Portland fa tremare Denver, bene Magic e Nets!

Tutte in campo. quasi prima della finalissima NCAA di stanotte, OKC si prende al momento il 6° posto don Denver che trema dopo l’ultima sconfitta, Houston da record, Magic e Nets ai Playoffs!!!

REGULAR SEASON

Toronto Raptors – Miami Heat 117-109 OT
TOR: Leonard 22, Siakam 23 (10 rimb), Gasol 8 (10 rimb), Green 21, Powell 23, Ibaka 12
MIA: Winslow 15, Adebayo 7 (13 rimb), Waiters 17, Wade 21, Whiteside 14, Johnson 18

I Miami Heat lottano ma cadono all’overtime in quel di Toronto vedendo l’accesso alla Post-Season sempre più lontano; a 58” dalla fine dei regolamentari Leonard pareggia dalla lunetta per il 103-103, sbaglia Wade, sbaglia Leonard e a 13” Miami ha ancora il possesso per vincere ma James Johnson mancherà la tripla sulla sirena.
Nell’overtime c’è solo Toronto, break di 10-3 nei primi 4’21” di mini-frazione con tripla di Siakam per il 103-106 a 39”.

Cleveland Cavaliers – San Antonio Spurs 90-112
CLE: Osman 12, Nance Jr. 11 (10 rimb), Knight 16, Sexton 16, Zizic 14
SAS: DeRozan 14, Aldridge 18 (13 rimb), Poeltl 8 (10 rimb), Mills 14, Bertans 14

Ai San Antonio Spus basta il 2° quarto per archiviare la pratica Cavaliers; dopo aver chiuso sul24-24 i primi 12’ San Antonio cambia marcia, Aldridge realizza 10 punti nel 2° quarto, San Antonio tirerà col 63% dal campo dominando la frazione 38+22 per il +16 al riposo lungo.

Minnesota Timberwolves – Oklahoma City Thunder 126-132
MIN: Wiggins 24, Saric 23, Towns 35, Jones 10 (13 ass), Dieng 10
OKC: George 27l Grant 15, Ferguson 11, Westbrook 27 (10 rimb, 15 ass), Schroder 21, Morris 14

Tripla-Doppia di Russell Westbrook (27+10+15) e 27 punti di Paul George nel successo di OKC in quel di Minnesota in attesa della partita dei Clippers; Minnesota lotta, comanda anche sul 99-97 ad inizio ultima frazione ma i Thunder non ci stanno. Parziale di 16-2 con layup di Westbrook a metà frazione per il 101-113, vantaggio poi difeso fino alla fine dagli ospiti he hanno avuto 11 punti da Russ e ben 14 da Schroder.

Detroit Pistons – Charlotte Hornets 91-104
DET: Griffin 16, Drummond 15 (23 rimb), Ellington 14, Smith 20
CHA: Bridges 10, Bacon 14, Walker 31, Kaminsky 24, Lamb 17

I Charlotte Hornets continuano a crederci, vincono a Detroit con 31 di Kemba Walker e vedono a 1.0 gare l’8° posto ad East; Charlotte domina da subito tocca anche il +23 ma alla sirena del 3° è avanti 75-83. Nessuno show di Kemba Walker stavolta ma c’è il suo zampino nel break decisivo, sul +4 (88-92) a 3’42” Kemba spara la tripla dando via ad un parziale di 10-0 chiuso con 2 liberi dello stesso Walker per il +14 (88-102).

Indiana Pacers – Brooklyn Nets 96-108
IND: Bogdanovic 13, Young 16, Sabonis 17 (12 rimb), Joseph 12
BKN: Allen 12, Harris 19, Russell 20, Dinwiddie 12, LeVert 18

Importante vittoria in chiave Playoffs per i Brooklyn Nets che espugnando Indiana staccano il biglietto per la Post-Season; i Nets trovano a 2’ dalla fine del 3° quarto il break di 7-0 per scappare dal +6 al +13 (69-82), Indiana non riuscirà a rientrare ed un altro parziale ancora di 7-0 firmerà il +18 (87-105) a 2’25” dalla fine.

Memphis Grizzlies – Dallas Mavericks 127-129 OT
MEM: Holiday 30, Cabloco 13 (17 rimb), Rabb 14, Dorsey 15, Wright 20 (13 imb, 12 ass), Zeller 15, Parsons 10, Carter 10
DAL: Jackson 16, Powell 15, Brunson 12 (10 ass), Finney-Smith 16 (12 rimb), Mejri 19, Macon 12, Burke 24

I Dallas Mavericks passano di misura all’overtime in quel di Memphis con Trey Burke da 24 punti; Dallas che riacciuffa all’ultimo secondo la partita con un Tap-In di Mejri dopo una serie infinita di errori per il 112-122, nell’extra-time Memphis si porta sul -1 (127-128) a 13”, Macon va in lunetta fa fa 1/2 lasciando un’ultima chance ai padroni di casa ma Wright mancherà la tripla della vittoria.

Houston Rockets – Phoenix Suns 149-113
HOU: Gordon 16, Tucker 12, Capela 22 (13 rimb), Harden 30 (13 rimb), House Jr. 13, Rivers 10, Nene 10
PHX: Brodges 19, Bender 19, Jackson 12, Okobo 12, Crawford 27, Melton 12

Gli Houston Rockets spazzano via i Suns, firmano il nuovo record All-Time per triple realizzate in singola partita (27/57) e si portano a 0.5 dal 2° posto dei Nuggets; partita mai iniziata, al riposo lungo Rockets avanti di 30 (77-47) con 18+10 di Clint Capela e solo 14 di James Harden, il tutto con 13/24 da 3.

Milwaukee Bucks – Atlanta Hawks 115-107
MIL: Middleton 21, Antetokounmpo 30, Brown 10, Wilson 10
ATL: Prince 10, Len 33, Bembry 13, Bazemore 12

Torna Giannis Antetokounmpo e Milwaukee c’è sugli Hawks; partita comandata dall’inizio alla fine da parte dei padroni di casa che alla sirena del 3° quarto sono sul +13 (85-72), Atlanta si farà pericolosa arrivando fino al -3 (101-98) a 3’ dalla fine, Len sbaglierà la tripla del pareggio, Middleton non e le sue due consecutive varranno il 107-98.

Boston Celtics – Orlando Magic 108-116
BOS: Horford 18, Irving 23, Hayward 16, Morris 13, Brown 13
ORL: Gordon 14, Vucevic 25, Fournier 24, Augustin 11 (13 rimb), Ross 26

Clamorosa vittoria degli Orlando Magic che s’impongono al TD Garden di Boston col solito duo Vucevic-Fournier rispondendo agli Hornets perché anche loro, come i Nets, sono ufficialmente dentro la Post-Season; si entra nel 3° quarto sul 78-83 Orlando e Terrence Ross scalda la mano, realizzerà 14 dei suoi 26 punti di cui 12 consecutivi subito ad inizio 4° periodo nel parziale di 13-4 per il +14 (82-96) Magic dopo appena 4ì di gioco! Boston rimonta e abbiamo il finale in volata, 106-106 a 2’50”, i Celtics sprecano ed Orlando li punirà con un break d 6-0 a 47” per il 106-112, i Magic chiuderanno gli ultimi 2’ di partita 10-2.

New York Knicks – Washington Wizards 113-110
NYK: Knox 16, Kornet 17, Robinson 11 (11 rimb), Hezonja 30, Smith Jr. 15, Ellenson 10
WAS: Brown Jr. 13, Portis 11, Bryant 17, Beal 13, Green 19, Randle 11, Robinson 10

Super Mario Hezonja dice 30 e i Knicks superano i Wizards; NY entra sotto di 10 nell’ultima frazione, Hezonja si scatena realizzano 13 punti compresa la tripla del sorpasso a 44” (111-110) e i liberi del 113-110 a 8”, Randle mancherà la tripla del pareggio sulla sirena.

Golden State Warriors – Los Angeles Clippers 131-104
GSW: Durant 16, Green 10 (10 rimb), Cousins 12, Thompson 12, Curry 27, Looney 14, Cook 10
LAC: Williams 13, Chandler 11, Harrell 11, Shamet 17, Gilgeous-Alexander 12, Robinson 10

I Golden State Warriors chiudono una volta per tutte il discorso #1 battendo i Clippers (senza Gallinari); i Warriors ammazzano la partita nel 3° quarto, 42-18 il parziale con 10 punti di Drayond Green ed il 56% dal campo per entrare nell’ultimo quarto sul 104-73.

Portland Trail Blazers – Denver Nuggets 115-108
POR: Aminu 23 (11 rimb), Kanter 11 (13 rimb), Lillard 30, Hood 11, Curry 11
DEN: Lyles 15, Plumlee 10 (11 rimb), Harrs 18, Craig 13, Thomas 10, Beasley 15

Denver va a Portland senza Nikola Jokic e Jamal Murray e Portland ringrazia, 30 di Lillard e successo che consolida il 4° posto dei Trail Blazers ed inguaia i Nuggets; a 4’33” dalla fine i Nuggets comandano 98-105 e da quel momento esploderanno i padroni di casa, parziale di 17-1 per il 114-106 a 56” dalla fine!

Sacramento Kings – New Orleans Pelicans 129-133
SAC: Barnes 29, Bjelica 15, Hield 12, Fox 24 (11 ass), Bagley III 19 (14 rimb), Bogdanovic 16
NOP: Williams 12, Wood 14, Okafor 23 (14 rimb), Clark 31, Payton 26 (14 ass), Diallo 8 (11 rimb), Hill 13

I New Orleans Pelicans escono nel finale e battono i Kings a Sacramento; 123-121 Kings dopo la tripla del sorpasso di Harrison Barnes ma Payton s’innesca con 5 punti consecutivi dando vita al break decisivo di 9-0 chiuso proprio da Payton a 54” per il 123-130.

Los Angeles Lakers – Utah Jazz 113-109
LAL: Muscala 16, Jones 5 (16 rimb), McGee 22, Caldwell-Pope 32, Caruso 18 (11 ass), Williams 14
UTA: Ingles 12, Sefolosha 13, Gobert 21 (10 rimb), Mitchell 19, Crowder 11, Niang 16

I Los Angeles Lakers di Alex Caruso (18+11) giocano un altro brutto scherzo e stavolta agli Utah Jazz; finale in volata sul 110-107 Lakers dopo una tripla di O’Neale e l’asse KCP-McGee sforna l’alley-oop a 15” per il +5 giallo-viola, Gobert accorcia ma è tardi perché mancano 10”, Caldwell-Pope va in lunetta e gli basterà un libero per chiudere la contesa.

STANDINGS

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B