Playoffs SUKA Award 2018 (Finals)

Miracolati ad essere arrivati alle Finals grazie alla mostruosa corsa, molto probabilmente l’ultima, di LeBron James e adesso per i Cleveland Cavaliers si aspettano periodi moto bui, il nostro ultimo SUKA Award 2018 va a loro.

CLEVELAND CAVALIERS

Se avessero chiesto a Doctor Strange quante possibilità avrebbero avuto di vincere questo titolo NBA si sarebbe messo a ridere, squadra indegna da ottobre con allenatore indegno, alla Trade Dead-Line ci hanno provato ma alla fine con demoralizzanti risultati e adesso il circo è finito!
I Cleveland Cavaliers non SUKANO per aver perso 4-0 contro un avversario anni luce superiore che, a parte G1, non ha neanche sudato per conquistare il titolo…ma SUKANO perché come diceva Goose in Top Gun quando lui e Maverick, abbandonando Slider nell’esercitazione per seguire Viper, venivano abbattuti da Jester:

La favola è finita!

LeBron James se ne va, Kevin Love lo seguirà via trade e si tornerà ai cari vecchi tempi dove la franchigia dell’Ohio frequentava assiduamente i bassifondi della Lega ma questa volta non ci sarà il gesto misericordioso di James che torna per mantenere la promessa a fari risorgere.
Si tornerà alla Cleveland di Ricky Davis con le uniformi blu/nere, si tornerà a strisce di sconfitte infinite e raccimolare prime scelte dietro prime scelte sperando un giorno di portare a casa una potenziale stella.
Oh, poi sappiamo che i Cavaliers al Draft non sono delle cime, non dimentichiamoci il drammatico Draft 2013 quando scelsero Anthony Bennet oggi forse cassiere da Wall Mart.

Il proprietario Dan Gilbert è arrivato agli sgoccioli al quale va tutta la solidarietà dell’universo NBA, i Cleveland Cavaliers hanno battuto i Warriors quest’anno solo nella classifica dei Salary Cap per soli $100k, infatti il monte-ingaggi dei Cavaliers recita $137,718,426 milioni.
Adesso, togliamo i Free-Agent, i contratti di James & Love e il Salary-Cap dei Cavaliers diventa circa $75 milioni..un gran bel sgonfiare in vista della Free-Agency (dove nessuno vorrà andarci a giocare senza il giocatore alpha) ma soprattutto in vista di una possibile vendita.

La storia dei Cleveland Cavaliers è finita sabato notte: un titolo NBA (e anche leggendario), 5 titoli di Conference e 7 di Division, non male per uno dei market più scabrosi sulla faccia del panorama dello sport professionistico USA.

Però bisoga riconoscere una cosa a Cleveland per la quella merita rispetto, devono sempre fare schifo in qualcosa!
I Browns sono reduci da una stagione 0-16 dove ne hanno combinate di ogni tipo, quest’anno i presupposti per uscire dal guano ci sono tutti quindi: se i Brown escono dal tunnel qualcuno dovrà occupare lo slot della vergogna e quindi ecco i che arrivano i Cavs che però non verranno visti con tenerezza.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B