Lakers per la panchina ci sono Vogel+Kidd!

Il circo Los Angeles Lakers regala quotidianamente qualcosa d’interessante, dalla tristissima protesta dei tifosi venerdì fuori dallo Staples Center (erano una 15ina se tanti) alla riecrca tragicomica del coach…che adesso è finita!

Ricapitoliamo l’ultima intrigante settimana giallo-viola; dopo aver perso Monty Williams che ha preferito l’avventura con i Suns, tutto pronto per Tyronn Lue il quale festeggia a L.A il compleanno con tanto di torna con logo Lakers e biglietto “Welcome coach” a fianco, è fatta…e invece salta tutto all’ultimo secondo! I Lakers offrono a Lue un contratto triennale da 3 anni per $18 milioni con la scelta dell’assistente a loro discrezione, Lue si sente offeso perché in primis voleva un contratto da 5 anni e poi perché ritenuto offeso dal come i giallo-vila lo hanno trattato, si vocifera che la famiglia Rambis abbai spinto per non volerlo, sta di fatto che abbiamo una fumata nera e una nuova lista di coach.

Nella nuova lista abbiamo Lionel Hollins, B.J Bickerstaff, Mike Woodson e Frank Vogel, nel mentre impazziscono i rumors complottistici tra i quali il non vuole Lue è stato un messaggio per allontanare LeBron James (35 anni). La situazione inizia ad essere tragicomica, i giocatori giallo-viola sono imbarazzati da come la scarsa dirigenza Lakers sta operando ma ieri ecco un bagliore di lucidità.

Frank Vogel ha ben impressionato nel suo primo meeting e non è servito un secondo per la fumata bianca, Vogel è stato molto sponsorizzato dalla famiglia Rambis e Phil Jackson, è risaputo essere un valido allenatore difensivo e i Lakers per completare il pacchetto agiscono come una franchigia NFL, infatti Adrian Wojanrowski ha riportato che Jason Kidd ha subito accettato di svolgere il ruolo assistente avendo così il seguente assetto: Vogel Head-Coach e Defensive Coordinator e Kidd Offensive-Coordinator.
Panchina Lakers che orientativamente seguirà il modello di quella del coach Zen ossia senza una distinzone di ruoli tra gli assistenti e un modo di lavorare simile.

Kidd è fondamentale soprattutto per il rapporto con James, si sa che l’ex Cavaliers rispetta molto i campioni e non è un mistero l’ammirazione ed il rispetto per Kidd avendolo avuto come avversario da giocatore ed allenatore oltre ad aver condiviso il campo alle Olimpiadi di Pechino 2008, non avendogli dato il suo allenatore questa soluzione di coppia non è niente male contando anche gli allenatori liberi sul mercato.

I Giallo-Viola si mettono l’anima in pace, la franchigia adesso potrà entrare in Free-Agency con più tranquillità e stabilità, intanto iniziano ad uscire i primi rumors sulla Free-Agency, Brian Windhorst (ESPN) ha ripotato che Kyrie Irving (27 anni) sta discutendo con alcune persone sul giocare l’anno prossimo ai Lakers

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B