Supercoppa 2018: Milano domina Torino ed è tris!

A Brescia l’Olimpia milano rispetta il pronostico vince la sua terza Supercoppa in fila battendo abbastanza agevolmente Torino con Vlado Micov nominato MVP in un match fotocopia della Semifinale.

Supercoppa 2018 logo

FINALE

Olimpia Armani Exchange Milano – FIAT Axiulium Torino 82-71
MIL: James 10, Micov 17, Gudaitis 17 (10 rimb), Nedovic 14
TOR: Wilson 11, Carr 15. McAdoo 15, Taylor 11, Cotton 11

A Brescia va in scena la finalissima della Supercoppa 2018. C’è molta curiosità all’inizio per vedere come la rinnovata Torino di coach Larry Brown piena di talento soprattutto offensivo, giocherà contro la favoritissima Olimpia Milano. Pronti via e regna un atteso equilibrio, il primo acuto è dell’esplosiva guardia di Torino Tekele Cotton, che anticipa l”attesissimo Mike James a metà campo, ed inchioda la schiacciata del 4-4 con 7.40 da giocare nel primo quarto. La partita stenta a decollare offensivamente, stanchiezza e nervosismo sembrano farla da padroni, poi negli ultimi quattro minuti, prima Micov mette un palleggio arresto e tiro da oltre l’arco,poi, dopo un’altra schiacciata di Cusin e la replica da tre di Nedovic, entra in scenza Tony Carr.Due triple consecutive fanno illudere Torino, che chiude il primo quarto.

L’Armani entra nel secondo quarto con un altro atteggiamento, James attacca il canestro due volte in rapida successione, e con un gioco da tre punti dopo una magia in sottomano, crea il primo allungo per la sua squadra, 27-21 con 8.07 da giocare nel quarto. Torino prova a metterla sul piano fisico, replica al primo allungo di Milano con la difesa, e McAdoo, dopo una giocata alquanto caotica sotto il canestro di Milano, riporta a -4, 24-28, l’Auxilium con 6.24 da giocare. A questo punto Nedovic decide di dare un’altra spallata alla partita, segna cinque importantissimi punti, con una tripla da otto metri, per il parziale di 13-7 con cui Milano chiude il secondo parziale issandosi al +10, 41-31.

Il terzo quarto sembra aprirsi come contro Brescia per Milano. Prima la tripla del +11, 44-33, poi assist per Gudaitis e +13 Milano, 46-33, poi ancora l’ala serba con altre due zampate da dietro l’arco consecutive e Milano vola sul +17, 55-38, con 6.40 alla fine del terzo quarto. Milano sembra non fermarsi più, Gudaitis porta sul +19 la squadra di coach Pianigiani, prima che ancora una volta Cotton guidi un timido tentativo di rimonta, reverse lay up per il 43-57 con 3.32 da giocare. Ma è un fuoco di paglia e prima Della Valle con una tripla dall’angolo, poi James in avvicinamento creano l’ennesimo parziale che da all’Ax Armani il +16 alla fine del terzo quarto, 67-51.

Il quarto periodo si apre con Torino che prova a rialzare la testa, prima che Nedovic con un gioco da quattro punti e Mike James con un furto chiuso con schiacciata creino il break decisivo, 73-55 con 7.37 sul cronometro. A questo punto la bella Milano si specchia troppo in se stessa addormentandosi, e Torino cala un parzxialone di 12-0, chiuso da cinque punti in fila di Carr, 2+1 prima, entratona in contropiede subito dopo, che riavvicina a -6 i ragazzi di coach Brown, 67-73 con 4.00 da giocare. Ma il finale di partita è tutto del duo Gudaitis, gioco da tre punti che ferma gli ardori torinesi, e Micov, premiato giustamente con l’MVP, che mette i titoli di coda con il canestro del +11, 80-69, a un minuto da giocare. La partita non ha più niente da dire e ci chiude sul 82-71 per Milano che vince la terza Supercoppa in fila.

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati