Leonard beffa DeRozan, Thunder all’ultimo!

DeRozan torna a Toronto e Kawhi Leonard gliela fa pagare amaramente, George stende i Jazz in una maratona vinta all’ultimo, Gallinari trascina i Clippers, bene Bulls e Pistons.

REGULAR SEASON

Charlotte Hornets – Washington Wizards 123-110
CHA: Bridges 14, Williams 13, Zeller 11, Batum 20, Walker 27 (11 ass), Lamb 16
WAS: Ariza 10, Green 16, Beal 46, Satoransky 15, Portis 12 (12 rimb)

Bradley Beal dice 46 punti ma il referto rosa lo porta a casa Charlotte; Batum realizza 12 punti nel 2° quarto dominato 38-22 consentendo agli Hornets di andare al riposo lungo sul 65-60, i padroni di casa si prendono il match ad inizio 4° periodo, avanti sempre di 5 (96-91( trovano la fuga con un parziale di 7-0 per il 103-91 con 9’ da giocare, Washington non ricucirà più il distacco.

Indiana Pacers – New Orleans Pelicans 126-111
IND: Bogdanovic 20, Young 16, O’Quinn 8 (10 rimb), Matthews 24, Collison 10 (12 ass), Sabonsi 18 (13 rimb), Evans 17
NOP: Davis 15, Randle 15, Holiday 14, Payton 15, Moore 12, Diallo 16 (18 rimb)

Indiana esce nella ripresa e grazie ad un Wes Matthews da 24 punti con 6/11 da 3 batte New Orleans; i Pelicans fanno loro l 1° tempo (58-71) ma nella ripresa spariranno dal campo, nel 3° quarto Matthews dice 15 con 4/4 da 3 in una frazione dominata 39-23, nell’ultimo quarto Bogdanovic sale in cattedra con 11 punti, sua la tripla a chiudere il break di 8-0 nei primi 2’ di 4° periodo per il 105-94.

Orlando Magic – Chicago Bulls 109-110
ORL: Gordon 17, Vucevic 19 (13 rimb), Fournier 22, Augustin 14, Ross 15, Briscoe 10
CHI: Porter Jr. 17, Markkanen 25 (11 rimb), LaVine 22

Chicago c’è sui Magic con Lauri Markkanen eroe all’ultimo secondo; finale in volata con Evan Fournier che a 7” spara la bomba del sorpasso Magic sul 108-09, ultimo attacco per i Bulls e fallo di Gordon su Markkenen ad 1”, il finlandese è di ghiaccio e fa 2/2 per la vittoria.

Toronto Raptors – San Antonio Spurs 120-117
TOR: Leonard 25, Siakam 22, Ibaka 13 (15 rimb), Green 17, Lowry 17, Lin 11
SAS: DeRozan 23, Gay 12 (10 rimb), Mills 15, Bertans 16, Belinelli 21

DeMar DeRozan torna per la prima volta a Toronto, chiude con 23 punti ma Kawhi Leonard gli rovina la festa; Marco Belinelli a 44” firma la tripla del sorpasso Spurs sul 115-117, Ibaka fa 1/3 dalla lunetta e poi il momento chiave. Leonard scippa, con l’aiuto di Lowry, la palla a DeRozan e schiaccia per il sorpasso Raptors sul 118-117 a 15” dalla sirena finale. Ultimo possesso nero-argento, si va da Bertans che manca il bersaglio e sulla sirena fallo su Kawhi che chiuderà le danze.

Atlanta Hawks – Detroit Pistons 122-125
ATL: Collins 19, Dedmon 14 (12 rimb), Bzemore 12, Young 30 (10 ass), Bembry 10, Carter 16
DET: Brown 12, Griffin 15, Drummond 26 (21 rimb), Jackson 32, Smith 10

Solita mostruosa Doppia-Doppia di Andre Drummond (26+21), Reggie Jackson ci aggiunge 32 punti e Detroit vince in rimonta ad Atlanta; a 1’25” dalla fine Trae Young realizza il layup del 122-118 Hawks, da quel momento i padroni di casa si fermeranno e Detroit ne approfitterà! Drummond mette 4 punti consecutivi per il pareggio, Young sbaglia il floater a 31” e Thon Maker a 17” spara la tripla del sorpasso sul 122-125! C’è ancora un’ultima chance per gli Hawks ma Young mancherà il bersaglio.

New York Knicks – Minnesota Timberwolves 104-115
NYK: Knox 18, Jordan 16 (19 rimb), Dotson 20, Mudiay 15, Trier 20
MIN: Wiggins 17, Saric 13, Gibson 19 (10 rimb), Teague 12 (11 ass), Rose 20, Tolliver 16

Karl-Anthony Towns salta la sua prima partita in carriera (incidente stradale, nessun trauma ma per le regole NBA è nel protocollo concussion) ma Minnesota vince comunque con D-Rose da 20 punti; a 2’52” dalla sirena del 3° quarto Minnesota riesce ad allungare con un break di 6-0 sul +13 (76-89) e non si girerà più toccando anche il +19 (88-107) a metà del 4°.

Memphis Grizzlies – Los Angeles Clippers 106-112
MEM: Rabb 15, Bradley 17, Conley 25 (10 ass), Noah 22 (11 rimb)
LAC: Gallinari 23, Harrell 30, Williams 18

Danilo Gallinari ed il solito duo dalla panchina Harrell-Williams trascinano i Clippers alla vittoria in quel di Memphis; si entra negli ultimi 12’ sull’86-83 Memphis, Danilo si scatenerà con 12 punti e il gioco da 3 èunti di Harrell a 1’11” dalla fine varrà il +8 (98-106) Clippers, Danilo sigillerà la vittoria con un 2/2 a 13” per il 104-110.

Dallas Mavericks – Denver Nuggets 104-114
DAL: Finney-Smith 13, Hardaway Jr. 13, Brunson 22, Powell 20, Harris 10, Burke 11
DEN: Barton 10, Millsap 17 (13 rimb), Jokic 19 (13 rimb), Beasley 13, Murray 12, Plumlee 12 (13 rimb), Thomas 16

Nikola Jokic flirta con la Tripla-Doppia (19+13+8) e Denver passa nel Texas; nel 3° quarto gli ospiti prendono le redini del match, limitano Dallas al 38% dal campo e dominano il quarto 39-23 entrando nell’ultimo avanti di 17 (74-91) dopo aver toccato il +20 con tripla di Thomas (68-88).

Oklahoma City Thunder – Utah Jazz 148-147 2OT
OKC: George 45, Grant 18, Adams 16 (10 rimb), Ferguson 12, Westbrook 43 (15 rimb)
UTA: Ingles 15, Favors 24 (11 rimb), Gobert 26, Mitchell 38, Rubio 14, Crowder 20

Paul George e Russell Westbrook combinano per 88 punti ed OKC batte dopo 2 OT i Jazz con PG13 decisivo; match al cardio-palma, a 32” dalla fine dei regolamenteri Rubio spara la tripla del 126-129 Jazz ma i Thunder rispondono con…Jerami Grant! Canestro (assistito da Westbrook) e fallo, gioco da 3 punti completato e parità sul 129 a 27”, Mitchell sbaglia il layup a 10” ma Westbrook sulla sirena non troverà la tripla della vittoria.
Primo overtime il copione si capovolge perché sono i Thunder avanti nel finale sul 139-137 dopo una tripla di Nader a 51” ma Gobert p vigile a rimbalzo, dopo un errore di Mitchell corregge per il Tap-in del 139-139 a 33”. OKC sbaglia due volte consecutive con Schroder e George lasciando 12” ai Jazz per poter vincere ma Mitchell sbaglierà la tripla sulla sirena.
Secondo supplementare, Paul George realizza solo 4 punti ma gli ultimi 2 sono quelli che contano! Infatti siamo sul 146.147 Jazz a 13” dalla fine dopo gli ospiti si sono mangiati per due volte consecutive il canestro del possibile +3, palla a Georg che spezza il raddoppio e ad 1” lasci andare un floater altissimo, solo nailon e sorpasso OKC!
Ultimo tiro della disperazione nelle mani di Korver ma niente da fare.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B