NFL Tuesday 19: Recap della Week #13 (2018)

Week #13 NFL che regala colpi di scena importanti come il colpo gobbo dei Chargers a Pittsburgh e la sconfitta inaspettata dei Saints a Dallas, Packers stagione finita, Patriots sempre sul pezzo nei Big-Match.

NFL WEEK #13 2018

Rimonta Chargers!

Il colpo di giornata lo firmano i Chargers che sbancano il campo degli Steelers al termine di una rimonta di cui vi diremo nell’approfondimento. La W consente alla franchigia californiana di rimanere in scia ai Kansas City Chiefs che non sembrano perdere un colpo nonostante uno spinoso caso “fuori campo”. I Raiders vengono infatti demoliti nonostante l’addio alla squadra del RB Kareem Hunt a causa della vicende legate ad un brutto pestaggio ai danni di una donna. La AFC West viene completata dal successo dei Broncos a Cincinnati per la terza affermazione di fila che tiene la franchigia del Colorado in corsa per un posto wild card.

Ancora un W per Lamar

Detto degli Steelers dobbiamo sottolineare la terza vittoria consecutiva dei Ravens made in Jackson. Il prodotto di Louisville non brilla ancora in fase di lancio ma non commette particolari errori: al resto pensa la difesa viola-nero che placa l’attacco dei Falcons. Per Atlanta è la pietra tombale su ogni speranza di playoff via wild card e comincia a scricchiolare anche la panchina di coach Quinn.

Patriots di cattiveria in Minnesota

L’altra vittoria pesante di giornata arriva dal Minnesota, dove i Patriots sbancano l’US Bank Stadium al termine di una partita brutta e sporca nella quale, però, emerge nel finale la combo Brady/Gordon ad infilzare le secondarie dei Vikings creando quel vantaggio che i padroni di casa non riescono a colmare. Minnesota non approfitta quindi della caduta dei Bears (incredibile sconfitta, per come avvenuta, in quel di New York) e dell’ennesima debacle dei Packers versione 2018. Green Bay si fa battere, a domicilio, dagli scadenti Cardinals e deve “ringraziare” il kicker Mason Crosby per l’ennesimo calcio decisivo fallito in questa stagione disgraziata.

Seahawks e Rams in controllo

Se i Seattle Seahawks continuano la loro sorprendente marcia con l’affermazione sui 49ers, così fanno anche i Dallas Cowboys che firmano, nell’anticipo del giovedì la sorpresa di giornata. Battere i Saints di quest’anno è già di suo difficile e farlo tenendo l’attacco di Brees ad appena dieci punti segnati e ai limite del credibile. Dallas lancia quindi la volata per la W nella NFC East mentre New Orleans si vede superata, in vetta alla NFC Conference, dai Los Angeles Rams che, nel finale della loro partita, riescono ad avere ragione dei Detroit Lions

Tennis?

No non hanno giocato a tennis. Colts e Jaguars danno vita ad una partita offensivamente imbarazzante e il 6-0 finale è il frutto di due kick di Josh Lambo che consegnano la W a Jacksonville, interrompendo una striscia di sette sconfitte di fila. La tanto criticata D dei Jaguards chiude la porta al potente attacco di Indianapolis che non riescono, in questo modo, a rimanere in scia ai lanciatissimi Texans che centrano la loro 8 W di fila contro i Cleveland Browns

PROTAGONISTI

Phillip Rivers (QB, Los Angeles Chargers); 26 su 36 per 299 yards per guidare la rimonta dei Chargers a Pittsburgh in casa dell’ex “compagno” di draft Ben Roethlisberger

Phillip Lindsay (RB, Denver Broncos); Dopo l’ottima prova nella W con gli Steeers, l’enfant du pais dei Broncos (nato a Denver e giocato a Colorado durante il College), Lindsay infiamma le corsie dei Bengals con 157 yards su 19 portate, condendo il tutto con due touchdown.

Todd Gurley (RB, Los Angeles Rams); E si che per gran parte della partita la D dei Lions era riuscito a limitare l’ex Georgia. Poi alla lunga ha avuto ragione lui. 132 yards su 23 portate e due decisivi touchdown nel quarto quarto

LA PARTITA

Pittsburgh Steelers – Los Angeles Chargers 30-33

Metà del terzo quarto e lo scoreboard recita 23-8 e gli Steelers sembrano veleggiare tranquilli verso una comoda vittoria con i Chargers. La necessità di invertire la rotta dopo il rovescio di Denver sembra essere stata recepita in pieno dagli uomini di coach Tomlin. Poi è patatrac. La FS Davis si scontra con il CB Haden mentre quest’ultimo sta per intercettare un lancio del QB Phillip Rivers, la palla rimbalza in aria e finisce nelle mani del WR Keenan Allen che segna la metà che accorcia le distanze. Nel drive seguente Pittsburgh va 3&out e sul successivo punt il returner dei Chargers riporta l’ovale in endzone per il touchdown che consegna il pareggio agli ospiti. Ma siccome quando comincia a piovere a volte non smette più, ecco arrivare, dopo un altro drive buttato di Pittsburgh, la segnatura su corsa del RB Jackson per il definitivo vantaggio dei Chargers. Il tutto in un Heinz Field ammutolito dal ribaltone avvenuto in appena dieci minuti scarsi di gioco. Gli Steelers trovano in qualche modo la forza di reagire e si issano fino al pareggio a pochi minuti dalla fine. L’ulteriore beffa arriva negli ultimi istanti di partita: i Chargers sbagliano per ben due volte il field goal della vittoria ma, altrettante penalità, fan ripetere il calcio. Al terzo tentativo il K di Los Angeles, Badgley, centra i pali per l’affermazione degli ospiti.

Fabio G

Fabio G

Anconetano doc, seguo da anni gli Sport Americani e la NFL in particolare, con un occhio di riguardo per i Detroit Lions. Da poco collaboro con NBA-Evolution come redattore per la sezione NFL. Nickname: Fabio G