ECF (G6): James è mostruoso, si va a Gara7!

LeBron James perde subito Kevin Love, si carica la squadra sulle spalle, sfiora la Tripla-Doppia e con anche l’aiuto di un ottimo George Hill batte i Celtics portando le finali di conference a Gara7.

Cleveland Cavaliers (#4) – Boston Celtics (#2) 109-99 [TIED 3-3]
CLE: James 46 (11 rimb), Hill 20, Green 14, Nance Jr. 10
BOS: Tatum 15, Brown 27, Rozier 28, Morris 10, Smart 10

LeBron James gioca una partita semplicemente sensazionale da 46+10+9 e ben aiutato da George Hill trascina i Cavaliers al successo in Gara6 portando la serie a Gara7 domenica in quel di Boston; dopo 6’ di gioco i Cavaliers sono costretti a rinunciare a Kevin Love, l’ala forte si scontra fortuitamente contro Jayson Tatum e ha la peggio (concussion e gara finita), malgrado la perdita di Love c’è un ottimo George Hill e alla prima sirena la partita è viva con Boston che conduce 20-25 grazie a 15 punti di Jaylen Brown.
Nel 2° quarto si accende la 2nd Unit dei Cavs (con James in campo), Boston va nel pallone offensivamente (8 perse nel quarto) e dal -5 i ragazzi di Lue piazzano un break di 20-4 chiuso con layup in contropiede di Clarkson per il +10 Cavs (44-34) a 5’ dal riposo lungo. James non riposa un singolo secondo nel primo tempo, gioca 24’ su 24 chiudendo con 25 punti compreso il “Bacio della morte” del +14 (54-40) a 10” dalla fine, Rozier troverà la bomba del -11 col quale le squadre andranno al riposo lungo, 2° quarto dominato dai Cavaliers 34-18!
Cleveland non toglie il piede dall’acceleratore, Green e Hill danno una grande mano davanti a James che a 7’57” prima piazza il layup in contropiede del +16 (65-49) e poi una bellissima stoppata in rimonta a Rozier! George Hill è On-Fire, realizza 12 punti nel solo 3° quarto e respinge la rimonta Celtics, alla sirena della terza frazione sempre Cavs avanti 83-73 con James da 7 punti e 57” di riposo.
Terry Rozier non molla un centimetro, l’attacco Celtics è suo e a 8’47” dalla fine tiene i suoi in vita sul -7 (89-82), James non si ferma neanche acciaccato da un colpo fortuito di Nance Jr. alla gamba e a 6’32” sbaglia ma corregge subito l’errore per il Tap-In del +12 (95-83).
James inizia a sentire un pizzico di stanchezza, Boston non molla e la partita rimane viva sul -7 quando LeBron James spara una pazzesca tripla del +10 (104-94) a 2’10” e poi, non contento, ne spara una uguale subito dopo per il +11 (107-96) a 100” che manderà i titoli di coda.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B