George e James mostruosi, Toronto c’è su Phila!

Pazzesche prestazioni individuali Paul George e LeBron James che da soli battono Nets e Spurs, Toronto s’impone su Phila, Curry 42 a Cleveland, bene Pelicans e Grizzlies.

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Golden State Warriors 105-129
CLE: Osman 16, Hood 15, Thompson 14 (19 rimb), Sexton 21, Clarkson 17, Nance Jr. 11
GSW: Durant 25 (10 rimb), Thompson 16, Curry 42, Jerebko 11, Cook 10

Stephen Curry dice 42 con 9/14 da 3 e Golden State passa nel secondo tempo a Cleveland; Cavs che alla sirena del riposo lungo sono avanti 64-58 con 15 di Hood ma nella ripresa solo Warriors, il parziale dei secondi 24’ reciterà 71-43 Golden State col 54% dal campo e il 57% da 3 (11/19) con Curry autore di 17 punti e Durant 15 tutti nel 3° quarto.

Orlando Magic – Denver Nuggets 118-124 OT
ORL: Gordon 19, Vucevic 24 (15 rimb), Fournier 26, Isaac 11, Ross 17, Bamba 11
DEN: Hernangomez 14, Millsap 18, Jokic 12 (13 ass), Murray 31, Plumlee 11, Morris 13, Lyles 12

Denver passa dopo un tempo supplementare in quel di Orlando con 31 punti di Jamal Murray; padroni di casa che riacciuffano la partita con un finale thriller, Fournier stoppa a 10” il layup del possibile KO di Murray e da quella stoppata arriverà la tripla di Ross per il pareggio sul 112-112 a 7”, Murray mancherà il fade-away sulla sirena e quindi Overtime.
Altro finale in volata con Denver avanti 114-115 quando a 2’” dalla fine fallo tecnico a Fournier, Denver ne uscirà con libero e tripla di Murray per il 114-119!

Atlanta Hawks – Washington Wizards 117-131
ATL: Collins 26 (14 rimb), Dedmon 10, Bazemore 22. Young 14, Cater 13, Dorsey 11
WAS: Satoransky 14, Porter Jr. 20 (11 rimb), Bryant 16, Beal 36, Morris 12, Oubre Jr. 19

Senza John Wall (motivi personali) i Washington Wizards passano ad Atlanta con 36 di Bradley Beal; match deciso nel primo tempo, Beal realizza 21 dei suoi 36 con Washington avanti 49-72, Atlanta prova la rimonta arrivando fino al -7 (101-108) ma un 6-0 Wizards chiuderà i giochi sul 101-114 a 8’20” dalla fine.

Brooklyn Nets – Oklahoma City Thunder 112-114
BKN: Harris 19, Allen 15, Crabbe 22, Russell 17, Carroll 12, Dinwiddie 17
OKC: George 47 (15 rimb), Adams 15, Westbrook 21 (15 rimb, 17 ass), Schroder 12

Pazzesca prestazione di Paul George che chiude con 47 punti nel successo in rimonta dei Thunder a Brooklyn; si entra negli ultimi 12’ di partita sul 93-74 Nets e PG s’infiamma! George realizza 25 dei suoi 47 di cui tutti i 20 punti finali di OKC compresa la bomba a 3” dalla sirena finale per il 112-114! L’ultimo quarto reciterà 39-19 Thunder con i Nets che neanche riusciranno a prendersi l’ultimo tiro.

Toronto Raptors – Philadelphia 76ers 113-102
TOR: Leonard 36, Ibaka 18, Valanciunas 26
PHI: Butler 38 (10 rimb), Embiid 10 (12 rimb), Redick 25, Simmons 8 (10 rimb, 11 ass)

Bellissima partita a Toronto dove i Raptors di Kawhi Leonard (36 punti) battono i 76ers di Jimmy Butler (38+10); dopo 1 minuto del 4° periodo siamo sull’81-81, le seconde linee dei canadesi rompono gli indugi con un parziale di 13-2 per il +11 (94-83) a 7’51” dalla fine, Philly non riuscirà più a ricucire il distacco finendo anche sul -15 (103-88) dopo un break di 7-0 a 4’ dalla fine.

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 96-86
MEM: Jackson Jr. 13, Conley 22, Green 19 (11 rimb)
LAC: Gallinari 17, Harris 7 (12 rimb), Gilgeous-Alexander 12, Williams 12, Marjanovic 19

Notte amara per i Clippers che perdono partita e primato ad Ovest per mano dei Grizzlies; si entra sul 69-69 negli ultimi 12’ quando Memphis cambia marcia, break di 8-0 con tripla di Conley e Temple per il +9 (83-74) a 7’44” dalla fine e sarà ancora una bomba ma firmata Jaren Jackson Jr. a 3’28” ad uccidere le speranze Clips sul 91-82 Memphis.

Milwaukee Bucks – Detroit Pistons 115-92
MIL: Snell 11, Antetokounmpo 15, Brogdon 14, Bledsoe 27, Maker 11, Browns 11
DET: Griffin 31, Drummond 10, Jackson 15

Tutto facile per i Bucks contro i Pistons senza neanche bisgno di extra da parte di Gianni Antetokounmpo; partita comandata dall’inizio alla fine arrivando anche sul +28 ad un certo punto.

Minnesota Timberwolves – Charlotte Hornets 121-104
MIN: Covington 17, Gibson 11 (10 rimb), Towns 35 (12 rimb),Wiggins 26, Teague 3 (18 ass), Rose 16
CHA: Batum 18, Lamb 18 (11 rimb), Walker 15, Kaminsky 10, Bridges 10, Monk 10

Minnesota esce nell’ultimo quarto e spazza via gli Hornets con Karl Anthony Towns da 35+12+6 stoppate; siamo 86-86 quando si entra nell’ultima frazione, a 5’ Minnie è avanti ma solo di 5 punti (103-98) e li gira il match, break di 12-0 chiuso con tripla di Wiggins a 3’01” per il 115-98, Minnesota dominerà il 4° 35-18.

New Orleans Pelicans – Dallas Mavericks 132-106
NOP: Davis 27, Randle 27 (18 rimb), Holiday 17, Moore 17, Diallo 10 (10 rimb), Miller 12
DAL: Barnes 16, Finney-Smith 12, Matthews 15, Barea 14, Powell 12 (10 rimb), Brunson 11

Anthony Davis e Julius Randle strapazzano i Mavericks; partita decisa dall’ottimo 2° periodo dei padroni di casa, 37-22 con Randle che realizza 13 punti oltre al 60% di squadra per il +16 (69-53)

Los Angeles Lakers – San Antonio Spurs 121-113
LAL: James 42, Kuzma 22, Ball 14, Cladwell-Pope 12
SAS: Gay 31, Aldridge 21, DeRozan 32

I Los Angeles Lakers e LeBron James (42 punti) battono finalmente gli Spurs con un 4° periodo devastante del Re; infatti i giallo-viola entrano sotto 78-82 nell’ultimo quarto quando James decide che la vince lui, s’innesca realizzando 14 punti consecutivi compresa la tripla del sorpasso sul 99-97 a 5’26” dalla fine.
Gli Spurs non mollano e rimettono la testa avanti sul 101-194 a 3’25”, break Lakera firmato Hart, Lonzo e Kuzma per il +5 Giallo-viola (109-104) a 2’13”, tripla di Mills che ria-pre i giochi ma Ball trova Hart per la bomba del nuovo +5 a 1’38”. Sarà poi un’altra tripla a 41” di James a mandare i titoli di coda.

T-SHIRT #9 DELLA COLLEZIONE QUOTES DISPONIBILE ORA 👇 SULLO SHOP!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B