Williams magia per battere i Bucks, ok Spurs

I Clippers passano all’ultimo sui Bucks con Lou Williams eroe, San Antonio piega i Rockets, Doncic i Thunder, bene Warriors e Lakers.

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – New York Knicks 128-112
TOR: Leonard 12, Siakam 23, Ibaka 12, Lowry 10, Anunoby 16, Valanciunas 19 (10 rimb), Wright 12
NYK: Dotson 11, Hardaway Jr. 27, Kanter 15 (15 rimb), Knox 12, Mudiay 12, Hezonja 13

I Toronto Raptors archiviano senza problemi i New York Knicks con Pascal Siakam da 23 punti; i canadesi vanno al riposo lungo sul +11 (64-53), nel 3° quarto NY prova a farsi sotto portando sul -3 (70-67) ma da quel momento sarà un’assolo Raptors! A 3’53” dalla ine del 3° scappano via con un parziale di 11-3 per il +18 (98-80).

Los Angeles Clippers – Milwaukee Bucks 128-126 OT
LAC: Harris 20 (11 rimb), Gallinari 13, Beverley 21, Gilgeous-Alexander 16, Harrell 26, Williams 12 (10 ass)
MIL: Middleton 14, Antetokounmpo 27 (18 rimb), Lopez 20, Brogdon 23, Bledsoe 15, Connaughton 10

Italian Job: Gallinari 13 pt (3/8, 1/7, 4/5), 8 rimb, 3 ass, 1 persa in 40’

Lou Williams tira fuori una magia e batte lui Bucks dopo una bellissima partita andata all’overtime; il match non ha un padrone e si entra nell’ultimo periodo sull’89-84 Clippers malgrado un Brook Lopez ispiratissimo da dietro l’arco che spara la 6^ tripla a metà del 4° per il -3 (101-98), regna l’equilibrio ed entriamo negli ultimi 44” di partita sul +3 Clippers (119-116) dopo un Alley-Oop chiuso da Antetokounmpo.
Palla a Lou Williams che forza male e i Bucks a 21” dalla sirena hanno il possesso per pareggiare, si va Bledsoe che tira con Gallinari in faccia e gli Dei del basket in collaborazione del ferro accolgono la sua forzatura per il 119-119…ma ci sono ancora 6” sul cronometro, palla al Gallo ma il suo Step-Back non andrà a segno.
La battaglia prosegue anche nell’Extra-Time, 126-126 dopo una schiacciata di Antetokounmpo a 60”, Gilgeous-Alexander sbaglia da vicino ma stoppa Bledsoe e palla ai Clippers a 10”, si va da Sweet Lou Williams che tira fuori dal cilindro un pazzesco floater in contro-tempo mentre usciva dal campo!

New Orleans Pelicans – Phoenix Suns 119-99
NOP: Davis 26 (13 rimb), Randle 22 (15 rimb), Moore 17, Holiday 19, Diallo 7 (10 rimb)
PHX: Warren 25, Ayton 20 (12 rimb), Booker 12

Niente Mirotic per i Pelicans ma Julius Randle prende il suo posto con personalità, 22+15 per l’ex Lakers nel successo dei Pelicans sui Suns; partita gestita dall’inizio alla fine da parte dei padroni di casa che entrano nell’ultimo quarto avanti di 9 (91-82) e lo aprono con un parziale di 9-2 per il +16 (100.86) dopo 3’30” di gioco.

Miami Heat – Washington Wizards 110-116
MIA: McGruder 22, Whiteside 15 (14 rimb), Richardson 24, T.Johson 12, Ellington 16
WAS: Howard 11 (16 rimb), Beal 18, Wall 28, Rivers 18, Green 19

Tornano a respirare i Wizards che battono in trasferta gli Heat con 28 punti di John Wall; a 7’13” dalla conclusione del match Ellington spara la tripla del -4 Heat (95-99) ma Washington risponderà annichilendo le speranze locali con un break di 11-0 per il 95-110 a 4’.

Chicago Bulls – Cleveland Cavaliers 99-98
CHI: Parker 13, Carter Jr. 15, LaVine 24, Arcidiacono 15
CLE: Thompson 22 (12 rimb), Nance Jr. 3 (14 rimb), Hood 20, Sexton 20, Clarkson 15

I Chicago Bulls sudano freddo contro i Cavs ma alla fine portano a casa la vittoria; a 73” dalla fine Hood schiaccia per il -1 Cleveland (98-99) e da quel momento non segnerà più nessuna con Collin Sexton che mancherà a 3” il layup della possibile vittoria complice anche Jabari Parker che, dopo il layup sbagliato con seguente rimbalzo, lo stopperà sulla sirena.

Memphis Grizzlies – Philadelphia 76ers 112-106 OT
MEM: Gasol 18 (12 rimb), Anderson 8 (13 rimb), Conley 32, Temple 17, Mack 12, Brooks 11
PHI: Redick 20, Embiid 14 (16 rimb), Simmons 18 (14 rimb), Fultz 14, Krkmaz 12, McOnnell 16

In attesa di Jimmy Butler (CLICCA QUI per leggere) i 76ers perdono all’OT sul campo dei Grizzlies con 32 punti di Mike Conley; Phila domina il primo tempo arrivando anche sul +16 ed è sul +3 (99-102) a 47” dalla fine dopo un Alley-oop Mconnell-Embiid, Conley sbaglia il layup, rimbalzo di Marc Gasol che apre per Temple il quale non sbaglia la tripla del 102-102 a 39”! Embiid sbaglia e Memphis ha 23” per vincerla ma Gasol mancherà l’appuntamento col Buzzer-Beater.
Nell’Extra-Time non c’è storia, Memphis concede solo 2 canestri dal campo in 5’ ai Sixers vincendo la mini-frazione 10-4

San Antonio Spurs – Houston Rockets 96-89
SAS: DeRozan 13 (11 rimb), Ladridge 27 (10 rimb), Forbes 13, White 14
HOU: Capela 12 (17 rimb), Harden 25, Paul 13, Gordon 23

Houston cade anche a San Antonio con James Harden da 7/27 dal campo e Carmelo Anthony neanche a roster; malgrado tutto il match è equilibrato e siamo sul +1 Spurs (86-85) a 3’39” dalla fine, i nero-argento cambiano marcia e rifilano un parziale di 8-0 in 2’35” spaccando la partita sul 94-85, durante il break 0/5 dal campo per i Rockets.

Golden State Warriors – Brooklyn Nets 116-100
GSW: Durant 28 (11 ass), Thompson 24, Cook 27
BKN: Harris 24, Russell 12, Dinwiddie 14, Napier 14

Niente Steph Curry ma niente problema per i Warriors che hanno da Quinn Cook 27 punti con 11/16 dal campo nel successo casalingo contro i Nets; partita mai messa in discussione dai campioni in carica che alla sirena del 3° conducono comodamente sul 94-74 con KD già a quota 28 e Cook 19.

Dallas Mavericks – Oklahoma City Thunder 111-96
DAL: Barnes 11, Doncic 22, Smith Jr. 10, Finney-Smith 11, Barea 21
OKC: George 20 (13 rimb), Grant 13, Adams 20 (13 rimb), Schroder 19

Luka Doncic guida i Mavericks contro i Thunder; Dallas è sempre in controllo delle operazioni, va al riposo lungo sul +12 (57-45) solo perché George ha messo sulla sirena la tripla, in apertura di ripresa i texani scappano via con un break di 11-2 con tripla di Smith Jr, Barnes e Doncic, proprio quella dello sloveno varrà il +21 (68-4) che di fatto metterà fine alle ostilità.

Sacramento Kings – Los Angeles Lakers 86-101
SAC: Cauley-Stein 12 (12 rimb), Hield 12, Fox 21, Bagley III 13
LAL: James 25, Kuzma 11, McGee 10, Ingram 12, Caldwell-Pope 11, Hart 11

Buona e comoda vittoria dei Lakers in quel di Sacramento; partita rotta a cavallo tra il 3° e 4° periodo, i Kings sono sul -7 (65-72) a 38” quando i Lakers rima chiudono la frazione con un 4-0 e Stephenson apre col 4° con una tripla per il +14 (65-79).

T-SHIRT #2 DELLA COLLEZIONE QUOTES DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B