James sfata Portland, Oladipo uccide i Celtics!

LeBron James riesce finalmente a vincere a Portland, Oladipo stende all’ultimo Boston, Embiid domina i Pistons, bene Houston, Denver ed Atlanta trascinata da Trae Young.

REGULAR SEASON

Philadelphia 76ers – Detroit Pistons 109-99
PHI: Embiid 39 (17 rimb), Redick 16, Muscala 14, Shamet 11
DET: Griffin 38 (13 rimb), Galloway 13

Ai Philadelphia 76ers basta un sontuoso primo tempo trascinati da Joel Embiid (39+17) per aver la meglio sui Pistons; Embiid è scatenato nei primi 24’, scrive 32 punti a referto con i suoi avanti 69-47 col 52% dal campo contro il 31% degli avversari, il tutto con Andre Drummond da 4 falli in soli 10 minuti.

Charlotte Hornets – Cleveland Cavaliers 126-94
CHA: Lamb 19, Walker 18, Hernangomez 11, Kidd-Gilchrist 10, Monk 16, Bridges 12, Parker 12
CLE: Dekker 11, Clarkson 13, Smith 14, Korver 11

Tutto facile per i Charlotte Hornets che dominano i Cavs grazie anche a 68 punti della panchina; Cleveland tiene botta il primo tempo (59-52) ma nella ripresa non ci sarà storia, gli Hornets domineranno i secondi 24’ 67-42.

Indiana Pacers – Boston Celtics 102-101
IND: Bogdanovic 16, Turner 12, Oladipo 24 (12 rimb), Sabonis 12, Evans 17
BOS: Tatum 14, Horford 14, Browns 12, Irving 18, Morris 23

Victor Oladipo stende in extremis i Boston Celtics in una bellissima partita; Boston tocca il +13 nel 1° quarto ma Indiana non si scompone, rimonta e abbiamo una partita che vive sull’equilibrio. A 38” dalla sirena finale i Celtics vedono lo striscione del traguardo grazie ad una tripla di Irving per +4 (97-101) ma da quel momento non segneranno più.
Oladipo accorcia con 2 liberi per il -2 a 29”, Irving manca il layup del KO e a 11” Indiana ha la palla, si chiaramente da “Black Panther” che a 4” spara la bomba del sorpasso!!! C’è ancora una chance per Boston o meglio, ci sarebbe ancora una chance se non fosse che Hayward sbaglia il passaggio e sempre il solito Oladipo lo scipperà per decidere l’incontro.

Atlanta Hawks – Miami Heat 123-118
ATL: Prince 15, Len 11, Bazemore 10, Young 24 (15 ass), Huerter 12, Dedmon 15
MIA: Winslow 15 (10 rimb), McGruder 18, Richardson 32, Wade 19, T.Johnson 17

Grande notte per Trae Young, 24+6+15 per il rookie nel successo degli Hawks sugli Heat (privi di Dragic); a 3’08” dalla fine il tabellone della Philips Arena recita 118-118 dopo un layup di Winslow che sarà anche l’ultimo canestro di Miami, Atlanta chiuderà la partita con un break di 5-0.

Chicago Bulls – Houston Rockets 88-96
CHI: Parker 15, Carter Jr. 14 (13 rimb), LaVine 21, Hutchison 12
HOU: Ennis III 15, Capela 12 (12 rimb), Harden 25, Anthony 17

Torna James Harden e i Rockets battono i Bulls a domicilio; decisivo un disarmante 3° quarto in favore dei texani, dopo essere andati negli spogliatoi sul +2 (44-46) Houston lascia solo 7 punti nel 3° quarto ai padroni di casa limitandoli all’11% dal campo (2/17) contro i 21 punti (11 di Harden) dei Rockets.

San Antonio Spurs – New Orleans Pelicans 109-95
SAS: Cunningham 15, Aldridge 22 (12 rimb), DeRozan 26, Mills 15, Belinelli 14
NOP: Mirotic 22 (16 rimb), Davis 17, Moore 11, Holiday 29, Randle 10

Italian Job: Belinelli 15 pt (5/7, 1/3, 1/2), 3 rimb, 2 ass, 1 persa, 2 rec in 27’

Basta il primo tempo ai San Antonio Spurs di LaMarcus Aldridge (22+12) per archiviare la pratica Pelicans; Aldridge e Cunningham dicono 10, DeRozan 13 e al riposo lungo i nero-argento conducono 58-39, nella ripresa gli Spurs controlleranno il vantaggio grazie anche ad un’ottima difesa su Anthony Davis che chiuderà con appena 17 punti e solo 5/13 dal campo.

Denver Nuggets – Utah Jazz 103-88
DEN: Millsap 13, Jokic 7 (10 rimb, 16 ass), Harris 20, Murray 19, Beasley 12
UTA: Favors 12, Gobert 12 (12 rimb), Mitchell 16, Rubio 11, Crowder 21

I Denver Nuggets di Nikola Jokic (7+10+16) escono negli ultimi 12’ e battono i Jazz; Utah che entra nell’ultimo periodo avanti 68-73 ma non riuscirà a contenere la furia dei padroni di casa, 35-15 il parziale del 4° con 11 punti di Mike Beasley, 56% dal campo di squadra contro il 23% dei Jazz, 13 assist a 3 e 15 rimbalzi a 8.

Portland Trail Blazers – Los Angeles Lakers 110-114
POR: Aminu 4 (13 rimb), Nurkic 14 (13 rimb), McCollum 30, Lillard 30, Turner 11, Xollins 10
LAL: James 28, Kuzma 12, McGee 12, Hart 11, Rondo 17 (10 rimb)

LeBron James riesce finalmente a sfatare il tabu Portland malgrado i 60 punti combinati dal duo Lillard-McCollum; i Lakers scappano via grazie ad un 3° quarto da 32-17 lasciando i Trail Blazers al 29% dal campo ed entrando nella frazione finale avanti 73-88. Lillard non ci sta, realizza 11 dei suoi 30 nel 4°, McCollum 12 e Portland arriva fino al -5 (104-109) a 63” con palla, McCollum mancherà la tripla del possibile -2 e JaVale McGee assistito da James manderà i titoli di coda per il +7 a 28”.

T-SHIRT #18 DI NBA-EVOLUTION DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP! width=

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B