Pazza Boston, colpo Pacers, ok George e Harden!

Boston batte Milwaukee dopo un overtime in match ricco di emozioni, Indiana passeggia a Cleveland grazie ad una prestazione indegna dei Cavs, ad Ovest James Harden e Paul George dettano legge nelle vittoria di Rockets (con brivido) e Thunder.

EASTERN CONFERENCE

Boston Celtics (#2) – Milwaukee Bucks (#7) 113-107 OT [BOS 1-0]
BOS: Tatum 19 (10 rimb), Horford 24 (12 rimb), Brown 20, Rozier 23, Morris 21
MIL: Middleton 31, Antetokounmpo 35 (13 rimb), Brogdon 16

Grande battaglia al TD Garden di Boston dove dopo un tempo supplementare i Celtics hanno piegato i Bucks di Giannis Antetokounmpo (35+13+7) grazie alle giocate di Jayson Tatum e Terry Rozier; nel primo tempo è il duo Middleton-Antetokounmpo a fare la differenza, rimontano dal -12 iniziale, combinano 32 punti in due con i Bucks avanti 42-47 ma Boston c’è trascinata da Jayson Tatum e Jaylen Brown, un loro break di 6-2 ad inizio 4° periodo vale il +8 (76-68) con 9’38” da giocare.
Boston alza il volume della radio prima con una bomba di Horford e poi con 4 punti consecutivi di Morris per il +10 (86-76) a 4’27” dalla sirena finale ma Milwaukee non molla e dal -10 arriva fino al -2 (89-87) a 2’12” dopo la bomba di Middleton!
Finale al cardio-palma oltre l’inimmaginabile, a 15” dalla sirena finale Horford fa 2/2 peri +3 Boston,
Neanche 4” e Brogdon spara la bomba del pareggio (96-96) lasciando però 11” ai padroni di casa, Time-Out Stevens.
Palla Rozier, crossover, aggiusta i piedi dietro l’arco e TRIPLA con 5 decimi per il +3 Celtics…finita? NO, perché Khris Middleton s’inventa un pazzesco Buzzer-Beater da quasi centrocampo che pareggia i conti (99-99) e si va all’overtime!
La battaglia continua nell’Extra-Time, a 97” rimbalzo offensivo di Larkin e Jayson Tatum lo sfrutta segnando in reverse il canestro del +3 Celtics (108-105) a 75”, a 53” Antetokounmpo va in lunetta 2 fa 1/2 con rimbalzo di Tatum più fallo di Bledsoe (che esce per falli), Boston perde palla ma prima Tatum stoppa Brogdon e poi Snell manca la bomba del sorpasso a 20”.
Inizia il valzer dei liberi: Rozier 2/2, Antetokounmpo 1/2 con fallo dello stesso greco mentre andava a rimbalzo contro Rozier, Giannis voleva la contesa (e aveva ragione). Rozier è di ghiaccio, 2/2 e titoli di coda (113-107) a 4”.

Cleveland Cavaliers (#4) – Indiana Pacers (#5) 80-98 [IND 0-1]
CLE: James 24 (10 rimb, 12 ass), Love 9 (17 rimb), Nance Jr. 10, Smith 15
IND: Bogdanovic 15, Turner 16, Oladipo 32, Stephenson 12

A Cleveland gli Indiana Pacers di Victor Oladipo (32 con 11/19 dal campo) strappano il referto rosa contro i Cavs grazie ad un 1° tempo indecente dei padroni di casa, vana la Tripla-Doppia di LeBron James (24+10+12); pronti via e 8-25 Pacers dopo 9’ di gioco, Cleveland non esiste e alla prima sirena è sotto 14-33 con Oladipo autore di 11 punti, Indiana da 12/23 dal campo contro il 4/19 dei Cavs. Nel 2° quarto James ci prova da solo realizzando 12 punti e portando i suoi fino al -9 ma al riposo lungo il distacco tornerà abissale (38-55) .
Cleveland però ci mette l’orgoglio e dal -23 rientra in partita entrando negli ultimi 12’ sotto 68-75 grazie anche alle troppe ingenuità dei Pacers come il tecnico di Stephenson a 39” dalla fine del 3°.
I Cavs arriveranno massimo fino al -7 ma pagheranno lo sforzo, Indiana tornerà sui binari e ri-allungherà sul +14 (71-85) a 8’ dalla sirena finale dopo l’ennesimo canestro di Oladipo.

WESTERN CONFERENCE

Houston Rockets (#1) – Minnesota Timberwolves (#8) 104-101 [HOU 1-0]
HOU: Capela 24 (12 rimb), Harden 44, Paul 14
MIN: Wiggins 18, Butler 13, Teague 15, Crawford 15, Rose 16

James Harden comincia col botto i Playoffs 2018 registrando 44 punti (15/26 dal campo con 7/12 da 3) nel successo tirato dei Rockets sui T-Wolves malgrado un Towns da 8 punti; Houston comanda per tutta la partita senza mai ucciderla, a 3’50” dalla sirena finale Harden spara la bomba del 97-88 ma Minnesota è viva grazie al duo Teague-Wiggins e 2 liberi del PG a 26” valgono il -3 (102-99).
Paul fa 2/2, Towns si fa vivo di colpo col Tap-In a 14” del nuovo -3 3 poi il momento clou.
Persa sanguinosa di Chris Paul e quindi ultimo tiro per gli ospiti con 8” da giocare, si va chiaramente da Jimmy Butler che però tira da 2 sbagliando.

Oklahoma City Thunder (#4) – Utah Jazz (#5) 116-108 [OKC 1-0]
OKC: George 36, Anthony 15, Adams 12, Westbrook 29 (13 rimb), Abrines 11
UTA: Ingles 13, Gobert 14, Mitchell 27 (10 rimb), Rubio 13, Crowder 13, Exum 10, Burks 10

Paul George non è da meno, 36 punti con 8/11 da 3 per lui nel successo interno dei Thunder sui Jazz in una serie che rischia di complicarsi per Utah, Donovan Mitchell ha chiuso con 27+10 in 34’ ma si è infortunato al piede; PG13 si scatena nel primo tempo, dice 20 con OKC avanti 54-48, Utah non iresce mai a stare in scia dei padroni di casa che nell’ultimo quarto scappano via prima con la tripla di George a 9’20” per il +11 (89-78) e poi col canestro di Westbrook a metà frazione per il 100-85, io Thunder arriveranno anche sul +18 (109-91).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B