Bucks di forza a Houston, super Kuzma!

I Milwaukee Bucks espugnano Houston malgrado il solito pazzesco Harden, Kuzma guida da solo i Lakers al successo, cadono Spurs e Sixers, bene Nets e Dallas con Doncic da 30.

REGULAR SEASON

Boston Celtics – Indiana Pacers 135-108
BOS: Tatum 20, Morris 22, Irving 12, Hayward 4, Thies 12, Brown 22, Rozier 12
IND: Young 10, Sabonis 20, Oladipo 17, Evans 15, O’Quinn 11

Boston travolge Indiana firmando la 5^ gara consecutiva con 30+ assist realizzati; partita già segnata al riposo lungo, Jaylen Brown realizza 11 punti nel 2° quarto con i suoi avanti 68-53, ad inizio 3° break di 9-2 Celtics per il +20 (77-57) e non si gireranno più arrivando anche sul +31.

Washington Wizards – Philadelphia 76ers 123-106
WAS: Ariza 17, Beal 14, Satoransky 4 (11 ass), Porter Jr. 23, Dekker 11
PHI: Butler 23, Embiid 35 (14 rimb), Korkmaz 16, Simmons 15 (10 rimb)

Tonfo Philadelphia (senza Redick) nella Capitale sotto i colpi di Bradley Beal; all’intervallo Beal è a quota 18 punti con i suoi nettamente avanti 63-58 grazie anche al 36% dal campo di Philly, nella ripresa i 76ers ci provano ma nel 4° periodo Beal da solo difende il risultato realizzando 14 punti…tutti consecutivi!

Brooklyn Nets – Atlanta Hawks 116-100
BKN: Kurucs 11, Allen 11, Harris 16, Russell 23, Dinwiddie 16, Napier 11, Carroll 17, Davis 8 (16 rimb)
ATL: Collins 30 (14 rimb), Hueter 14 (10 rimb), Young 17, Len 10

Brooklyn rimonta dal -19 e poi spazza via gli Hawks con ancora un gran D’Angelo Russell; Atlnta pare fortissimo, chiude il 1° quarto sul 23-38, tocca il +19 ma al riposo lungo i Nets sono vivi sotto 51-57.
Nella ripresa non c’è storia, Brooklyn concederà appena 43 punti in 24’ agli avversari (34% dal campo) rifilandogliele 65, decisivo il break di 11-0 a metà del 4° periodo per il +17 (100-83).

Houston Rockets – Milwaukee Bucks 109-116
HOU: Caprla 18 (13 rimb), Rivers 13, Harden 42 (11 rimb), Green 16
MIL: Middleton 15, Antetokounmo 27 (21 rimb), Brogdon 24, Bledsoe 10, Brown 13, Ilyasova 10

Big-Match della notte la battaglia tra i candidati MVP con James Harden da 42+11 rimbalzi e Giannis Antetokounmpo da 27+21 ma soprattutto col referto rosa a fine partita; primo tempo mostruoso di Harden che chiude con 23 punti e Houston vanti 60-54, nel 3° però i Bucks girano i bulloni in difesa, Harden realizza solo 7 punti e Milwaukee dominerà la frazione 38-23 entrando negli ultimi 12’ avanti 83-92!
Harden si riaccende con 12 punti nel 4° ma i Bucks non si fanno sorprendere perché inizieranno il quarto con un parziale di 18-3 chiuso con bomba di Ilyasova dopo 3’ di gioco per il +15 (86-101), Harden porta i suoi sul -3 (106-109) a 2’37” e possesso ma per 2 volte consecutive sbaglierà la tripla del pareggio, Giannis metterà 3 punti consecutivi tra cui il Tap-In a 39” pe ril 106-112.

Memphis Grizzlies – San Antonio Spurs 96-86
MEM: Jackson Jr 12, Gasol 26 (14 rimb), Conley 15, Mack 10, Green 12 (11 rimb)
SAS: Aldridge 13, White 12, Forbes 14, Mills 13, Belinelli 14, Gasol 7 (12 rimb)

Memphis sorprende San Antonio con un sontuoso Marc Gasol da 26+14; Grizzlies sempre al comando delle operazioni che trovano ad inizio 4° periodo il break per la fuga, Spurs sul -4 (76-72) dopo 3’ dell’ultima frazione ed ecco il parziale di 12-2 chiuso con bomba di Marc Gasol a 5’23” per il +14 (88-74).

New Orleans Pelicans – Cleveland Cavaliers 140-124
NOP: Davis 38 (13 rimb), Randle 17, Holiday 18, Mirotic 17, Jackson 19
CLE: Burks 17, Sexton 13, Clarkson 21, Dellavedova 17, Zizic 10, Payne 16

Anthony Davis dice 38+13 e i Pelicans vincono in rimonta contro Cleveland; i Cavs spaventano i Pelicans nel 1° quarto andando a toccare il +16 ma al riposo lungo il punteggio reciterà 59-63, nel 3° David si mette in proprio realizzando 18 punti su 41 di squadra trascinando i suoi sul +9 (100-91), nel 4° Cleveland cederà alla distanza finendo sul -17 (123-106) dopo un break di 9-0 a 5’30”.

Dallas Mavericks – Phoenix Suns 104-94
DAL: Barnes 17, Kleber 13, Jordan 11, Matthews 14, Doncic 30
PHX: Waren 20, Jackson 17, Holms 16, Okobo 10, Oubre Jr, 14

Luka Doncic dice 30 e i Dallas torna a vincere battendo i Suns sempre senza Devin Booker; Dallas lascia i Suns al 27% dal campo nel 3° quarto dominato 31-19 per il +9 (78-69), sarà un parziale di 6-0 chiuso con tripla di Matthews a 3’21” dalla fine a decidere l’incontro per il +12 (96-84) Mavs.

Utah Jazz – Orlando Magic 106-93
UTA: Ingles 16, Gobert 12 (14 rimb), Mitchell 33, Neto 10, Korver 11
ORL: Gordon 18 (10 rimb), Vucevic 20, Augustin 23, Ross 13

Utah batte in rimonta i Magic con un ottimo Donovan Mitchell dal 33 punti; primo tempo tutto firmato Magic, 46-63 con 4 giocatori in doppia-cifra per gli ospiti che però non rientreranno più, infatti la ripresa sarà un dominio Jazz! Mitchell realizzerà 22 punti dei suoi 33 nel secondo tempo, Orlando crollerà dal campo dal 52% al 26% (11/41) e i Jazz faranno loro la partita, parziale dei secondi 24’ 60-30 Utah!

Portland Trail Blazers – Chicago Bulls 124-112
POR: Nurkic 18, McCollum 24, Lillard 16 (10 ass), Curry 17, Collins 16
CHI: Markkanen 10, Carter Jr. 22, LaVine 18, Dunn 15, Portis 15, Blakeney 12

Portland batte senza problemi i Bulls in un match comandato dall’inizio alla fine; Portlans prende subito le redini e non si girerà più, Chicago insegue costantemente sul -10 quando a 7’30” dalla fine prima McCollum e poi Curry sparano le triple del +16 (112-96).

Los Angeles Lakers – Detroit Pistons 113-100
LAL: Ingram 10, Kuzma 41, McGee 10, Ball 5 (11 ass), Zubac 11, Caldwell-Pope 15, Beasley 19
DET: Bullock 13, Griffin 16, Drummond 6 (17 rimb), Jackson 15, Kennard 12, Galloway 15

Un superbo Kyle Kuzma da 41 punti (16(24 dal campo) guida i Lakers ad una bella vittoria contro i Pistons; Kuzma è subito carico, realizza 19 punti nel 1° tempo con i Lakers avanti 55-47, nella ripresa non ci sarà partita, canestro sulla sirena del 3° quarto di Caldwell-Pope per il +12 (89-77) e break in apertura di 4° di 8-2 con 4 punti a testa per Zubac e Beasley per il +19 (98-79).

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B