Wizards che maratona! Brividi OKC e Warriors

Wizards e Suns chiudono la partita dopo 3 infiniti overtime con Tripla.Doppia di Bradley Beal, Philadelphia domina i Raptors (senza Leonard), Miami doma i Bucks, ok Warriors e Rockets.

REGULAR SEASON

Los Angeles Clippers – Denver Nuggets 132-111
LAC: Harris 21, Gallinari 21, Gortat 4 (11 rimb), Gilgeous-Alexander 14, Harrell 20 (10 rimb), Beverley 12
DEN: Jokic 19, Murray 18, Beasley 11, Morris 15, Lyles 13

I Los Angeles Clippers del duo Harris-Gallinari battono la capolista dell’Ovest Denver con Nikola Jokic espulso nel 3° quarto; L.A comanda dall’inizio alla fine, prima va al riposo lungo sul +9 (68-59) e poi nel 3° quarto scappa via toccando anche il +15 sul 90-75 dopo un break di 5-0 a 3’50” dalla sirena della frazione, Denver è nel pallone e non si riprenderà più scivolando anche fino al -27. Nel 3° quarto 10 punti a testa per il Gallo ed il solito Harrell.

Washington Wizards – Phoenix Suns 149-146 3OT
WAS: Ariza 14, Green 20, Bryant 31 (10 rimb), Beal 40 (11 rim, 15 ass), Satoransky 17, Morris 20
PHX: Warrenn 28, Ayton 26 (17 rimb), Booker 33 (14 ass), Melton 10, Oubre Jr. 20, Holmes 12, Crawford 10

Maratona infinita nella Capitale dove i Wizards battono di misura i Suns dopo “solo” 3 overtime con Tripla-Doppia di Bradley Beal (40+11+15) e Careeer-High di Thomas Bryant con 31 punti e 14/14 dal campo; Suns che si mangiano le mani a 4” dalla fine dei regolamentari con Ayton, il rookie fa 1/2 dalla lunetta per il +2 (107-10) e Green scppa fallo in neanche 1”, 2/2 ai liberi e pari 109 con Booker che mancherà il Buzzer-Beater.
Nel 1° overtime Bryant realizza tutti gli ultimi 8 punti dei Wizards per il 122-121 a 48” e di nuovo i Suns si rovinano dalla lunetta, Ariza perde pala a 6”, Booker in lunetta e anche lui 1/2 per il 122-122, ultimo tiro per i capitolini ma Beal lo mancherà.
Andiamo al 2° supplementare ed è ancora Bryant il go-to-guy dei Wizard, realizza ancora 8 punti (su 10 di squadra) compreso il Tap-In a 12” per il 132-132 dopo che Beal aveva sbagliato il layup. Ultimo tiro per i Suns e Booker sbaglierà di nuovo.
Terzo ef ultimo extratime e stavolta Beal si carica sulle spalle i suoi, realizza 10 punti tra cui il layup a 40” per il sorpasso sul 146-144, i Suns non segnano, Satoransky fa 1/2 dalla lunetta a 14”, Booker accorcia e a 9” Green va in lunetta, 2/2 per il +3 ma gli ospiti hanno l’ultimo tiro…che non riusciranno neanche a prendere!

Philadelphia 76ers – Toronto Raptors 126-101
PHI: Butler 12, Embiid 27 (11 rimb), Simmons 26 (12 rimb), Redick 22, Korkmaz 16
TOR: Siakam 26, Lowry 20, Vanleet 12, Powell 13

Niente Kawhi Leonard per i Raptors e i Sixers ne approfittano spazzando via i canadesi con i 20elli di Simmons, Embiid e Redick; a 67” dalla sirena del 3° Toronto è viva sul -6 (85-79) ma da quel momento Philly scappa via con un parziale di 10-0 tutto firmato dal duo Redick-Kormaz per il +16 (95-79) dopo appena 50” del 4° periodo, Toronto non rientrerà più finendo anche sul -25.

Miami Heat – Milwaukee Bucks 94-87
MIA: J.Johnson 11, Whiteside 11 (13 rimb), Richardson 16, Wade 13, Olynyk 11
MIL: Middleton 18, Antetokounmpo 9 (13 rimb), Bledsoe 17. Hill 10

Partita emozionante a Miami dove gli Heat battono i Bucks (9/43 da 3!); primo quarto solo Miami in campo 21-8 ma al riposo lungo sono i Bucks davanti 38-38, si rientra e Miami gioca un’altra frazione sublime da 35-20 col 50% dal campo per il +14 (72-58). Milwaukee però non molla e arriva fino al -1 (82-81) a 2’42”, Miami si rimbocca le maniche e piazza un break di 10-2 con 6 punti firmati D-Wade per il 92-83 a 24”.

Houston Rockets – San Antonio Spurs 108-101
HOU: Capela 21 (23 rimb), Tucker 6 (16 rimb), Gordon 18, Harden 39 (10 ass), Green 15
SAS: gay 13, Aldridge 18, DeRozan 28, Forbes 12, Bertans 11

James Harden dice 39+10 (con solo 9 liberi tirati) e Houston c’è sugli Spurs; nell 3° i padroni di casa realizzano 43 punti di cui 12 firmati Gerald Green e 10 del “Barba” col 58% dal campo (9/13 da 3) contro i 26 degli Spurs che alla sirena si ritroveranno sotto 84-69. Ma San Antonio non molla, rimonta e a 2’22” dalla fine siamo sul 99-99, tripla di Gordon, tripla di Harden, 3 liberi di Harden per il 9-0 Rockets che varrà il 108-99 a 39”.

Golden State Warriors – Dallas Mavericks 120-116
GSW: Durant 29 (12 rimb), Green 14 (10 rimb), Thompson 14, Curry 22, Jerebko 23
DAL: Matthews 25, Barnes 17, Jordan 12 (23 rimb), Brunson 10, Doncic 19, Barea 11, Finney-Smith 10

Kevin Durant flirta con la Tripla-Doppia (29+12+8) e i Warriors battono i Mavericks con brivido; Dallas sta bene in partita tanto che insegue sul -6 (94-88) ad inizio 4° periodo ma i campioni decidono di cambiare marcia, Tap-In di Jerebko che scaturisce un break di 13-2 chiuso con bomba dello stesso Jonas per il 107-90 con ancora 8’48” sul cronometro. I Warriors alzano le mani dal manubrio e i texani recuperano fino al -2 (117-115) con Jordan in lunetta a 59”! Il lungo però farà 1/2 e sul capovolgimento KD ammazzerà la partita con la bomba del 120-116.

Utah Jazz – Oklahoma City Thunder 106-107
UTA: Ingles 13, Favors 16, Gobert 20 (10 rimb), Mitchell 20, Rubio 12 (14 ass)
OKC: George 43 (14 rimb), Grant 15, Adams 15, Westbrook 8 (12 rimb), Schroder 11

Nella note in cui Russell Westbrook tira 3/17 dal campo è ancora Paul George che salva i Thunder con 43 punti a Salt Lake City; OKC che entra negli ultimi 12’ di partita avanti 81-93 grazie a 22 punti di PG nel solo 3° quarto, Utah non molla e il finale è al cardio-palma.
Adams fa 1/2 dalla lunetta a 2’07” dalla fine per il 103-107 e sarà l’ultimo punto della partita dei Thunder perché NON segneranno più Fortuna loro i Jazz faranno di peggio con Mitchell che a 1” dalla fine, dopo tripla sbagliata di Westbrook, va in lunetta sotto di 2 e fa 1/2…

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B