All Star Game 2019: vince ancora Team LeBron!

Ancora una volta è il TeamLeBron che ha la maglio nel nuovo formato dell’All Star Game ed ancora una volta lo fa in rimonta Kevin Durant nominato MVP.

NBA All Star game - 2019 - logo

Team LeBron – Team Giannis 178-164
(37-53; 82-95; 132-131)

#TeamLeBron: Lonard 19, James 19, Durant 31, Harden 12, Irving 13, Lillard 18, Thompson 20, Aldridge 2, Davis 5, Beal 11, Wade 7, Simmons 10, Towns 11
All.Malone

#TeamGiannis: George 20, Antetokounmpo 38 (11 rimb), Embiid 10 (12 rimb), Curry 17, Middleton 20, Westbrook 17, Lowry 3, Griffin 10, Nowitzki 9, Russell 6, Vucevic 4
All.Budenholzer

MVP: Kevin Durant 31 punti (4/9, 6/9, 5/5), 7 rimbalzi, 2 assist, 2 perse, 1 recupero, 2 stoppte in 25’

RECAP

L’All Star Game si apre subito con una notizia infatti Anthony Davis, dopo aver provato il riscaldamento decide di giocare.
Giannis parte carico con 8 punti nei primi 6’ (saranno 16 nel 1° quarto) di partita e a momenti esce la giocata più spettacolare, un Alley-oop con Curry che la alza dietro la schiena dopo una serie di finte bellissime, sfortunatamente quando esegue il passaggio la palla schizza troppo alta ed il greco non riesce a gestirla, segnerà Embiid per il 17-19.
Già nel finale di 1° quarto il Team Giannis va in fuga, tre triple consecutive in contropiede di Middleton valgono il +13 (26-29) a 3’52” dalla prima sirena, Blake Griffin entra e subito piazza due schiacciate la seconda in Alley-oop su assist di Lowry per addirittura il +16 (31-47) con ancora 57” da giocare nel 1° periodo…chiuso tra l’altro con una bomba a 2” di Dirk Nowitzki per il 37-53!

Nel 2° quarto il Team Giannis mantiene la leadership anche grazie ad una bellissima schiacciata in 360 di Paul George a 7’14” dal riposo lungo per il 57-71 e un superbo Alley-oop 30” dopo con Curry che la schiaccia nel pitturato e Giannis vola a prenderla inchiodandola per 57-73!

Il Team LeBron prova ad accorciare ma all’intervallo il tabellone luminoso dello Spectrum Center recita 82-95 con Giannis a quota 20, 16/40 da 3 (Middleton 5/7 per 17 punti).

Nella ripresa è un’altra partita e pronti via LeBron alza per la schiacciata di Dwyane Wade come ai vecchi tempi, favore ricambiato da D-Wade 2’ dopo con assist al tabellone per l’amico che vale il -12 (89-101).

Klay Thompson è rovente e a 3’ dalla sirena Damian Lillard spara per due volte da distanza siderale la bomba del pareggio sul 124-124 e sul 127-127, Beal e Simmons combinano per un 5-0 ad un minuto dalla fien che varrà il sorpasso sul 132-131 Team LeBron, punteggio col quale si entrerà nell’ultima frazione.

Nell’ultima frazione, come da protocollo abbiamo una partita, le squadre si rispondono colpo su colpo con Steph Curry che pesca dal cilindro un gioco da 4 punti (fallo di Thompson) dopo 3’ per il +6 (139-145) Team Giannis.

Le seconde linee del Team LeBron guidate da Thompson, Beal e Simmons rimontano e si potano avanti, negli ultimi 5’ tornano i titolari e siamo sul 161-155 LBJ. Gli “ospiti” ne hanno di più. Si accendono di colpo Kyrie Irving & LeBron James, a 4’13” dalla fine la sua squadra conduce 161-58 e arriva il break fatale: segna Irving, poi  tripla di james e come ciliegina sulla torta Irving la alza per James a 3’14” per il 168-158, la parola fine la metterà James Harden con la tripla in faccia a Steph a 48” per il 178-162.

Nel finale momento di gloria per Curry, da solo la lancia nel pitturato, la riprende e schiaccia in reverse!

Il parziale del 2° tempo reciterà 96-69 per il Team LeBron con 18 punti di Durant ed il doppio delle triple, 22/49 contro l’11/38, Durant realizzerà 18 punti nei secondi 24′ di cui 11 nel solo 4° periodo.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B