Lillard & Kanter piegano OKC, bene Boston!

Lillard & Kanter piegano i Thunder in Gara1 in un match tirato, Boston esce nella ripresa per domare i Pacers, tutto facile per Bucks e Rockets.

EASTERN CONFERENCE

Milwaukee Bucks (#1) – Detroit Pistons (#8) 121-86 [MIL 1-0]
MIL: Middleton 14, Antetokounmpo 24 (17 rimb), Lopez 14, Brown 11, Bledsoe 15, Connaughton 10, Hill 16
DET: Drummond 12 (12 rimb), Jackson 12, Kennard 21

Tutto facile per i i Milwaukee Bucks alla prima contro Detroit (priva di Blake Griffin) in un match durato appena 12’; infatti i padroni di casa non hanno perso tempo, pronti via e 38-18 il parziale della pima frazione con 11 di Giannis, 10 di Lopez, 56% dal campo contro il 30% (8/26) degli avversari che finiranno anche su -43!!!

Boston Celtics (#4) – Indiana Pacers (#5) 84-74 [BOS 1-0]
BOS: Tatum 15, Horford 10 (11 rimb), Irving 20, Morris 20, Hayward 10
IND: Bogdanovic 12, Joseph 14

Boston comincia bene la su avventura nei Playoffs, soffre nel primo tempo ma poi ribalta i Pacers con un superbo 2° tempo; Indiana gioca un signor primo tempo soprattutto in difesa concedendo appena 38 punti ai Celtics (13/40 dal campo) in vita grazie ai 15 punti di Morris. Nel 3° quarto ecco Boston, Indiana paralizzata in attacco realizza solo 5 punti nei primi 10’ di frazione con i padroni di casa che ne scrivono 22 per il +10 (60-50), il 3° quarto reciterà 26-8 per i ragazzi di coach Stevens che lasceranno appena il 10% dal campo gli avversari (2/19) con Kyrie autore di 8 punti. Boston arriverà anche sul +20 (79-59) a 5’21” dalla fine dopo una tripla di Horford.

WESTERN CONFERENCE

Portland Trail Blazers (#3) – Oklahoma City Thunder (#6) 104-99 [POR 1-0]
POR: Aminu 10, Kanter 20 (18 rimb), McCOllum 24, Lillard 30
OKC: George 26 (10 rimb), Adams 17, Westbrook 24 (10 rimb, 10 ass), Schroder 11

I Portland Trail Blazers portano a casa una tosta Gara1 contro i Thunder col solito Damian Lillard sugli scudi ed uno stoico Enes Kanter (20+18), male Paul George che ha chiuso si con 26 punti ma solo con 4/15 da 3 (OKC 5/33 da 3); partenza a fuoco dei Trail Blazers, 33-19 il punteggio dopo 8’ di gioco con tripla di Lillard, OKC è nel pallone e Portland spinge arrivando con la bomba di Hood sul 38-21, alla prima sirena +14 Rip City (39-35) con 7/10 da 3! Al festival del tiro da 3 si iscrive anche Seth Curry, due bombe consecutive e Portland vola sul 47-28 dopo 3’ del 2° periodo…ma malgrado questo bombardamento ed un Paul George non pervenuto i padroni di casa vanno al riposo lungo avanti solo di 6 punti (54-48).
Nella ripresa la partita è equilibrata, si entra negli ultimi 12’ sul 76-69 Portland, i Thunder non approfittano degli errori di Portland e a 7’ dalla fine Lillard si mette in proprio, prima si alza quasi dal logo di centro campo per la bomba dell’89-81, poi il floater del 91-81 a metà frazione.
Ma i Thunder non muoiono mai, tripla di George per il 93-92 con 2’25” da giocare…e Lillard gli risponde ancora da distanza siderale per il +4 a 2’!
Portland non riesce ad uccidere la partita mancano con Aminu la bomba del KO a 41” ma a 34” Harkless scippa Adams sul 98-94, McCollum si fa stoppare da Grant con 17” da giocare ed Enes Kanter tira fuori dal cilindro un pazzesco layup mancino in penetrazione per il 100-94 a 11”.
Tripla di George a 5” (100-97) ma Lillard non tremerà dalla lunetta, 2/2 e Game Over.

Houston Rockets (#4) – Utah Jazz (#5) 122-90 [HOU 1-0]
HOU: Gordon 17, Tucker 11, Capela 16 (12 rimb), Harden 29 (10 ass), Paul 14, House Jr 11, Faried 11
UTA: Favors 12, Gobert 22 (12 rimb), Mitchell 19, Rubio 15

Anche al Toyota Center non c’è partita, troppa Houston per Utah che saluta la partita già al riposo lungo con James Harden che sfiora la Tripla-Doppia (29+8+10); Houston impone subito il suo gioco, al riposo lungo Harden è già a quota 17 punti, la squadra è 8/20 da 3 con ben 15 assist e 23 rimbalzi catturati, il tutto con il tabellone luminoso che recita 59-44, Utah prova a farsi sotto ma non c’è nulla ada fare anzi, nel 4° periodo Houston chiuderà le danze dominando la frazione 39-19!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B