Philadelphia piega Memphis, Wade batte i Jazz!

NBA Sundays con i Sixers che confermano l’ottimo momento battendo i Grizzlies, cadono i Clippers a Dallas (senza Doncic), bene Spurs, Lakers e Pelicans. Wade batte i Jazz in volata.

REGULAR SEASON

Los Angeles Lakers – Phoenix Suns 120-96
LAL: James 22, Kuzma 23, McGee 14, Ingram 15, Beasley 14, Wagner 10
PHX: Jackson 13, Ariza 13, Ayton 10 (10 rimb), Holmes 13

Domenica sorridente per i Los Angeles Lakers che escono nel 2° quarto e dominano i Suns; dopo un primo quarto da brividi toccando anche il -15 i Lakers si svegliano e giocano un 2° quarto da 40-15 con 12 di Kuzma, 57% dal campo contro il 21% di Phoenix e al riposo lungo conducono 61-46 con 18 punti per Kyle Kuzma, 13 per Brandon Ingram e 12 per LeBron, il tutto col 50% dal campo, i padroni di casa non si gireranno più. Per i Suns sconfitta e altro infortunio per Devin Booker (bicipite femorale sinistro)

Charlotte Hornets – New Orleans Pelicans 109-119
CHA: Hernangomez 11, Lamb 11, Walker 13, Bridges 16, Kidd-Gilchrist 10, Parker 10, Kaminsky 19
NOP: Davis 26 (19 rimb), Mirotic 16, Holiday 19, Rande 13, Miller 13

Anthony Davis (36+19) e i Pelicans passano a Charlotte; New Orleans conduce per tutta la gara entrando sul +10 nell’ultima frazione e nella seconda metà di essa scappa via, break di 11-2 chiuso con bomba di Holiday per il 92-112 a 5’ dalla fine

Miami Heat – Utah Jazz 102-100
MIA: Whiteside 23 (20 rimb), Ellington 12, Richardson 16, Wade 15, Olynyk 16
UTA: Crowder 19, Ingles 11, Gobert 12 (18 rimb), Mitchell 18, Rubio 23

Superba Doppia-Doppia di Hassan Whiteside (23+20) nel successo in rimonta dei Miami Heat contro Utah; Jazz subito padroni del campo arrivando anche sul +19 ma Miami non molla e a 92” dalla sirena finale Wade segna il layup del +3 (100-97).
Rubio, migliore dei suoi, pareggia dopo 13” e abbiamo un finale in volata, a 20” dalla fine Mitchell sbaglia il layup del sorpasso, palla Miami e si va dall’eterno #3 che subisce fallo da Gobert a 3”. Wade è di ghiaccio, 2/2 per il vantaggio ma Utah ha l’ultimo tiro, Mitchell va per la vittoria ma mancherà il bersaglio.

Philadelphia 76ers – Memphis Grizzlies 103-95
PHI: Butler 21, Embiid 15 (14 rib), Redick 24, Simmons 19 (12 rimb)
MEM: Jackson Jr. 17, Gasol 12, Temple 12, Conley 21, Green 14, Brooks 12

Philadelphia strappa l’8° referto rosa nelle ultime 9 partite battendo i Grizzlies; ancora uan volta Butler ci mette lo zampino, Philly conduce ma non riesce a scappare, a 2’ dalla conclusione Grizzlies in scia sul -4 (93-89) con possesso ma Brooks perde palla e Jimmy decide che è il suo momento realizzando 4 punti consecutivi per il 97-89 a 49”.

Dallas Mavericks – Los Angeles Clippers 114-110
DAL: Barnes 30, Finney-Smith 10, Jordan 16 (23 rimb), Matthews 14, Barea 24
LAC: Gallinari 21, Harris 15, Bradley 12, Williams 21, Harrell 23 (10 rimb)

Niente Luka Doncic ma Dallas batte i Clippers con 30 punti di Harrison Barnes; altro finale in volata con Lou Williams che a 48” spara la tripla del sorpasso L.A sul 109-110 ma Dallas non si scompone anzi, reagisce con un break finale di 5-0, decisiva la stoppata di Dennis Smith Jr. a 12” su Harris mentre cercava il pareggio sul 112-110.

San Antonio Spurs – Portland Trail Blazers 131-118
SAS: Gay 18, Bertans 10, Aldridge 29, DeRozan 36, Mills 15, White 10
POR: Aminu 20, Nurkic 16, McCollum 24, Lillard 37 (10 ass)

I San Antonio Spurs rialzano la testa e lo fanno battendo in casa i Portland Trail Blazers con 65 punti combinati dal duo Aldridge-DeRozan; a metà dell’ultimo quarto Portland insegue sul -8 (114-106) e gli Spurs decidono di chiuderla, 4 punti consecutivi per DeRozan, tripla di Gay, tripla di Mills e a 4’ dalla fine partita finita sul 124-108!

T-SHIRT #8 DELLA COLLEZIONE QUOTES DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B