Pelicans colpo a Houston senza Davis, super OKC!

Jahlil Okafor guida i New Orleans Pelicans al colpaccio in quel di Houston, i Thunder piegano Orlando a domicilio, bene 76ers, Nets e Spurs di misura sui Suns.

REGULAR SEASON

Cleveland Cavaliers – Washington Wizards 116-113
CLE: Osman 26, Zizic 12 (12 rimb), Sexton 12, Nance Jr. 13 (11 rimb), Clarkson 28, Dellavedova 10
WAS: Ariza 13, Beal 31, Porter Jr. 11, Payton III 11, Mcrae 15

Cedi Osman e Jordan Clarkson guidano i Cavaliers al successo contro i Wizards; Osman si scatena nel 3° quarto realizzando 14 punti in una frazione dominata dai Cavs 35-22 per il +19 (88-69), ad inizio 4° due triple consecutive firmate Clarkson spingeranno sul +25 i padroni di casa…che però rischieranno grosso! Washington arriverà fino al -3 (116-113) e possesso a 11” dopo un pesante 0/2 di Osman dalla lunetta, per fortuna Brown mancherà la tripla del pareggio.

Detroit Pistons – Milwaukee Bucks 105-115
DET: Griffin 18, Drummond 20 (13 rimb), Jackson 25, Kennard 19
MIL: Middleton 15, Antetokounmpo 21 (11 ass), Snell 11, Bledsoe 20, Connaughtonn 16

Milwaukee passa senza problemi a Detroit col solito Giannis Antetokounmpo da 21+8+11; sempre al comando che trovano sul finale del 3° periodo il break per spaccare la partita, sul +4 (75-79) parziale di 10-2 chiuso con bomba di Connaughton a 3” per il +12 (77-89), Milwaukee non si girerà più e nell’ultima frazione arriverà anche sul +25.

Orlando Magic – Oklahoma City Thunder 117-126
ORL: Isaac 11, Gordon 16, Vucevic 27 (11 rimb), Fournier 17, Augustin 11, Ross 16
OKC: George 37, Grabt 18, Noel 12, Westbrook 23 (14 rimn, 14 ass), Schroder 21

Oklahoma City espugna Orlando e lo fa con 37 di Paul George, Tripla-Doppia di Russell Westbrook (23+14+14) ma soprattutto un pazzesco Dennis Schroder nel 4° periodo; dopo i primi 3 quarti il punteggio recita 91-94 OKC e Dennis decide che è il suo momento! Schroder infatti realizzerà 18 dei suoi 21 punti tutti nell’ultimo periodo, decisivo il break di 8-2 (4 george, 4 Noel) Thunder a 3’ dalla fine che ha portato i ragazzi di Donovan dal +5 al +11 (113-124) in una frazione dominata 35-23.

Brooklyn Nets – Chicago Bulls 122-117
BKN: Harris 17, Russell 30, Napier 24, Hollis-Jefferson 18, Carroll 11
CHI: Markkanen 18 (19 rimb), LaVine 26, Dunn 15, Portis 12, Parker 22

D’Angelo Russell si carica i Nets sulle spalle e li porta alla vittoria contro i Bulls; finale tirato deciso dai tiri liberi e da un gran Joe Harris, Harris realizza infatti 10 punti nel 4° periodo di cui 7 negli ultimi 2’40” di partita compresi i 2 liberi a 39” per il 116-108 Nets.

Houston Rockets – New Orleans Pelicans 117-121
HOU: Gordon 17, Faried 19 (11 rimb), Harden 37 (11 rimb), Paul 10
NOP: Miller 14, Okafor 27 (12 rimb), Holiday 19, Jackson 10, Williams 8 (16 rimb), Clark 15, Frazier 10 (10 rimb)

No Anthony Davis e allora New Orleans si prende la briga di vincere a Houston con uno spettacolare Jahlil Okafor (27+12) malgrado l’ennesima partita da 30+ di James Harden; Harden gioca il 4° periodo da solo contro i Pelicans, realizza 17 dei suoi 37 punti finali ma non basta, New Orleans tocca sil +9 (109-118) a 47” con un alley-oop Holiday-To-Okafor, Garden on molla e porta i suoi sl -4 (114-118) e possesso a 20” ma il “Barba” perderà palla perché, convinto di aver subito fallo, ferma il palleggio e camminerà fuori dal campo…segnando la fine dell’incontro.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 126-124
SAS: Gay 16, Bertans 18, Aldridge 29 (14 rimb), White 15, Forbes 12, Mills 12, Belinelli 17
PHX: Bridges 17, Jackson 14, Holmes 10, Booker 38, Oubre Jr. 14, Crawford 22

Rudy Gay salva all’ultimo i San Antonio Spurs contro i Suns di un super Devin Booker; a 33” dalla fine sembra fatta per i texani avanti 124-120 dopo una bomba di Bertans ma Phoenix ci crede, Booker accorcia, Belinelli perde palla scippato da Booker e Jackson pareggia a 19”. Ultimo possesso nero-argento e palla a Rudy Gay che si alza dalla media e segna il canestro della vittoria.

Los Angeles Lakers – Philadelphia 76ers 105-121
LAL: Ingram 36, Caldwell-Pope 12, Rondo 5 (11 ass), McGee 17 (14 rimb)
PHI: Butler 20, Embiid 28 (11 rimb), Redick 13, Simmons 19, Muscala 17

Tutto facile per Philadelphia a Los Angeles (all’ultima senza LeBron James) co Joel Embiid a far da padrone; il match dura giusto i primi 12’, 20-39 Philadelphia con 11 di Simmons e il 55% dal campo contro il 32% dei padroni di casa che finiranno anche sotto di 24.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B