Chicago batte Atlanta in 4 OT, Leonard eroe!

Clamorosa partita alla Philips Arena dove i Chicago Bulls hanno piegato dopo 4 overtime gli Hawks con 47 di LaVine, Leonard batte Portland, bene Boston, Bucks ma soprattutto Clippers.

REGULAR SEASON

Atlanta Hawks – Chicago Bulls 161-168 4OT
ATL: Prince 17, Dedmon 14 (12 rimb), Huerter 15, Young 49 (16 ass), Carter 13, Len 24, Bembry 13
CHI: Porter Jr. 31 (10 rimb), Markkanen 31 (17 rimb), Lopez 11 (11 rimb), LaVine 47, Dunn 14, Arcidiacono 10, Blakeney 13

Pazzesca partita ad Atlanta dove non sono bastati i 49 punti + 16 assist di Tare Young agli Haws per batter ein 4 overtime i Bulls di Porter Jr, Markkanen ma soprattutto Zach LaVine da 47 punti; alla sirena del 3° quarto Bulls avanti 84-95, Atlanta rimonta, si porta avanti (119-121) a 32” e siamo sul 121-121 a 17” dalla fine dei regolamentari. Tripla di Young a 3” per fa esplodere l’arena ma all’ultimo tiro fallo ingenuo di Dedmon su Otto Porter Jr. il quale, con 4 decimi sul cronometro, farà 3/3 per mandare la partita al supplementare!
Primo overtime e cneh qui finale al cardio palma, Bulls avanti 138-40 dopo l’1/2 di Selden dalla lunetta a 36”, Huerter sbaglia a 33”, Len però stoppa LaVine a 5” e Trae Young si fa tutto il campo pareggiando sul 140-140 col layup a 1” netto, preghiera di LaVine ma niente da fare!
Secondo supplementare cambia il copione perché sono gli Hawks avanti 147-144 a 2’14” dalla fine ma non riusciranno ad essere freddi nei momenti clou, Len fa 0/2 dalla lunetta a 1’07”, Prince perde alla a 35” ed Arcidiacono punisce gli Hawks con la bomba a 25” per il 147-147, nel finale sbaglia Carter da 3 e poi Chicago non riuscirà neanche a tirare.
Terzo overtime e stesso copione del 3° Atlanta avanti di 3 (155-152) a 100” ma LaVine pareggia sul 155-155 a 66” e ancora una volta nessuna delle due segnerà più con LaVine che commetterà sfondamento a 1” dalla fine.
Quarto Overtime e stavolta i Bulls s’impongo, a 2’40” dalla fine siamo sul 159-159 e Chicago piazza IL break di 9-2 con decisivo il layup di LaVine a 37” per il 161-166. Durata 3 ore e 35 minuti

Brooklyn Nets – Charlotte Hornets 112-123
BKN: Allen 10, LeVert 14, Russell 22, Carroll 20, Dinwiddie 15
CHA: Williams 11, Zelle 12, Batum 17, Walker 25, Lamb 22, Kaminsky 15, Parker 12

I Charlotte Hornets mandano ben 7 giocatori in doppia-cifra a referto nel successo esterno in quel di Brooklyn; gli ospiti giocano un superbo 2° quarto da 37-18 tirando col 61% dal campo e andando negli spogliatoi sul +18 (50-68) con 16 punti a testa per Lamb e Walker. Brooklyn non riuscirà a tornare in partita.

Toronto Raptors – Portland Trail Blazers 119-117
TOR: Leonard 38, Siakam 16, Gasol 19, Green 11, Lowry 19 (10 ass)
POR: Harkless 11, Aminu 10, Nurkic 10, McCollum 35, Lillard 24, Layman 13

Kawhi Leonard dice 38 ma sopratutto mette in grassetto la sua firma nel successo dei Raptors contro Portland; Toronto tocca anche il +16 ma a 13” dalla fine Lowry commette fallo su tiro da 3 di Lillard, Dame è glaciale ed il suo 3/3 vale la parità a quota 117-117! Ultimo possesso Raptors, palla a Kawhi che dall’angolo si alza per il long-two che vale il 119-117 ma ci sono ancora 3” e mezzo da giocare, Portland non ha Time-Out e la preghiera di Lillard non verrà accolta.

Boston Celtics – Washington Wizards 107-96
BOS: Tatum 10, Morris 17, Horford 18, Smart 16, Irving 13 (12 ass), Brown 13, Theis 11
WAS: Green 15, Portis 7 (11 rimb), Beal 29, Satoransky 15, Parker 12

Tornano a vincere i Celtics battendo i Wizards con 7 giocatori in doppia-cifra; i capitolini stanno in partita per 3 quarti e 4’ (91-88) poi Boston mette la freccia e scappa con un break di 8-0 chiuso con layup di Brown a 4’ dalla sirena finale per il +11 (99-88) che di fatto metterà la parola fine, Boston ha piazzato un parziale di 16-6 negli ultimi 8’ di partita.

Phoenix Suns – New Orleans Pelicans 116-130
PHX: Oubre Jr. 19, Ayton 16, Booker 26, Holmes 10, Daniels 15
NOP: Davis 17, Randle 22, Holday 21, Payton 8 (10 ass), Moore 20, Diallo 15 (11 rimb)

New Orleans vince a Phoenix senza problemi con i 20elli di Holiday, Moore e Randle; a 8’30” dalla conclusione Pelicans avanti ma di 7 (94-101), tripla di Moore che darà vita ad un parziale di 10-4 chiuso con tripla di Millers a 5’34” per il 98-111 Pelicans.

Sacramento Kings – Los Angeles Clippers 109-116
SAC: Barnes 15, Cauley-Stein 16 (12 rimb), Hield 23, Fox 12 (12 ass), Giles III 15
LAC: Shamet 20, Gallinari 19, Zubac 10 (10 rimb), Beverley 12, Gilgeous-Alexander 15, Williams 17, Harrell 15, Green 8 (11 rimb)

Vittoria cruciale dei Clippers in quel di Sacramento con Landry Shamet autore di una gran partita oltre ai soliti Gallinari-Williams-Harrell; i Clippers entrano negli ultimi 12’ avanti 82-87 e pronti via tripla di Williams per dare vita ad un parziale di 10-4 per il +11 (86-97), Sacramento non molla come sempre e a 50” dalla fine Fox porta i suoi sul 3 (109-112), i Clippers sbagliano 2 azioni consecutive, Fox scippa Harrell a 15” ma Harrison Barnes commettere un sanguinoso sfondamento a 9” dalla sirena! Williams va in lunetta e il suo 2/2 chiuderà i giochi.

Los Angeles Lakers – Milwaukee Bucks 120-131
LAL: Ingram 31, James 31 (10 ass), Kuzma 12, ROndo 20
MIL: Middleton 18, Antetokounmpo 16 (15 rimb), Lopez 11, Brogdon 21, Bledsoe 31, Mirotic 11, Ilyasova 12

I Milwaukee Bucks passano allo Staples Cener guidati dal duo Antetokounmpo-Bledsoe e sono la prima squadra a staccare i biglietto per i Playoffs; a 3’11” dalla fine della partita James spara la tripla del 118-116 Lakers ma da quel momento sarà un assolo Bucks! Parziale micidiale di 13-0 per Milwaukee on Brogdon-Bledose ancora protagonisti per l 118-129.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B