NBA Playoffs 2019: chi ha più da dimostrare?

Sabato prenderanno il via i Playoffs NBA e ho voluto posizionare la lente d’ingrandimento su 3 giocato/squadre che in questa Post-Season avranno per me molto dimostrare, uno per motivi diversi ma con pressione uguale

CHI HA PIÙ DA DIMOSTRARE

Kyrie Irving (Boston Celtics)
Annata lunatica per l’ex Cavs dove si è parlato di lui più per vicende fuori dal campo, dichiarazioni non del tutto geniali e rumors di un suo sbarco nella Grande Mela a luglio, che per quello che ha mostrato nel rettangolo di gioco. Ci si aspettava di più da Boston, entra ai Playoffs con la #4 in una serie non così facile come sembra contro gli agguerriti Pacers, Irving sa che ha tutti i riflettori addosso anche perché la squadra senza di lui è stata vicina dall’andare alle NBA Finals 2018.
Nell’ultimo mese a Boston sembra essere tornata la tranquillità, meno parole e più campo, Gordon Hayward sembra essere entrato in palla ed Irving sul campo sta mostrando il uo valore, i Celtics sono il vero pericolo dell’East perché hanno l’esperienza e la fame dalla loro, tutto però passerà dal miglior Clutch-Player della stagione, che sia la sua ultima avventura a Boston o meno dovrà dimostrare che Kyrie Irving è uno vero.

Kawhi Leonard (Toronto Raptors)
Qui è abbastanza palese e semplice, Toronto per anni è stata la reginetta della Regular-Season venendo puntualmente castigata da LeBron James, adesso James non c’è e c’è un Kawhi Leonard per il quale passano se non tutte le speranze Raptors; Leonard è a Toronto per questo, far fare finalmente il salto di qualità e portare la franchigia alle Finals, ha giocato un’ottima Regular-Season, è stato ben amministrato ed adesso è pronto.
L’ultima volta che vedemmo Leonard ai Playoffs fu alle WCF 2017 tenersi la caviglia dopo un contatto malizioso di Pachulia in G1, Playoffs finiti e da li al fine della sua storia con gli Spurs.
Dopo un anno di inattività c’è molta pressione ed attenzione sull’ex San Antonio, saprà ancora come si fa? Anche perché i Raptors stavolta vogliono andare in fondo

Oklahoma City Thunder
Da dove comincio? Dal fatto che a marzo erano la miglior squadra della Lega con la #2 a portata di mano e oggi giocano il 1° turno contro Portland e senza fattore campo perché hanno chiuso alla #6? Agli scorsi Playoffs i Thunder furono imbarazzanti, eliminati dai Jazz al 1° turno con Westbrook fuori dal mondo e George impalpabile scherzato da Joe Ingles, la musica sembra essere cambiata quest’anno; PG13 è l leader della squadra, Westbrook è sempre Westbrook ma con un briciolo di ratio in più, il supporting cast non è male contando un Dennis Schroder da 6° uomo che spacca le partite, gli ingredienti ci sono tutti per avere una squadra competitiva…
Trail Blazers-Thunder non è una serie così scontata, OKC ha scampato il pericolo Houston ma Portland deve rifarsi dello sweep dell’anno scorso al 1° turno contro New Orleans, ha ancora il fattore campo a favore e gli avversari li conosce molto bene ma Oklahoma City vuole finalmente dare un senso a questo ciclo, un’altra eliminazione al 1° turno sarebbe una mazzata peggiore dell’anno scorso.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B