Davis e Rondo guidano i Pelicans, che Rockets!

Anthony Davis e Rajon Rondo guidano i Pelicans al successo in Gara3 complice anche una pessima prestazione al tiro dei Warriors, Houston massacra in 24’ i Jazz!

WESTERN CONFERENCE

Utah Jazz (#5) – Houston Rockets (#1) 92-113 [HOU 2-1]
UTA: Gobert 12, O’Neale 17, Mitchell 10, Burks 14
HOU: Ariza 11, Capela 11, Harden 25 (12 ass), Paul 15, Gordon 25

Formidabile reazione degli Houston Rockets che si riprendono il fattore campo dominando e spazzando via i Jazz nel solo primo tempo; primi 24’ da urlo per Houston che alla sirena dell’intervallo va negli spogliatoi sul +30 (40-70) col 58% dal campo (27/46), il 38% da 3 (8/21), 17 punti per Eric Gordon, solo 10 per James Harden e 12 per Chris Paul, il tutto con 17 assist di squadra! Dall’atra parte Donovan Mitchell da 2 punti con 1/10 dal campo e Jazz limitati al 36% dal campo, Houston si spingerà anche fino al +38 prima di alzare le mani dal manubrio.

New Orleans Pelicans (#6) – Golden State Warriors (#1) 119-100 [GSW 2-1]
NOP: Moore 13, Davis 33 (18 rimb), Mirotic 16 (13 rimb), Holiday 21, Rondo 4 (10 rimb, 21 ass), Clark 18
GSW: Durant 22, Green 11 (12 rimb), Thompson 26, Curry 19

Superba partita dei New Orleans Pelicans di Anthony Davis (33+18) e Rajon Rondo da 21 assist nel successo interno contro i Golden State Warriors limitati a 9/31 dalla lunga distanza contro un signor 14/31 dei Pelicans da 3; primo tempo equilibrato con i padroni di casa avanti 62-56 con Mirotic e Holiday già a quota 14 punti e 10/16 d 3 di squadra contro dei Warriors nelle mani del solo Klay Thompson (20 punti su 26 finali).
Nella ripresa i Pelicans cambiano marcia e lo fanno con la loro stella, Davis realizza 14 punti nel 3° quarto, Golden State spara a salve (5/20 dal campo), il 3° quarto recita 30-19 Pelicans per il +17 (92-75).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B