Summer League 2018: Portland batte i Lakers!

I Portland Trail Blazers infrangono il sogno dei Los Angeles Lakers di realizzare il Back-To-Back nella Summer League battendoli nettamente in finale.

Los Angeles Lakers (#1) – Portland Trail Blazers (#2) 73-91
LAL: Mykhailiuk 10, Ayres 11, Hart 12,
POR: Layman 10, Jenkins 11, Baldwin IV, Trent Jr. 12, McDaniles 17, Goodwin 10

I Giallo-Vi,a arrivavano da testa di serie #1 schierando nel loro roster l’MVP della Summer League 2018 Josh Hart limitato a soli 12 punti (3/12 dal campo) dopo l’exploit da 37 punti in Semifinale contro Cleveland causa anche espulsione nel secondo tempo.

Non c’è stata partita, Portland ha dominato subito indirizzano la partita nei primi 12’ di gioco; dopo i primi 7’ i Lakers sono sotto di 9 (10-19), Portland scappa via con un break di 8-0 volando sul +17 (27-10) a 2’0” dalla sirena del 1° quarto e non si girerà più, a 14” dalla sirena del 3° quarto KJ McDaniels schiaccerà per il +20 (51-71).
Proprio l’ex Rockets è stato nominato MVP della finale chiudendo con 17 punti (8/4 dal campo) e 7 rimbalzi.

Si chiude dunque la Summer League 2018 che ha confermato il valore dei giovani Lakers, Hart su tutti, am che ha messo ben in mostra le nuove matricole; Cleveland può sorridere visto l’impatto di Collin Sexton (28.7 punti) eliminato solo dai lakers in semifinale dopo 2 overtime, DeAndre Ayton in 4 partite ha viaggiato a 26.8 punti e 14.5 rimbalzi, molto bene e promettente Jaren Jackson Jr. di Memphis con 24,4 punti e 11,2 rimbalzi. Unico amaro in bocca, ma giustificato, l’assenza di Luka Doncic.

Per il nostro Awudu Abass, giocato con gli Oklahoma City Thunder, poca roba anche per via dello scarso minutaggio da 3.3 minuti in 4 partite giocate, 0/3 dal campo complessivo per lui.

Questo il Summer League All-First Team 2018:
• Wendell Carter Jr. (Chicago)
• Josh Hart (Los Angeles Lakers)
• Kevin Knox (New York)
• Collin Sexton (Cleveland)
• Christian Wood (Milwaukee)

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B