Utah stacca il biglietto Playoffs, che Thompson!

Gli Utah Jazz battono i Lakers e si assicurano un posto ai Playoffs per il secondo anno consecutivo, Klay Thompson dice 22 dei suoi 34 nel 1° quarto nel successo Warriors, Philadelphia non si ferma più e fa 14 di fila.

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Indiana Pacers 117-123
CHA: Kidd-Gilchrist 11, Williams 16, Howard 10 (12 rimb), Walker 12, Lamb 12, Hernangomez 14, Monk 22
IND: Bogdanovic 13, Oladipo 27, Sabonis 30, Robinson 13, Joseph 13

Victor Oladipo e Domantas Sabonis combinano per 57 punti e Indiana vince a Charlotte; Pacers dominano i primi 3 quarti trovandosi anche sul +20, Charlotte riesce a rimontare fino al -4 (114-118) a 50” ma due liberi di Robinson III e poi le due triple consecutive mancate da Monk e Paighe spegneranno le speranze locali.

Philadelphia 76ers – Dallas Mavericks 109-97
PHI: Covington 15 (10 rimb), Redick 18, Simmons 16, Belinelli 15, Ilyasova 11 (12 rimb)
DAL: Barnes 21, Powell 13 (10 rimb), Finney-Smith 10, Smith Jr. 20 (11 ass), Kleber 11, McDermott 10

Italian Job: Belinelli 15 pt (7/12, 0/3, 1/1), 4 rimb, 2 ass, 3 perse, 1 rec in 27’

Philadelphia centra al 14^ vittoria consecutiva, la 50^ stagionale battendo i Mavericks ed assicurandosi il fattore campo al 1° turno Playoffs; Sixers padroni della partita dall’inizio alla fine, entrano nel 4° periodo avanti 85-76 e piazzano un break di 10-2 nei primi 3’15” di frazione per il +17 (95-78).

Boston Celtics – Atlanta Hawks 106-112
BOS: Tatum 19, Horford 16, Brown 12, Rozier 10, Monroe 17, Ojeleye 13
ATL: Prince 33, Collins 12, Dedmon 10, Bembry 11, Lee 14, Taylor 13

Gli Atlanta Hawks sorprendono i Boston Celtics al TD Garden rimontando nella ripresa; Boston entra avanti 82-76 negli ultimi 12’, scappa subito sul +13 (91-78) ma poi finisce la benzina, Atlanta rimonta e Dedom piazza 5 punti filati a 90” per il 106-108 Hawks! Decisivo il layup di Taylor a 25” dopo che Larkin aveva sbagliato la tripla del possibile sorpasso.

T-SHIRT #11 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

Memphis Grizzlies – Detroit Pistons 130-117
MEM: D.Brooks 22, Gasol 20, McLemore 13, Simmons 20, M.Brooks 25, Davis
DET: Tolliver 19, Drummond 12 (18 rimb), Jackson 13, Smith 11 (11 ass), Ellenson 17, Ennis III 11

MarShon Brooks continua il suo momento On-Fire da quando è tornato in NBA, 25 punti e successo dei Grizzlies sui Pistons; l’ex Olimpia realizza 11 dei suoi 25 nel 4° periodo compresa la bomba del 109-97 dopo 2’ di gioco, Memphis non avrà mai problemi nel gestire il vantaggio.

Toronto Raptors – Orlando Magic 112-101
TOR: Anunoby 21, Ibaka 13, Powell 13, Lowry 11, Wright 12, Poeltl 12, Miles 22
ORL: Hezonja 14, Gordon 16, Vucevic 10, Ross 11, Birch 12 (12 rimb)

DeMar DeRozan si prende un turno di riposo e Toronto batte comunque i Magic con 21 punti di OG Anunoby; canadesi che prendono la leadership della partita subito (35-24) e non si gireranno più arrivando anche sul +22 (103-81) dopo un parziale di 7-0 a metà del 4° periodo.

Los Angeles Lakers – Utah Jazz 97-112
LAL: Hart 25, Randle 17, Ennis 22
UTA: Ingles 22 (10 ass), Favors 10 (13 rimb), Mitchell 28, Crowder 18, O’Neale 15

Notte di festa in casa Utah Jazz che grazie alla vittoria a L.A contro i Lakers accedono per il secondo anno consecutivo ai Playoffs; Lakers che stanno in partita fino alla metà del 3° quarto, avanti 54-59 Utah scappa va con un parziale di 11-4 per il +11 (58-69) chiudendo poi la frazione con un Buzzer-Beater da 3 di O’Neale per il +15 (67-82).

Phoenix Suns – Golden State Warriors 100-117
PHX: House 22, Bender 14 (14 rimb), Len 16 (10 rimb), Ulis 15 (10 ass), Dudley 11
GSW: Durant 17, Green 14, Thompson 34, Cook 14, McGee 11, Livingston 10

A Phoenix è la notte di Klay Thompson, la guardia dei Warriors si scatena nei primi 12’ archiviando da solo la pratica Suns; pronti via e Klay tira 9/11 dal campo (4/6 da 3) per 22 punti su 33 della squadra ma Phoenix non molla (29-33), nel 2° quarto entra in scena Durant con 11 punti e Golden State saluta tutti andando al riposo lungo sul +14 (50-64).

STANDINGS

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B