Risin Stars 2019: Kuzma e Team USA dominano!

Stavolta Team USA vince il Rising Stars trascinato da Kyle Kuzma (MVP), Jayson Tatum e dalle giocate sopra il ferro di John Collins, Doncic anonimo.

Team USA – Team World 161-144
(40-30; 83-71; 123-117)

TEAM USA: Tatum 30, Kuzma 35, Collins 12, Mitchell 20, Fox 2 (11 ass), Young 25 (10 ass), Knox 11, Bagley III 14, Allen 2, Jackson Jr. 10

TEAM WORLD: Doncic 13, Markkanen 21, Ayton 15, Bogdanovic 15, Simmons 28, Kuruc 10, Gilgeous-Alexander 15, Anunoby 12, Osman 2, Okogie 13

MVP: Kyle Kuzma (USA) 35 punti (12/17, 3/10, 2/2), 6 rimbalzi, 3 assist, 2 recuperi in 22’

Dopo 2 sconfitte consecutive il Team USA torna a vincere il “Rising Stars” trascinato da Jayson Tatum (30 punti) e da Kyle Kuzma (35 punti) nominato MVP della partita; Team USA comanda dall’inizio alla fine con li avversari sempre in scia, ad inizio 4° periodo Donovan Mitchell si mette in proprio con tripla e poi assist per la bomba dall’angolo di Tare Young per il +10 (129-11) con 8’ da giocare, Trae Young è tra i più ispirati perché realizza un’altra bomba e poi serve in maniera spettacolare Kevin Knox in contropiede per la schiacciata del 134-121 Team USA a 7’24” dalla fine.
Solo negli ultimi 5’27” di partita c’è equilibrio quando Markkanen schiaccia per il 137-131.
Kuzma torna ad accendersi realizzando 6 punti nel break di 9-0 Team USA per il 146-131 a 3’55” dalla conclusione. Ancora una volta è il PG degli Hawks al centro dell’attenzione con un bellissimo assist coast-to-coast (da sotto) a 3’46” per la comoda schiacciata di Tatum per il 146-131.

Ultimo minuto che, se non è combattuto, diventa il solito Dunk Contest ma stavolta tutto materiale per Shaquille O’Neal ed il suo “Shaqtin’ A Fool” perché Fox ed Anunoby provano ad andare tra le gambe ma entrambi si pianteranno sul ferro.

L’attesa era per Luka Doncic che ha chiuso con 13 punti in 24’ senza nessun acuto però.

L’anno scorso fu un bombardamento da 3 punti, nell’edizione 2019 le squadra hanno tirato da dietro l’arco per 37/102.

Partita gradevole con tante belle giocate sopra il ferro, molte delle quali con a firma di John Collins, l’ala degli Hawks si contende con Okogie il premio della giocata al ferro più bella della notte; a 65” dall’intervallo Collins esgeu una bellissima “Remix” con il povero Doncic di mezzo per il 77-67 Team USA, Collins che replica assistito da Young a 7’28” dalla fine del 3° con un Alley-oop chiuso a 360°.
La guardia dei T-Wolves invece regala un pazzesco Tap-In in schiacciata a metà del 3° quarto, Doncic sbaglia da 3 e Okogie salta in testa a Jarrett Allen!!!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B