Philadelphia 76ers, quale processo?

L’arrivo di Jimmy Butler (29 anni, CLICCA QUI per leggere) lancia definitivamente i 76ers sul quel palcoscenico che ambivano sin dal 1° giorno del famoso “Trust The Process“, la squadra adesso ha tutto per poter lottare per andare alle NBA Finals…ma Butler non è figlio del Processo!

Se andiamo, e lo faremo a breve, ad analizzare il “Trust The Process” ci accorgeremo che questa squadra che andrà a dare battaglia a Boston e Toronto alla fine di quel processo ha solo due giocatori su 7 Draftati durante il processo, per carità due signor giocatori visto che Joel Embiid (24 anni) è a mani basse il miglior lungo della Lega e Ben Simmons (22 anni), malgrado non sappia tirare da 3, è già un Top 10 della Lega.

Sia chiaro e limpido, NON è un post contro i 76ers anzi tanto di cappello per la scaltra presa di Butler che ci ha regalerà l’Eastern Conference più combattuta ed intrigante degli ultimi anni, però questo mito del “Processo” non esiste. Tolti Simmons ed Embiid andiamo a vedere i giocatori chiave: TJ McConnell (26 anni) arrivato dalla Summer League 2016, Amir Johnson (31 anni) e J.J Redick (34 anni) arrivati dalla Free-Agency 2017 e (si spera) Jimmy dalla recente trade, NESSUNO dei draftati durante i tragici anni di tanking.

Qui sotto analizziamo tutte le scelte fatte dai Sixers per il loro processo di ripartenza

PROCESS HISTORY
Draft 2013Nerlens Noel (#6 via NOP): Sparito
Draft 2013Michael-Carter Williams (#11): Due mesi che gli consentirono di vincere il R.O.Y, poi sparito
Draft 2014Joel Embiid (#3): Impossibile passarlo, miglior lungo della Lega
Draft 2014Dario Saric (#14 via Orlando): Tradato per Butler
Draft 2015Jahlil Okafor (#3): Sparito
Draft 2016Ben Simmons (#1): Impossibile da passare, passasse lui meno tempo tra le cosce di Kendall Jenner e più a tirare da 3 sarebbe un Top 5 della Lega.
Draft 2017Markelle Fultz (#1): Non sa tirare, non è compatibile con Simmons, clamoroso BUST

Alla fine i Philadelphia 76ers oggi sono tra le contendenti ad East con solo 2 scelte delle 7 che hanno avuto negli anni di umiliazioni e perché sono andati a prendersi un giocatore vero come Butler per fare il salto di qualità, sento già la frase “si però hanno preso Embiid e Simmons!” e la mia risposta sarà “Grazie al c***o! Tanki per 4 anni alla fine per forza di cosa riesci ad avere i miglior prospetti della Nazione, soprattutto il 2°, impossibili da non scegliere” ma per il resto sono stati commessi solo ed esclusivamente errori con giocatori che oggi giocano in NBA ma con ruoli secondari, Fulzt a parte.

Ci sarebbe anche il discorso Marco Belinelli (32 anni) ed Ersan Ilyasova (31 anni) veri protagonisti della cavalcata della seconda parte di stagione 2017/18 arrivati dalla Dead-Line di febbraio e poi lasciati andare via per…? Pensate solo a Robert Covington (27 anni) arrivato nel 2014 da Houston, lui c’è stato sin dal primo giorno che l’allora GM Sam Hinkie decise di iniziare “The Process”, giocatore duttile soprattutto in difesa, uomo spogliatoio, tradato per arrivare a Butler.

Il vero “The Process” di questa Lega sta nella baia (Curry-Thompson-Green) e poi l’aggiunta della Superstar per completare il pacchetto, a Philadelphia si sono umiliati scegliendo in maniera scriteriata a parte i 2 citati e sono arrivati a capire che serviva un Top-Player per poter fare il salto in pù visto che “The Process” non aveva portato quello che speravano.

T-SHIRT #3 DELLA COLLEZIONE QUOTES DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B