Playoffs 2018 Western Conference: analisi 1° turno

E dopo aver analizzato, ieri, il primo turno della Eastern, oggi ci occupiamo della Western Conference. A sorpresa, almeno per quelli che erano i pronostici della vigilia, alla #1 ci sono degli Houston Rockets pronti ad arrivare fino alla fine. Warriors relegati alla #2, mentre le altre sei squadre entreranno nei playoffs avendo già combattutto fior di battaglie, sportive, da più di un mese.

WESTERN CONFERENCE

Houston Rockets (#1)- Minnesota Timberwolves (#8)
Serie abbastanza chiusa. James Harden, Chris Paul e compagnia al seguito si stanno riposando e preparando a questa post season, da almeno un mese, per essere ottimista. Ci arrivano apparentemente pronti, e senza grossi problemi nel loro roster. Di contro i Timberwolves si sono qualificati ai playoffs con l’ultimo treno disponibile, sudando più del previsto. Inoltre hanno il loro leader designato, Jimmy Butler, è rientrato, certo, ma sta giocando su una gamba sola, e bisognerà vedere quanto gli Andrew Wiggins e soprattutto i Karl-Anthony Towns si faranno trovare pronti.
Pronostico: Houston 4-1
Date: G1 (15/04)- G2 (18/04)- G3 (21/04)- G4 (23/04)- G5*(25/04)- G6* (27/04)- G7* (29/04)

Golden State Warriors (#2)- San Antonio Spurs (#7)
Serie che sembrerebbe essere molto più aperta di quanto si potesse pensare qualche settimana fa. Warriors che inizieranno questi playoffs senza Stephen Curry, e la sua assenza si sta facendo sentire più del previsto, che devono risolvere i problemi caratteriali, leggi alla voce nervosismo, ed anche tecnici, poca continuità nel loro gioco offensivo in questo finale di regular season. Certo però che sulla carta la presenza di Kevin Durant, Klay Thompson, Draymond Green e Andrè Iguodala abbastanza riposati dovrebbe fare la differenza. In Texas c’è peraltro la consapevolezza Popovichiana di non avere quest’anno niente da perdere. Di aver ridato un ruolo preciso a LaMarcus Aldridge, e di avere dei giovani che daranno filo da torcere, seguendo l’esempio del ragazzino #1, Manu Ginobili.
Pronostico: Golden State 4-1.
Date: G1 (14/04)- G2 (16/04)- G3 (19/04)- G4 (22/04)- G5* (24/04)- G6* (26/06)- G7* (28/04)

Portland Trail Blazers (#3)- New Orleans Pelicans (#6)
Serie più interessante di quello che si possa pensare. Se da una parte sarà interessante vedere come Damian Lillard e CJ McCollum entreranno in questi playoffs, dall’altra desta ancora più curiosità capire cosa potrà/vorrà fare Anthony Davis al ritorno, dopo tre anni lunghissimi, alla post season. Tra le due squadre non sembra poter esserci un divario tecnico così netto, e non sottovalutiamo la voglia che un paio di giocatori Pelicans, Nikola Mirotic e Rajon Rondo su tutti, avranno di smentire i detrattori.
Pronostico: Portland 4-3
Date: G1 (14/04)- G2 (17/04)- G3 (19/04)- G4 (21/04)- G5* (24/04)- G6* (26/04)- G7* (28/04)

Oklahoma City Thunder (#4)- Utah Jazz (#5)
La serie probabilmente più interessante tra tutte quelle del primo turno della Western Conference. I Thunder si sono ritrovati il vantaggio del fattore campo, importante, nell’ultimo giorno di regular season. Sono una squadra che definire schizofrenica e discontinua è ancora poco, ma quando hai in squadra come tuo leader assoluto Russell Westbrook cosa vuoi aspettarti di diverso? Poi chiaro che a decidere il destino di OKC saranno gli altri, che rispondono soprattutto ai nomi di Paul George e Carmelo Anthony. Anche perché i Jazz di Snyder sono una gran bella squadra. Molto solida difensivamente dietro al totem Rudy Gobert, e capace di esprimersi bene in attacco grazie al sorprendente rookie Donovan Mitchell, il go to guy di Utah a tutti gli effetti, e ad un roster dove tutti portano un mattoncino importante per l’esito finale. Senza dimenticarci che questi sanno come vincere in trasferta, avendolo già fatto in passato.
Pronostico: Utah 4-2
Date: G1 (15/04)- G2 (18/04)- G3 (21/04)- G4 (23/04)- G5* (25/04)- G6* (27/04)- G7* (29/04)

Appuntamento oggi alle 17 con il Post sui Match-Up tra giocatori del 1° turno dell’Ovest

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati