Davis-Holiday che Gara4, Jazz 2-1 di forza!

New Orleans stacca il biglietto per il 2° turno con 88 punti del suo duo Davis-Holiday, Phila corsara a Miami per il 3-1, Utah asfalta i Thunder con Tripla-Doppia di Ricky Rubio, Minnesota è viva!

EASTERN CONFERENCE

Miami Heat (#6) – Philadelphia 76ers (#3) 102-106 [PHI 3-1]
MIA: Richardson 10, J.Johnson 15, Whiteside 13 (13 rimb), Dragic 20, Ellinton 10, Wade 25
PHI: Covington 10, Saric 11, Embiid 14 (12 rimb), Simmons 17 (13 rimb, 10 ass), Redcik 24, Belinelli 10, Ilyasova 10

Italian Job: Belinelli 10 pt (2/3, 1/4, 3/3), 2 rimb, 2 ass, 1 rec in

A Miami Philadelphia fa 2/2 vincendo anche Gara4 e mettendo una seria ipoteca alla serie avanti 3-1, Ben Simmons lascia ancora il segno con Tripla-Doppia , 5° rookie nella storia a registrare una Tripla-Doppia nei Playoffs; malgrado un eccessivo nervosismo, malgrado 24 palle perse e pessime percentuali da dietro l’arco gli ospiti sono vivi, la partita è equilibrata proprio come Gara3 infatti le squadre sono sull’83-87 Sixers dopo break di 14-0 Philly a 8’46” dalla conclusione, Philadelphia stringe le viti in difesa e in attacco Simmons è un incubo per Miami che a 5’50” è sotto di 7 (85-92).
Miami però non molla, il solito ed eterno D-Wade piazza un 5-0 personae di cuore e Heat -1 (99-100) a 60” dalla fine ma ecco BEN SIMMONS! Il rookie schiaccia di personalità il +3 a 58”.
Wade non molla, nuovo -1 (101-102) ma Phila risponde, Embiid consegnato per Redick che dall’angolo, da solo, non sbaglia il tiro (piede sulla riga) del 104-101 a 30”.
Ancora il #3, va in lunetta ,a sbaglia il secondo libero, rimbalzo cruciale di Redick che dalla lunetta non sbaglierà e di fatto manderà i titoli di coda per il 102-106.

WESTERN CONFERENCE

Minnesota Timberwolves (#8) – Houston Rockets (#1) 121-105 [HOU 2-1]
MIN: Wiggins 20, Towns 18 (16 rimb), Butler 28, Teague 23, Rose 17
HOU: Harden 29, Capela 7 (11 rimb), Paul 18, Gordon 15, Anderson 12, Green 10

Karl-Anthony Towns batte finalmente un colpo nella serie, chiude con 18+16 e coadiuvato dal solito Jimmy Butler trascina i T-Wolves al successo sui Rockets; Minnesota prende il largo nella 3^ frazione tirando col 60% contro il 36% dei texani, 35-24 il parziale dei 12’ per il +12 (87-75).
Minnie non stacca il piede dall’acceleratore e comincia l’ultima frazione con un break di 9-2 con Derrick Rose protagonista, dal +12 i ragazzi di Thibodeau si portano sul +19 (96-77) a 10’ dalla fine, Houston si arrenderà.

Utah Jazz (#5) – Oklahoma City Thunder (#4) 115-102 [UTA 1-2]
UTA: Ingles 21, Favors 11, Gobert 18 (12 rimb), Mitchell 22 (11 rimb), Rubio 26 (11 rimb, 10 ass)
OKC: George 23, Anthony 14, Westbrook 14 (11 rimb), Felton 14

Tripla-Doppia di Ricky Rubio, Doppia-Doppia di Donovan Micthell e Rudy Gobert e Utah demolisce i Thunder con Russell Westbrook da 5/17 dal campo; OKC parte forte e tocca subito il +11 (28-39) ma poi si spegnerà, i Jazz rimontano e chiudono il primo tempo avanti sul 58-53 e nella ripresa piazzeranno un break di 9-0 a 1’28” dalla sirena del 3° quarto per il +14 (84-70). I Thunder tornano in partita accorciando il distacco fino a l -7 (93-86) ma non hanno fatto i conti con Joe Ingles, l’australiano realizza 8 punti consecutivi nel break di 13-0 Jazz chiuso con bomba di Mitchell a 5’10” per il +20 (106-86).

New Orleans Pelicans (#6) – Portland Trail Balzers (#3) 131-123 [W NOP 4-0]
NOP: Moore 14, Mirotic 10 (11 rimb), Davis 47 (11 rimb), Holiday 41, Rondo 7 (16 ass)
POR: Turner 15, Aminu 27, Nurkic 18 (11 rimb), McCollum 38, Lillard 19

Leggendaria prestazione del duo Davis-Holiday, 88 punti in dui (47 Davis, 42 Holiday), 16 assist per Rajon Rondo e New Orleans è la prima squadra a staccare il biglietto per il secondo turno, sweep ai Portland Trail Blazers; nel 3° quarto Davis e Holiday si scatenano, 19 punti per il “Monociglio”, 13 per Jrue in un quarto vinto 42-31 da parte di New Orleans per il +13 (100-87).
Portland non si arrende e a 3’ dalla sirena finale è sotto solo di un possesso (121-119), ri-sale in cattedra il duo Davis-Holiday: tripla di Jrue e poi due liberi di AD per il +7 (126-119) a 2’29”, Portland ci proverà ma i padroni di casa difenderanno il vantaggio fino alla fine, sarà un jumper di Holiday a 40” a mandare i titoli di coda per il 129-123.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B