Derrick Rose Show (50), James salva i Lakers!

A Minnesota Butler sciopera e allora Derrick Rose firma il suo Career-High battendo i Jazz, LeBron la vince sul filo con i Mavs, vittorie allo scadere anche per Nets e Nuggets.

REGULAR SEASON

Brooklyn Nets – Detroit Pistons 120-119 OT
BKN: Harris 23, Dudley 11, Allen 14, LeVert 19, Davis 10 (10 rimb), Dinwiddie 25
DET: Griffin 25, Johnson 6 (12 rimb), Drummond 24 (23 rimb), Jackson 21

Spencer Dinwiddie decide la sfida tra Nets e Pistons che ha visto Brooklyn avere la meglio solo in extremis e all’OT; a 22” dalla conclusione dei regolamentari i Pistons si portano sul +3 (107-110) con 2 liberi di Jackson ma neanche 1” e Dinwiddie la preggia con la bomba del 110-110! Ultimo tiro per gli ospiti ma niente da fare per Reggie Jackson.
Nell’Extra-Time è ancora Dinwiddie Time, realizza solo 3 punti ma sono quelli decisivi, tripla a 7” per il 120-119 dopo che Griffin aveva mancato quella del potenziale KO a 20”, un Griffin che proverà a farsi perdonare ma il suo fade-away non andrà a bersaglio.

New York Knicks – Indiana Pacers 101-107
NYK: Dotson 13, Vonleh 14 (10 rimb), Hardaway Jr. 37, Trie 14
IND: Bogdanovic 10, Young 13 (10 rimb), Oladipo 24, Sabonis 30

Gli Indiana Pacers passano nella Grande Mela con 30 punti di Domantas Sabonis; NY tiene botta per tutta la partita tanto che a 44” dalla sirena finale è sotto solo 101-103 ma Victor Oladipo non ci sta, Bogdanovic sbaglia da 3, rimbalzo offensivo di Young che apre per “Black Panther” che a 21” spara la tripla del KO per il 101-106.

Chicago Bulls – Denver Nuggets 107-108 OT
CHI: Holiday 15, Carter Jr. 25, LaVine 28, Blakeney 15
DEN: Millsap 19, Jokic 22 (12 rimb), Harris 16, Murray 12, Plumlee 13

Altro match deciso all’ultimo e all’overtime è quello allo United Center con i Nuggets che la sfangano sui Bulls grazie a Paul Millsap; suicidio Bulls nei regolamentari, a 2’32” LaVine realizza il Fade-Away del +6 (98-92) e da quel momento Chicago non segnerà più! Denver rimonta e pareggia a 67” dalla fine con Beasley ma anche loro andranno nel pallone, non segna più nessuno con l’ultimo tiro sbagliato da Jabari Parker sulla sirena.
Anche l’OT non è un capolavoro, tripla di Holiday a 1’26” per il sorpasso Bulls (127-126), LaVine manca il colpo del KO a 13” lasciando l’ultimo tiro a Denver. Tira Jokic, sbaglia ma sulla sirena arriva il provvidenziale Tap-In di Millsap per la vittoria.

Minnesota Timberwolves – Utah Jazz 128-125
MIN: Wiggins 19, Gibson 10, Towns28 (16 rimb), Okogie 10, Rose 50
UTA: Ingles 13, Favors 14, Gobert 22 (13 rimb), Mitchell 26, Crowder 18, Exum 14

Jimmy Butler comincia il suo sciopero finché non verrà scambiato e allora Derrick Rose porta indietro le lancette, 50 punti a referto con 19/31 dal campo per D-Rose e vittoria Minnesota sui Jazz; al riposo lungo Minnie conduce 65-56 con 16 punti a testa per Rose e Towns, nel 3° quarto Utah accorcia ma Rose ne realizza 19 tenendo i suoi avanti negli ultimi 12’ (101-96), si vive sul botta-e-risposta e a 36” dalla sirena finale siamo sul 123-123!
Ecco D-Rose, canestro del vantaggio Timberwolves, Gobert sbaglia il gancio e rimbalzo di Towns che andrà in lunetta. Il lungo fa 1/2, Exum schiaccia subito per il -1 a 16” con Rose che va in lunetta, 2/2.
Utah ha l’ultimo tiro ma prima sbaglia Crowder, poi Ingles e poi a palla arriva a Exum che tira ma Rose lo stoppa!

Golden State Warriors – New Orleans Pelicans 131-121
GSW: Durant 24, Green 16 (14 rimb), Thompson 18, Curry 37, Jerebko 10
NOP: Moore 21, Mirotic 26 (12 rimb), Davis 17 (12 rimb), Holiday 28, Randle 11 (10 rimb)

Torna Anthony Davis nelle fila dei Pelicans ma non cambia nulla ai Warriors che registrano 39 assist a referto con Steph Curry da 37 punti; New Orleans sta in partita per più di metà partita, a 4’ dalla fine del 3° Curry spara l’ennesima tripla, Durant schiaccia e Golden State vola sul +13 (98-85) per non girarsi più, per lo Chef dicasi 16 nel 3°.

Los Angeles Lakers – Dallas Mavericks 114-113
LAL: James 29, Kuzma 18, McGee 16 (15 rimb), Ingram 17, Ball 12
DAL: Barnes 19, Doncic 14, Jordan 10 (12 rimb), Matthews 21, Barea 15 (10 ass), Powell 12

LeBron James stavolta si fa perdonare lo 0/2 dalla lunetta contro gli Spurs e decide lui, proprio ai tiri liberi, il match contro i Mavericks; Lakers che dominano il 1° quarto 38-21 ma poi si addormentano e a 7” dalla sirena finale Luka Doncic pareggia sul 113-114. Palla a James che subisce fallo e va in lunetta, sbaglia il primo ma non il secondo con 2” sul cronometro. Ultimo tiro per Dallas ma ma preghiera di Barea non verrà accolta.

Phoenix Suns – San Antonio Spurs 90-120
PHX: Ariza 14, Warren 21, Ayton 13, Bridges 16
SAS: Gay 12, Aldridge 24, DeRozan 25, Belinelli 14

Italian Job: Belinelli 14 pt (4/8, 1/6, 3/4), 4 rimb, 2 ass, 3 perse in 23’

Tutto facile per gli Spurs in Arizona con 49 punti del duo Aldridge-DeRozan; match già finito all’intervallo sul +21 Spurs (39-60) con DeRozan autore di 20 dei suoi 25 finali.

T-SHIRT #18 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP! width=

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B