ECF 2019 (G3): Thriller Raptors e la serie è viva!

Dopo 2 overtime Thriller i Toronto Raptors riaprono la serie grazie al duo Leonard-Siakam, Bucks non è bastata la panchina.

Toronto Raptors (#2) – Milwaukee Bucks (#1) 118-112 2OT [MIL 2-1]
TOR: Leonard 36, Siakam 25 (11 rimb), Gasol 16 (12 rimb), Lowry 11, Powell 19
MIL: Mirotic 10, Antetokounmpo 12 (23 rimb), Lopez 16, Bledsoe 11, Brogdon 20, Hill 24

Con le spalle ala muro i Toronto Raptors reagiscono e grazie al duo Leonard-Siakam riescono a portare a casa Gara3 ma solo dopo ben 2 tempi supplementari, non è bastata la doppia-doppia di Giannis Antetokounmpo da 12+23 (uscito anche per falli) e i 44 punti combinati dalla panchian dal duo Brogdon-Hill per i Bucks; partita tirata, Toronto riesce nel primo tempo a toccare il +11 ma Milwaukee reagisce ed il match prosegue sui binari dell’equilibri, a 73” dalla conclusione del match Leonard fa 2/2 dalla lunetta per il +5 (96-91) ma escono gli scheletri dell’armadio per i Raptors che non segneranno più!
Milwaukee riesce a rimontare con un finale thriller, +2 Raptors (96-94) con Siakam fa 0/2 dalla lunetta a 7”, Middleton (fino al momento peggiore in campo), si prende l’ultimo tiro, VanVleet lo stoppa ma la sfera torna nelle mani di Middleton che corregge il suo errore a 2” per il pareggio! Ultima chance per i canadesi ma niente redenzione per Siakam, overtime!
Il copione si ripete per i Raptors, Leonard sigla lo step-back del 103-99 ad 89” e di nuovo i padroni dici casa si bloccano, Brogdon accorcia e Hill dalla lunetta a 14” pareggia sul 103-103, ultimo tiro per Kawhi stavolta ma anche lui non avrà fortuna.
Si va al secondo extra-time, altro finale in volata ma stavolta Toronto riesce ad imporsi, sul 112-110 a 43” Siakam stoppa il layup di Lopez e sul capovolgimento gancio a segno per Leonard (8 unti per lui nell’OT) che vale il +4 (114-110) a 32”, Middleton conferma la sua partitaccia (3/16 dal campo coem Bledsoe) perdendo una sanguinosa palla a 17” e dalla lunetta stavolta Siakam non tremerà, 2/2 per il 116-110 a 16” e game over.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B