San Antonio beffa ancora James, Bucks 6-0!

San Antonio rimonta e batte nel finale i Lakers che peccano ancora d’ingenuità, Philadelphia col brivido, cadono Detroit e New Orleans, Bucks ancora imbattuti.

REGULAR SEASON

Detroit Pistons – Boston Celtics 89-109
DET: Johnson 16, Drummond 18
BOS: Hayward 15, Brown 19, Morris 18, Thies 17, Rozier 14

I Boston Celtics infliggono la prima sconfitta ai Detroit Pistons grazie ad una magistrale partita; Boston la vince nel primo tempo con Jaylen Brown che realizza 14 dei suoi 19 punti, Detroit limitata al 37% col punteggio che recita 41-63 Celtics.

New Orleans Pelicans – Utah Jazz 111-132
NOP: Randle 12, Mirotic 25, Holiday 18, Okafor 11, Jackson 14
UTA: Favors 10, Gobert 25 (14 rimb), Mitchell 22, Rubio 28 (12 ass), Exum 11

Arriva il 1° KO stagionale anche per i Pelicans che, privi di Anthony Davis, cadono in casa contro i Jazz del duo Mitchell-Rubio; partita decisa e segnata dal 2° periodo dominato 36-18 da parte degli ospiti con 10 di Gobert, 11 di Rubio (20 per lui all’intervallo) e 56% dal campo contro il 3’% dei padroni di casa sotto 49-64. Utah toccherà anche il +28.

Atlanta Hawks – Chicago Bulls 85-97
ATL: Prince 16, Carter 12, Young 13, Dedmon 13 (13 rimb)
CHI: Holiday 12, Carter Jr. 10 (10 rimb), LaVine 27 (11 rimb), Parker 18, Arcidiacono 13

Zach LaVine trascina i Bulls al successo sul campo degli Hawks; partita combattuta fino a metà de 4° periodo, sul -2 Hawks (78-80) Chicago piazza 3 triple consecutive (2 di Holiday e una di Parker) scappando sul +9 (80-89), Atlanta ci prova tornando sul -4 a 2’47” ma un’altra tripla di Jabari Parker seguita dallo Step-Back di LaVine ri-chiuderanno le danze per il +9 Bulls (85-94) a 95”.

Cleveland Cavaliers – Indiana Pacers 107-119
CLE: Osman 10, Hood 17, Hill 14, Nance Jr. 15 (12 rimb), Sexton 12, Clarkson 12
IND: Bogdanovic 25, Young 10, Turner 15, Oladipo 24, Collison 15, Sabonis 15

I Cleveland Cavaliers (senza Love) entrano nella storia partendo 0-6 dopo essere stati alle Finals l’anno prima cortesia di Indiana Pacers; i Cavs stanno in partita fino ad inizio 4° periodo (88.93) poi Indiana cambia marcia e con un break di 12-3 scappa sul +14 (91-105) e non si girerà più.

Philadelphia 76ers -Charlotte Hornets 105-103
PHI: Covington 18 (10 rimb), Saric 11, Embbid 27 (14 rimb), Fultz 10, Simmons 14 (12 rimb), Redick 15
CHA: Zeller 12, Lamb 12, Walker 37, Bridges 14

Vittoria in volata e con brivido per i 76ers sugli Hornets; a 1’49” dalla fine il solito Walker tiene in vita gli Hornets sul -1 (102-101) tripla di Covington per il +4 a 1’44” e poi il caos. Non segna più nessuno, Charlotte mancherà la tripla del -1 con Walker, Bridges e Williams, alla fine Walker riesce ad andare in lunetta a 2” con 3 liberi ma farà 2/3 sbagliando proprio il 1°.

Miami Heat – Portland Trail Blazers 120-111
MIA: McGruder 14 (10 rimb), Olynyk 19, Whiteside 5 (16 rimb), Richardson 11, Dragic 28, Wade 19, Winslow 10
POR: McCollum 19, Lillard 42, Xollins 13

Damian Lillard realizza il suo 18° 40ello in maglia Trail Blazers superando Clyde Drexler ma non basta, a Miami vincono gli Heat di Goran Dragic e Dwyane Wade; Miami tocca anche il +19 a ma 3’ dalla fine Lillard realizza il Layup del +3 Portland (103.106).
Gli Heat rispondono e che risposta, tripla di Olynyk, tripla di Dragic, tripla di Richardson e 2 liberi di Olynyk, 11-0 di break per il +7 (113-106) a 1’31”! Colpo di grazia firmato dal dragone, tripla a 56” per il +9.

Memphis Grizzlies – Phoenix Suns 117-96
MEM: Gasol 19, Tempe 15, Conley 18, Selden 14, Brooks 18
PHX: Ayton 24, Caanan 11, Okobo 12, Crawford 11

Memphis travolge i Suns (senza Booker) con Marc Gasol e MarShon Brook autore di 18 punti uscendo dalla panchina; partita già bella che finita dopo i primi 24’ con Memphis avanti 68-43 col 61% dal campo, 12 punti per Gasol e 10 a testa per Conley e Selden.

Milwaukee Bucks – Orlando Magic 113-91
MIL: Middleton 18, Antetokounmpo 21, Lopez 11, Brogdon 16, DiVincenzo 15, Connaughton 10
ORL: Vucevic 16, Fiurnier 10, Augustin 11, Simmons 10

Rimangono imbattuti i Bucks che domano in casa i Magic; partita comandata dall’inizio alla fine dai padroni di casa che dopo i primi 3 quarti sono sul 93-68 grazie anche al super break di 11-0 col quale hanno chiuso il 3° quarto.

San Antonio Spurs – Los Angeles Lakers 110-106
SAS: Aldridge 15, DeRozan 30 (12 rimb), Forbes 16, Mills 10, Gay 16 (10 rimb), Gasol 11 (12 rimb)
LAL: James 35 (11 rimb), Kuzma 15, Rondo 12, Stephenson 14

I San Antonio Spurs di un DeMar DeRozan quasi da Tripla-Doppia (30+12+8) battono in rimonta i Lakers malgrado i 35 punti di LeBron James, fatale un’ingenuità del rientrante Rajon Rondo; i giallo-viola giocano una signora partita ma si perdono nel finale, toccando anche il +14 durante il match ma 7’11” dalla fine subiscono un parziale di 7-0 finendo sotto 102-96.
Finale in volata con Lakers sotto di 3 dopo un bel canestro di DeRozan a 15” e possesso, James vede Rondo solissimo nel pitturato ma Rajon al posto che segnare 2 veloci per il -1 torna fuori rompendo il gioco dei Lakers e obbligando James alla tripla forzata che non andrà a segno.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B