Pazzesco Thompson, Bucks 7-0, male Lakers

Klay Thompson registra una prestazione incredibile a Chicago con tanto di record, i Bucks rimangono immacolati (7-0), Butler castiga i Lakers, DeRozan salva gli Spurs.

REGULAR SEASON

Indiana Pacers – Portland Trail Blazers 93-103
IND: Bogdanovic 14, Young 16, Turner 10, Oladipo 21, Collison 17
POR: Aminu 11 (10 rimb), McCOllum 17, Lillard 16, Turner 13, Collins 17, Stauskas 10, Swanigan 11 (10 rimb)

Niente 40ello per Damian Lillard anzi, 16 punti con 5/12 dal campo, ma Portland strappa un bel referto rosa in quel di Indianapolis; Portland prende le redini del match nel 3° quarto ma Indiana non molla ed insegue a soli 2 possessi sull’80-86 a 5’48” dalla fine
I Trail Blazer però accelerano, Lillard da 2 2 poi tripla di Collins per il +11 (80-91), Indiana proverà a rimontare arrivando fino al -5 ma poi una tripla di Lillard a 51” manderà i titoli di coda per il 93-103.

Philadelphia 76ers – Atlanta Hawks 113-92
PHI: Covington 11, Embiid 10, Fulzt 16, Simmons 21 (12 rimb), Redick 14, Muscala 14, Shamet 13
ATL: Bazemore 18, Young 11, Dedmon 11, Spellman 11

Ben Simmons sfiora la Tripla-Doppia (21+12+9) e i Sixers battono nella ripresa gli Hawks; partita decisa nel 3° quarto, le squadre vanno al riposo lungo sul 47-47 ma al rientro c’è solo Phila, 3^ frazione da 31-13 con Simmons scatenato (15 punti) per il +18 (78-60).

Miami Heat – Sacramento Kings 113-123
MIA: Whiteside 16 (24 rimb), Richardson 31, Dragic 20, T.Johnson 11
SAC: Bjelica 19, Cauley-Stein 26 (13 rimb), Hield 23, Fox 20

Altra bella vittoria esterna dei Sacramento Kings che espugnano Miami malgrado la Doppia-Doppia di Hassan Whiteside (16+24); anche alla Triple A il 3° quarto gira le sorti del match, le squadre vanno negli spogliatoi sul 51-52, Sacramento però rientra più cattiva, break di 11-3 chiuso da tripla di Bagley III a 4’17” dalla sirena della frazione per il +17 (65-82)! Miami non riuscirà più a rientrare.

New York Knicks – Brooklyn Nets 115-96
NYK: Dotson 10, Robinson 11, Hardaway Jr. 25, Ntilikina 16, Hezonja 11, Kanter 15 (15 rimb), Trier 12
BKN: Harris 11, Russell 13, Hollis-Jefferson 16, Dinwiddie 17, Napier 12

I New York Knicks si aggiudicano il Derby contro i Nets trascinati da Enes Kanter (15+15) e Tim Hardaway Jr; i Knicks uccidono la partita subito ad inizio 3° quarto con un break di 23-6 nei primi 7’ scappando sul +25 (75-50), nel parziale 8 punti firmati da Tim Hardaway Jr.

Chicago Bulls – Golden State Warriors 124-149
CHI: Carter Jr. 18, LaVine 21, Payne 15, Parker 15, Blakeney 21, Harrison 13
GSW: Durant 14, Green 3 (11 ass), Thompson 52, Curry 23, Jerebko 10, McKinnie 19 (10 rimb), Cook 16

I Golden State Warriors archiviano anche i Bulls col solito copione e un Klay Thompson irreale nei primi 24’; primo quarto stellare dei campioni in carica che ritrovano la loro guardia, 22 punti per Klay con 6/7 da 3 in una frazione dominata 28-44! Al riposo lungo i Warriors sono già sotto la doccia sul +42 (50-92) con Thompson a quota 36 punti (10/14 da 3), Curry tranquillo con soli 23 punti in 17’ e Warriors da 62% dal campo con 17/27 da 3!
Klay Thompson chiuderà con 52 punti ma soprattutto scipperà a Steph Curry il record di tripel realizzate in singola partita (14).

Milwaukee Bucks – Toronto Raptors 123-106
MIL: Middleton 14, Ilyasova 19 (10 rimb), Brogdon 17, Bledsoe 17, DiVincenzo 12, Maker 11, Snell 11
TOR: Siakam 22, Ibaka 30, Lowry 9 (15 ass), Valanciunas 10

Doveva essere il Big-Match della notte ma le assenze di Kawhi Leonard (riposo) e Giannis Antetokounmpo (Commozione) hanno spento l’hype ma la partita non ha deluso con i Bucks che rimangono l’unica squadra NBA imbattuta (7-0); i Bucks escono alla distanza trascinati da Ersan Ilyasova (), a 3’58” dalla fine del 3° Toronto è ancora viva sotto di 7 (83-76) ma il break è dietro l’angolo! Parziale Bucks di 12-4 con tripla di DiVincenzo a 2” pee il +15 (95-80), Toronto finirà anche sotto di 25.

Minnesota Timberwolves – Los Angeles Lakers 124-120
MIN: Butler 32, Towns 25 (15 rimb), Rose 11, Tolliver 10
LAL: James 29 (10 rimb), Kuzma 19, McGee 13, Ingram 24, Rondo 13, Stephenson 11

Partita della notte al Target Center dove T-Wolves e Lakers si danno battaglia per 48’ e alla fine a spuntarla sono stati i padroni di casa grazie al solito Jimmy Buter; dopo i primi 36’ match in equilibrio sul +1 Giallo-Viola (93-94), la partita rimane equilibrata e si entra negli ultimi 78” sul 119-117 Minnie, Towns sbaglia il gancio ma Kuzma viene stoppato da Gibson, palla a Jimmy Butler che si alza da 3 in faccia a Rondo e spara la bomba dei titoli di coda!

San Antonio Spurs – Dallas Mavericks 113-108 OT
SAS: Gay 15 (11 rimb), Aldridge 20, DeRozan 34, Forbes 12, Mills 10, Belinelli 13
DAL: Barnes 18, Doncic 31, Jordan 8 (18 rimb), Smith Jr. 22

Italian Job: Belinelli 13 pt (3/6, 2/6, 1/1), 3 rimb, 1 ass in 23’

Bellissima partita a San Antonio dove gli Spurs sudano freddo contro Doncic & Co. ma alla fine la spuntano al supplementare con ancora DeMar DeRozan protagonista; San Antonio parte forte andando al riposo lungo sul 53-45 ma Dallas ribalta la partita con un parziale di 21-9 nei primi 7’ del 3° portandosi sul 62-66 e la partita prosegue sul punto-a-punto. A 90” Tripla di Dennis Smith Jr per il +3 Mavs (98-101) ma ecco ancora DeMar DeRozan con 4 punti consecutivi per il sorpasso (102-101) a 39”. Palla a Doncic che si butta dentro ma non trova il layup del contro-sorpasso, DeRozan manca il colpo del KO e a 8” Dallas è in lunetta con Smith Jr…ma il Sophomore farà 1/2 per il pareggio, niente Buzzer-Beater per DeRozan, Overtime!
Nell’Extra-Time DeRozan torna a graffiare, 4 punti consecutivi a 45” dalla fine per il +5 (111-106), Smith Jr. non molla ma Aldridge dalla lunetta chiuderà i conti.

Denver Nuggets – New Orleans Pelicans 116-111
DEN: Millsap 18, Jokic 12 (10 rimb), Harris 23, Murray 23, Lyles 17, Beasley 12
NOP: Moore 18, Mirotic 17 (10 rimb), Holiday 16, Randle 24, Jackson 10

Denver sfrutta l’assenza di Anthony Davis nelle fila dei Pelicans e porta a casa la vittoria ; Denver tocca anche il +19 ma i Pelicans non demordono, rimontano e si portano sul -2 (94-92) a 4’30” dalla conclusione, Denver reagisce e in 2’ riallunga con un break di 9-2 per il 103-94 che spegnerà i sogni di rimonta degli ospiti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B