Rondo velenoso su Paul: “Non è un bravo ragazzo”

La rissa tra Rajon Rondo (32 anni) e Chris Paul (33 anni) non si è ancora placata e stavolta a parlare è stato il PG dei Los Angeles Lakers e, come sempre, mai banale.

L’NBA è stata abbastanza clemente con i coinvolti nel rissone tra Lakers e Rockets di settimana scorsa, tutti e 3 i giocatori coinvolti sono stati sospesi senza paga con tanto di multa, nello specifico: 4 partite a Brandon Ingram (21 anni) e $158k, 3 partite a Rondo con $186k e 2 a CP3 che paga più degli altri con $482k causa il destro rifilato in faccia all’ex Pelicans.

A scaturire il tutto è stato Rondo con uno sputo in direzione del leader dei Rockets (🎥), sputo a detta di Rondo involontario perché, come dichiarato alla ESPN; aveva il paradenti in bocca e nel dire “Levati dalle *****” gli è scappato, Rondo ci ha anche tenuto a sottolineare come il suo body language fosse tranquillo rispetto a quelli di Eric Gordon (29 anni) e Carmelo Anthony (34 anni).

Ma Rondo non sarebbe Rondo senza dichiarazioni pungenti e verso il suo acerrimo nemico di sempre ne ha regalate d’interessanti, soprattutto sotto l’aspetto umano di Paul:

Tutti pensano e vogliono credere che Chris Paul sia un bravo ragazzo, in verità è un pessimo compagno di squadra, loro non sanno come lui minaccia le persone! Basti pensare a quello che ha fatto qui [Los Angeles,ndr] l’anno scorso quando fece invasione nello spogliatoio dei Clippers, non vogliono credere che sia capace provocare e accendere un incidente. Esasperare e sputare sono due cose diverse: lui esce e dice ai media che io ho sputato e i media si schierano con lui.

A supporto di Rajone è arrivato Glen “Big Baby” Davis che si è espresso senza mezze misura via Instagram

Se cercavamo una rivalità da tenerci attaccati alla TV in questa Regular-Season adesso l’abbiamo, Paul Pierce ha detto che tutto questo tra Rondo e Paul era solo questione di tempo anzi, si stupisce che solo adesso si siano “innescati” visto che non si sono mai piaciuti.

Rondo e Paul si rivedranno tra più di un mese, il 14 dicembre infatti i giallo-viola faranno visita ai Rockets in un match che già adesso è molto atteso, in tutto questo LeBron James (33 anni) per forza di cosa interverrà visto che da un lato c’è il padrino di suo figlio nonché uno dei suoi amici del cuore e dall’altro il suo Playmaker.

T-SHIRT #18 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP! width=

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B