo con 4 punti di Taylor per il +8 (85-77) Atlanta, sarà una bomba di Dorsey a 2’ a mandare i titoli di coda sul 92-84.

Brooklyn Nets – Detroit Pistons 96-108
BKN: Carroll 11, Hollis-Jefferson 14, Allen 15, Russell 13, Harris 15, LeVert 10
DET: Johnson 17, Tolliver 10 (12 rimb), Drummond 13 (14 rimb), Jackson 29, Smith 17, Moreland 4 (10 rimb)

Ai Detroit Pistons basta il primo tempo per battere i Nets a Brooklyn e restare almeno matematicamente in lotta Playoffs; Ish Smith realizza 17 dei suoi ** unti nei primi 24’, Detroit tira col 51% e al riposo lungo è avanti 48-62 e non si girerà più.

Cleveland Cavaliers – Dallas Mavericks 98-87
CLE: James 16 (13 rimb, 12 ass), Love 13 (13 rimb), Clarkson 16, Smith 15
DAL: Barnes 30, Smith Jr. 14

Cleveland risponde ad Indiana e Philadelphia battendo i Mavericks grazie alla 17esima Tripla-Doppia di LeBron James (16+13+12) ma soprattutto al contributo della panchina; Harrison Barnes è On-Fire, realizza 14 punti nel 3° quarto tirando quasi solo da 3 e Dallas entra negli ultimi 12’ avanti 73-77, Cleveland cambia marcia e piazza un parziale di 13-4 nei primi 6’ con tripla di James dall’angolo per il +9 (90-81), sarà Kevin Love a 3’30” a mettere la parola fine con la tripla del +13 (96-83). Cleveland ha dominato il 4° periodo 25-10.

New Orleans Pelicans – Oklahoma City Thunder 104-109
NOP: Moore 15, Davis 25 (11 rimb), Holiday 12, Rondo 11, Clark 16, Miller 14
OKC: George 27, Anthony 16, Adams 14 (10 rimb), Westbrook 26 (15 rim, 13 ass), Grant 12

Russell Westbrook firma la 24esima Tripla-Doppia (25+15+13) stagionale e i Thunder vincono un cruciale match contro i Pelicans; OKC prende la leadership della gara negli ultimi 5’ del 3° quarto ma non scappa via, a metà del 4° vantaggio di 7 punti (85-92). Westbrook decide che è il suo momento e piazza 4 punti in un amen per il +11 (85-96) a 5’42”, New Orleans non molla e la riapre Miller a 1’57” per la bomba del 99-104…ma Westbrook la ri-chiude con l’assist nell’angolo per George che spara la bomba del 101-109!

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 92-121
MIN: Towns 20, Wiggins 23, Jones 15, Brooks 12
UTA: Favors 16, Gobert 6 (13 rimb), Mitchell 21, Rubio 23, Crowder 10, Exum 14, Jerebko 13

Al Target Center gli Utah Jazz spazzano via a domicilio i T-Wolves tirando col 60% dal campo; partita dominata dagli ospiti dalla palla a due fino alla sirena finale, dopo 3 quarti Utah conduce 71-87 con Rubio autore di tutti i suoi 23 punti, 60,7% dal campo e 24 assist di squadra, Jazz che toccheranno anche il +29.

Denver Nuggets – Milwaukee Bucks 128-125 OT
DEN: Millsap 26 (13 rimb), Jokic 35 (13 rimb), Barton 11, Murray 27
MIL: Middleton 15, Antetokounmpo 18 (12 rimb), Bledsoe 31, Parker 35 (10 rimb), Zeller 15

I Denver Nuggets non si fanno sfuggire l’occasione d’oro e grazie alle doppie-doppie di Millsap e Jokic battono di misura i Bucks portandosi a 1.0 gare dall’8° posto dei Pelicans; Milwaukee scappa via nel 3° quarto entrando nell’ultimo avanti 79-92 dopo aver toccato anche il +18, Denver però reagisce e lo fa con Jamal Murray, Murray realizza 16 dei suoi 27 punti nel 4° periodo guidando la rimonta conclusa proprio da lui con un 3/3 dalla lunetta a 2” per il 111-111 (break di 8-0 Nuggets negli ultimi 2’ dei regolamentari).
Si va all’overtime e Denver parte bene, break di 20-3 nei primi 3’50” con bomba di Jokic per il +7 (121-114) a 1’48”, i Bucks arriveranno fino al -1 (126-125) ma Beasley farà 2/2 dalla lunetta a 7” e Jabari Parker mancherà la bomba del pareggio.

Golden State Warriors – Phoenix Suns 117-107
GSW: Durant 29 (11 rimb), Green 13 (12 ass), Thompson 23, Cook 19, Bell 10
PHX: Jackson 22, Bender 14 (10 rimb), Chriss 22, Ulis 12, House 16

Golden State batte Phoenix con 52 punti del duo Durant-Thompson; match segnato dal 3° quarto dei padroni di casa, 36-18 con 11 punti di Cook e il 71% dal campo per il +17 (94-77).

Portland Trail Blazers – Memphis Grizzlies 113-98
POR: Turner 17, Aminu 17 (10 rimb), Nurkic 10, McCollum 20, Lillard 27
MEM: Selden 17, Martin 10, Brooks 28, McLemore 13, Rabb 6 (13 rimb)

Portland batte senza problemi i Grizzlies e stacca il biglietto per i Playoffs; anche qui il 3° quarto fa da spartiacque, 43-24 per i Trail Blazers con 11 di McCollum e 12 di Lillard per il +23 (98-75).

Los Angeles Lakers – Sacramento Kings 83-84
LAL: Kuzma 13, Randle 19, Caldwell-Pope 16, Zuban 7 (10 rimb)
SAC: Cauley-Stein 11, Bogdanovic 15, Fox 14, Hield 19

Sacramento vince a L.A contro i Lakers in volata con il duo Hield-Fox decisivo; a 54” dalla fine Randle fa 1/2 dalla lunetta per il pareggio a quota 80, segna Hield in schiacciata a 37” e 5” dopo Caruso perde palla, Fox non perdona e il suo jumper a 11” chiuderà i giochi.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B