NBA Free-Agency 2019 Vs 1996, quale più pazza?

Di fatto l’NBA Free-Agency 2019 è fatta, a meno di un’altra trade shock i grandi nomi sono tutti accasati, molto l’hanno già ribattezza la Free-Agency più sconvolgente di sempre ma 23 anni non si scherzò molto, anzi.

La Free-Agency 2019 ha di fatto ucciso i Super-Team, oggi tutte le squadre hanno una super coppia di giocatori e non più 3 o 4 e sulla carta si prospetta una stagione 2019/20 all’insegna dell’equilibrio e dell’incertezza il che la rende entusiasmante già adesso, se vi siete persi qualche firma ecco un breve riassunto dei movimenti top:
• Dal Draft con la #1 Zion Williamson
Kevin Durant & Kyrie Irving ai Brooklyn Nets
Kawhi Leonard & Paul George ai Los Angeles Clippers
Anthony Davis ai Los Angeles Lakers (via trade)
Jimmy Butler ai Miami Heat
Kemba Walker ai Boston Celtics
Russell Westbrook agli Houston Rockets (via trade)
Al Horford ai Philadelphia 76ers

Trovate tutti i movimenti dei Free-Agents sul nostro TRACKER e nell pagine dedicate al mercato di East & Ovest.

Nel 1996 però…

Oggi è il 13 luglio e 23 anni fa la Free-Agency NBA fu un vero spettacolo con movimenti che poi avrebbero sconvolto/ lasciato il segno nella storia della Lega, se non ve li ricordate ecco qui:
• Dal Draft con la #1 Allen Iverson
• I Los Angeles Lakers scambiarono Vlade Divac ai Charlotte Hornets per tale Kobe Bryant
Shaquille O’Neal decise di portare il suo talento in California proprio alla corte dei Lakers (tanto per cambiare c’era lo zampino di Jerry West)
• Gli Houston Rockets crearono il loro Super-Team con Charles Barkley, Clyde Drexler ed Hakeem Olajuwon
• L’NBA vietò l’arrivo di Juwan Howard ai Miami Heat; il lungo aveva formato un contratto da 7 anni per $100 milioni ma per l’NBA gli Heat avevano fatto male i conti perché quei soldi per Howard non c’erano e Miami perse pure la battaglia un tribunale
• I Seattle Supersonics crearono un grave problema all’interno dello spogliatoio perché pagarono il lungo di riserva Jim McIlvaine molto più di Shawn Kemp, 7 anni per $35 milioni che fecero scioperare “Reign Man” nelle prime 3 settimane di Training-Camp

Ed infine il triangolo New York-Chicago-Michael Jordan

Ancora una volta i Knicks “sukarono” amaramente sognando i colpo del secolo, perché se credete che gli smacchi subiti da Kevin Durant quest’anno o da LeBron nel 2010 siano i più dolorosi vi sbagliate; Free-Agency 1996, Jordan e i Bulls reduce dalla famosa stagione 72-10 più titolo, Michael Jordan è Free-Agent e vuole il massimo ossia $18 milioni l’anno (come Ewing) ma per i Bulls l’ostacolo erano i Knicks.
NY ci prova e offre contratto da un anno per $20 milioni che all’epoca (per singola stagione) era la cifra record contando che il solo Pat Ewing era detentore di tale record la stagione precedente, sembrava che per la Grande Mela fosse la volta buona ma i Bulls calarono l’asso: un anno a $30 milioni!!! Game over per i Knicks, festa per i Bulls che nella stagioen 1996/97 completarono il secondo Three-Peat con il seguente ritiro di Jordan.

Per darvi un’idea di come sono cambiati i tempi, oggi Jordan con quel contratto di un anno a $30 milioni sarebbe in 20^ posizione alla pari con Paul Millsap dei Denver Nuggets…ma questo è un discorso che affronteremo lunedì!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B