Harden 61 a NY, Indiana ok ma Oladipo KO!

James Harden leggendario a NY ma è Gordon che salva Houston, Indiana batte Toronto ma perde per un grave infortunio Oladipo, tornano a vincere i Clippers, Sixers che rimonta!

REGULAR SEASON

Indiana Pacers – Toronto Raptors 110-106
IND: Bogdanovic 16, Young 23 (15 rimb), Turner 13 (10 rimb), Collison 17, Sabonis 12, Evans 11
TOR: Green 10, Siakam 16, Ibaka 23 (11 rimb), VanVleet 14, Lowry 20, Powell 12

Notte dolce/amara per gli Indiana Pacers che battono Toronto ma perdono (forse per tutta la stagione) Victor Oladipo vittima di un bruttissimo infortunio alla gamba; malgrado l’assenza di Leonard i Raptors lottano fino alla fine e la tripla di Green a 31” vale il -1 (105-104), risposta di personalità di Thaddeu Young col tiro del +3 a 10”, Toronto torna da Danny per il pareggio ma stavolta l’ex Spurs non troverà il bersaglio.

Boston Celtics – Cleveland Cavaliers 123-103
BOS: Tatum 15, Morris 11, Rozier 26, Hayward 18, Brown 23, Wanamaker 11
CLE: Osman 25, Zizic 19, Burks 10, Sexton 16, Clarkson 14

Kyrie Irving si ferma (influenza) e allora Terry Rozier si carica i Celtics sulle spalle e li trascina al successo sui Cavs; Boston fa sua la partita grazie ad un 2° quarto da 38-20 col 56% dal campo andando al riposo lungo sul +15 (65-50) con Rozier da 22 punti!

Brooklyn Nets – Orlando Magic 114-110
BKN: Kurucs 13, Allen 6 (11 rimb), Harris 13, Russell 25 (10 ass), Dinwiddie 29, Carroll 19
ORL: Gordon 10, Isaac 16, Vucevic 21 (14 rimb), Augustin 19, Simmons 13

Ancora D’Angelo Russell (25+10 assist) e ancora una vittoria per i Brooklyn Nets che battono di misura i Magic; a 40” dalla fine Carroll corregge un suo errore e regala il +5 (111-106) ai Nets, Orlando reagisce e riesce a portarsi sul -1 (111-110) a 21”, fallo su Kurucs che va in lunetta a non è gelido, 1/2 e +2 Nets con possesso Magic a 15”, per fortuna di Brooklyn Vucevic commetterà fallo offensivo.

Miami Heat – Los Angeles Clippers 99-111
MIA: T.Johnson 15, Whiteside 22 (16 rimb), Richardson 17, Winslow 11, Wade 13
LAC: Bradley 12, Harris 31, Gortat 10, Gilgeous-Alexander 10, Harrell 16, Williams 13

Tornano a vincere i Los Angeles Clippers e lo fanno a Miami con un grande Tobias Harris da 31 punti; dopo i primi 3 quarti il match è equilibrato sul 72-77 Clippers che però comincerà subito forte l’ultima frazione, parziale di 11-2 nei primi 4’ del 4° per scappare sul +14 (74-88), Miami non c’è più e un altro break di 6-0 tutto firmato Harrell varrà il +18 (80-98) a 4’30”.

New York Knicks – Houston Rockets 110-114
NYK: Knox 12, Vonleh 10 (10 rimb), Harrdaway Jr. 21, Mudiay 14, Trier 31, Robinson 12
HOU: Gordon 20, Faroed 11, Harden 61 (15 rimb)

Pazzesca notte al Madison Square Garden per James Harden, nuovo career-hogh da 61 punti (17/38 dal campo, 5/20 da 3, 22/25 ai liberi) e vittoria per i suoi Rockets; primo tempo del “Barba” da 36 punti ma Houston insegue sotto 63-58, Harden decide allora di alzar ancor di più l’asticella e nel 3° quarto firma 13 punti in una frazione dominata da Houston 30-15 portandosi sul +10 (78-88).
Gli ultimi 12’ sono Harden contro NY, realizza 12 punti ma è Erico Gordon che salva i Rockets, infatti NY conduce 110-109 a 20” dopo un layup di Trier, capovolgimento di fronte e tripla di Gordon per il sorpasso (110-112) e poi ancora Gordon che scippa Vonleh e lancia in contropiede Harden per la schiacciata del 110-114 e i punti 60 e 61 per il Barba.

Philadelphia 76ers – San Antonio Spurs 122-120
PHI: Embid 33 (19 rimb), Redick 19, Simmons 21 (10 rimb, 15 ass), Shamet 14, McConnell 10
SAS: DeRozan 26, Gay 17, Aldridge 13, White 15, Forbes 14, Mills 17, Belinelli 16

Joel Embiid dice 33+19, Ben Simmons va di Tripla-Doppia (21+10+15) e Philadelphia (senza Butler) batte in rimonta gli Spurs; a 2’48” dalla fine della partita tripla del Beli per il +8 Spurs (112-120) ma da quel momento black-out nero-argento…e Philly ne approfitterà! Parziale di 10-2 Sixers con gioco da 4 punti a 60” dalla fine firmato J.J Redick per il 121-20! San Antonio non segna più e a 7” dalla fine Wilson Chandler stoppa DeRozan chiudendo i giochi.

Chicago Bulls – Atlanta Hawks 101-121
CHI: Markkanen 22, LaVine 23, Dunn 16, Selden 11
ATL: Prince 15, Collins 35, Dedmon 14, Young 5 (12 ass), Len 14 (10 rimb), Lin 15

Agli Atlanta Hawks bastano i primi 12’ per archiviare la pratica Bulls; pronto via e John Collins realizza 15 punti nel 1° quarto dominato da Atlanta 25-42, Chicago reagirà chiudendo sotto di 6 (60-66) il primo tempo ma in apertura di ripresa Atlanta richiuderà la partita con un break di 6-0 per il nuovo +12.

Memphis Grizzlies – Charlotte Hornets 107-118
MEM: Jackson Jr. 15, Gasol 22 (17 rimb, 10 ass), Conley 31, Green 14
CHA: Batum 18, Williams 11, Biyombo 9 (10 rimb), Lamb 17, Walker 22, Parker 17

Tripla-Doppia di Marc Gasol, 31 di Mike Conley ma Memphis perde ancora e stavolta in casa contro Charlotte; gli ospiti conducono per tutta la partita, vanno al riposo lungo sopra 54-58 e aprono il 3° quarto con un parziale di 11-0 chiuso con tripla di Williams dopo 4’ scarsi per il +15 (54-69), Memphis non tornerà più in partita.

New Orleans Pelicans – Detroit Pistons 94-88
NOP: Randle 13 (12 rimb), Okafor 17 (10 rimb), Holiday 29, Mirotic 11
DET: Griffin 37, Pachulia 8 (10 rimb), Jackson 17, Leue 11

Detroit vince a New Orleans con un super Blake Griffin da 37 punti; a 92” dalla fine Detroit è sul +8 (87-95), Holiday e Miller piazzano un 5.0 per il -3 (92-95) a 52” e Jackson ha la tripla del possibile pareggio a 20” ma la sbaglierà, Reggie Bullock cattura il rimbalzo, vola al ferro e schiaccia per il +5 a 14”.

Utah Jazz – Denver Nuggets 114-108
UTA: Ingles 14, Gobert 15 (10 rimb), Mitchell 35, Rubio 17, Crowder 15
DEN: Jokic 28 (21 rimb), Harris 16, Morris 10, Barton 22, Lyles 12

Donovan Mitchell scrive a referto 35 e Utah batte Denver malgrado Nikola Jokic; Jazz padroni della partita, alla sirena del 3ç quarto conducono 88-80, Mitchell realizzerà 12 dei suoi 35 nell’ultima frazione ma la giocata che ammazzerà le speranza Nuggets arriverà da Crowder, a 7’24” dalla fine Jae segna da 3 col fallo, gioco da 4 punti per il nuovo +11 (102-91) e Denver non rientrerà più.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B