LBA Finale Scudetto 2019: analisi Venezia-Sassari!

Gli indemoniati di Gianmarco Pozzecco sfidano la Reyer Venezia alla sua seconda finale Scudetto in 3 anni, qui l’analisi di una serie che promette emozioni.

Umana Venezia (#3) – Banco Di SardegnA Sassari (#4)

SERIE: Inizia stasera l’atto conclusivo di questa lunga stagione italiana. All’appuntamento con la Finale arrivano Umana Reyer Venezia e Banco di Sardegna Dinamo Sassari, le due squadre che hanno dimostrato di essere se non le migliori quelle che si sono presentate meglio fisicamente e tecnicamente ai playoff. E mai come per questa serie si può davvero parlare della madre di tutte le sfide cestistiche, di quello di cui in tanti disquisiscono sempre, facendone, a volte, una specie di guerra di religione, attacco vs difesa.

Perchè in questi playoofs, ed a tratti anche nella stagione regolare, Reyer Venezia e Dinamo Sassari hanno indiscutibilmente dimostrato di essere rispettivamente la miglio difesa ed il miglior attacco. Ed entrambe arrivano a questa finale con delle assolute certezze in questo campo.

Venezia ha annichilito l’attacco di Cremona, spegnendo l’MVP della stagione regolare, difendendo su ogni pallone con grande intensità, trovando, nelle cinque partite e soprattutto nelle tre decisive vittorie, protagonisti offensivi diversi. Sassari ha giocato una pallacanestro offensiva incredibile, giocando sempre ad alto numero di possessi, dimostrando di essere in un momento di forma psico fisica folle, ed anche qui tanti protagonisti diversi nelle vittorie.

Sarà una serie davvero interessante, anche per la presenza di un buon numero di italiani che avranno minuti e responsabilità importanti, cosa da non sottovalutare. Il controllo dei tabelloni e di conseguenza del ritmo sarò decisivo. E’ una cosa che si dice spesso, ma mai come per questa sfida se Venezia riuscirà a far giocare Sassari sotto ritmo avrà tante possibilità. Quindi i duelli sotto i tabelloni saranno fondamentali, e vedremo autentiche scintille cestistiche grazie al duo WattVidmar da una parte e CooleyThomas dall’altra. Potenza, tecnica e dinamismo non mancano in entrambi gli schieramenti. Così come controllare il ritmo servirà ad innescare i due attacchi, ed i rispettivi tiratori. Sassari dovrà cercare transizione offensiva, evitare di fermare il pallone da un lato del campo offensivamente, e cercare soluzioni veloci, partendo dal post basso dei vari Cooley, Thomas e Pierre, che creano superiorità numerica per gli esterni.

Venezia dovrà metterla sul piano fisico, specie nella sua metà campo. In questo momento Sassari è in una dimensione superiore, almeno mentalmente, per la Reyer sarà decisivo riuscire a mettere dei sassolini nel perfetto ingranaggio della Dinamo. Julian Stone, vero uomo in più della Reyer, Bramos e De Nicolao avranno un compito fondamentale, nei raddoppi, nei close out, nell’impedire giocate facili, Watt dovrà cercare di non subire troppo ma anzi di sfruttare la sua tecnica mancina. Poi la percentuale dall’arco sarà il solito barometro della serie.
E tiratori ce ne sono in entrambe le squadre. E poi vedremo una sfida nella sfida tra le due panchine, con due coach, Walter De Raffaele e Gianmarco Pozzecco, che hanno in mano le loro squadre totalmente, soprattutto a livello umorale. Dovranno gestire roster lunghi, cercando nella panchina il giocatore in grado di cambiare le partite. Insomma sediamoci e godiamoci questa serie, che sarà lunga ed equilibrata.

MATCH UP: Due giocatori saranno i nostri osservati speciali, per la loro capacità di cambiare le partite entrando dalla panchina. Entrambi italiani, entrambi figli d’arte, Stefano Gentile e Stefano Tonut, hanno dimostrato nelle semifinali quanto possono essere importanti nelle rispettive squadre.

PRONOSTICO: Venezia ha il vantaggio del fattore campo, Sassari ha il vantaggio dell’entusiasmo, della leggerezza mentale e di quattro partite in meno. Dico 4-2 Sassari, ma non sotto valutiamo il cuore grande di Venezia.

📆: G1 (10/06) – G2 (12/06) – G3 (14/06) – G4 (16/06) – G5*(18/06) – G6*(20/06) – G7*(22/06)
⏰: 20:45
📺: Eurosport 2, Eurosport Player, RAI Sport

Qui i 3 punti chiave di F.M.B per Reyer e Dinamo

Doc. Abbati

Doc. Abbati

Il diversamente giovane del gruppo, appassionato di motociclismo e, soprattutto, dello sport made in USA , fan dei Lakers, dei Raiders e dei Mets rigorosamente in quest’ordine, seguo il basket NBA fin dagli anni 70 Nickname: Doc.Abbati