Colpo Lakers ad OKC, vittoria thriller per i Wizards!

I Lakers trascinati da Kyle Kuzma sbancano all’OT Oklahoma City, Washington vince a Londra con un goaltending all’ultimo, Siakam salva Toronto, bene Sixers e Nuggets

REGULAR SEASON

🇬🇧London Game🇬🇧

Washington Wizards – New York Knicks 101-100
WAS: Ariza 12, Bryant 10, Beal 26, Satoransky 14, Porter 20 (11 rimb), Dekker 10
NYK: Vonleh 13 (10 rimb), Kornet 16, Mudiay 25, Dotson 13, Trier 13

Alla O2 Arena di Londra i Washington Wizards vincono in maniera rocambolesca sulla sirena con Thomas Bryant eroe salvato anche dall’Istant Replay che NON ha dato sufficienti dati ali arbitri per prendere una decisione: NY va al riposo lungo sul +11, Washington prova ad avvicinarsi ma Mudiay si mette in proprio realizzando 6 punti consecutivi spingendo i suoi sul +15 (64-79) con 5’49” dalla fine, lo stesso Mudiay schiaccerà a 4’25” per il +16 (67-83). Per l’ex Nuggets 10 punti nella frazione.
Washington non molla, si sblocca finalmente da dietro l’arco con 3 bombe consecutive, 2 di Beal di cui la seconda in contropiede a 6’11” per il -1 Wizards (90-91)!
I Knicks sono in rottura prolungata, non segnano più e non riescono neanche più a tirare, a 4’41” arriva il sorpasso di Otto Porter Jr. il quale poi correggerà l’errore di Brown per il +3 (94-91) a 3’14” tenendo in vita un break di 17-2!!!
Finale in volata perché a 90” siamo sul +2 Wizards e palla Knicks dopo infrazione di doppio-palleggio di Beal e Mudiay non perdona con la bomba del sorpasso a 65” (97-98), risposta di Ariza col layup del 99-98 a 45”, Vonleh risponde con la stessa moneta (99-100) e Beal manca la tripla a 29”!
I Knicks hanno il tiro del KO ma combinano un disastro con infrazione dei 24” il che vuol dire ultimo tiro Wizards con 3” sul cronometro, schema perfetto con palla Beal che la alza per Bryant, il lungo va per il layup e viene stoppato da Trier…il canestro viene convalidato sul campo, si va all’istant replay che non chiarisce l’azione, alla fine gli arbitri decidono che la stoppata di Trier è arrivata un pizzzico troppo tardi.

Charlotte Hornets – Sacramento Kings 114-95
CHA: Williams 10, Lamb 14, Walker 23, Hernangomez 11 (16 rimb), Bridges 15, Kidd-Gilchrist 15, Parker 14
SAC: Cauley-Stein 8 (11 rimb), Hiled 24, Foz 10, Bogdanovic 17, Bagley III 15

Bella vittoria casalinga degli Hornets che battono i Kings con Willy Hernangomez protagonista dalla panchina; la partita gira nel 2° quarto dominato dai padroni di casa, 43-25 col 65% dal campo per andare negli spogliatoi sul 63-50 con 3 giocatori in doppia-cifra. Charlotte toccherà anche il +21.

Indiana Pacers – Philadelphia 76ers 96-120
IND: Young 27, Turner 8 (12 rimb), Oladipo 15, Evans 13
PHI: Butler 27, Chandler 10, Embiid 22 (13 rimb), Redick 20, Simmons 11, Muscala 11

Vittoria di personalità dei 76ers che s’impongono senza pietà ad Indianapolis contro i Pacers con tutto il quintetto base in doppia-cifra; Phila comanda dall’inizio alla fine, al riposo lungo è avanti 48-54 e nella ripresa uccide la partita, a 4’ dalla sirena del 3° quarto Butle realizza 4 punti consecutivi dando vita ad un parziale di 13-4 col quale Philly chiuderà la frazione sul +15 (71-86). Indiana non recupererà più.

Toronto Raptors – Phoenix Suns 111-109
TOR: Siakam 10 (12 rimb), Ibaka 22, VanVleet 15, Lowry 16, Wright 10, Miles 13
PHX: Bridges 15, Warren 11, Ayton 15 (17 rimb), Booker 30, Oubre Jr. 18

Vittoria thriller ance a Toronto dove i Raptors (senza Leonard) battono i Suns solo all’ultima azione con Pascal Siakam eroe; canadesi che toccano anche il +16 ma a 13” dalla conclusione della partita Bridges fa 2/2 dalla lunetta per il 109-109 dopo che Lowry aveva mancato a 15” il tiro del KO. Ultima azione, tutti pensano palla a Lowry invece riceve Siakam che va al ferro e sulla sirena batte i Suns!

Denver Nuggets – Chicago Bulls 135-105
DEN: Caig 13, Millsap 14, Jokic 18 (11 rimb), Beasley 13, Murray 25, Harris 14, Lyles 12
CHI: Hutchinson 12, Markkanen 27 (10 rimb), Portis 10, Lopez 17, Parker 15

Partita senza storia al Pepsi Center di Denver dove i Nuggets mangiano senza problemi i Bulls; Chicago regge un quarto (28-30) poi verrà spazzata via con Denver che giocherà un 2° quarto da 33-17 ed il 3° da 42-26 entrando negli ultimi 12’ sul +30 (103-73).

Oklahoma City Thunder – Los Angeles Lakers 128-138 OT
OKC: George 27, Grant 14, Adams 17 (15 rimb), Ferguson 21, Westbrook 26 (13 ass)
LAL: Kuzma 32, Caldwell-Pope 13, Ball 18 (10 ass),  Hart 12 (10 rimb), Zubac 26 (12 rimb)

Gran colpo della notte firmato dai Los Angeles Lakers che grazie ad un superbo Kyle Kuzma (32 punti) espugnano Oklahoma City con Russell Westbrook si da quai Tripla-Doppia (26+9+13) ma anche da 7/30 dal campo, il tutto dopo un tempo supplementare; giallo-viola che vedono lo striscione del traguardo sul +3 (119-122) dopo 2 liberi di Hart a 35”, Westbrook sbaglia il layup ma i Lakers non chiudono la contesa prima con Kuzma e poi, dopo rimbalzo offensivo, commettendo infrazione di 24”. I Thunder hanno un’ultima chance e Russ riesce a conquistare fallo su tiro da 3 di Lonzo, 3/3 per Westbrook e si va all’OT.
L’Inerzia però non cambia, i Lakers sono sul pezzo e piazzano un break di 11-3 nei primi 4’ con Zubac autore di 6 punti di cui 4 consecutivi per il 125-133 a 69” dalla conclusione. I Lakers domineranno l’OT 16-6.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B