Media-Day Nazionale 2019, le nostre interviste!

Si è tenuto stamattina presso la sede di SKY Sport il Media Day della Nazionale che da domani comincerà la sua preparazione ai Mondiali FIBA 2019 in Cina, noi c’eravamo e abbiamo colto l’occasione per realizzare qualche intervista.

L’evento è stato ben organizzato, condotto da Alessandro Mamoli con gli interventi di Flavio Tranquillo e Davide Pessina (voci dell’Italbasket ai Mondiali, ndr), coach Meo Sacchetti e infine del Presidente della Federazione Gianni Petrucci del quale abbiamo anche un esclusivo video sulla situazione di Daniel Hackett.

PARIGI 1999

Per iniziare la marcia azzurra di avvicinamento al mondiale cinese, SKY propone uno speciale esclusivo di un’ora dal titolo “Parigi 1999 – 20 anni dopo”, che racconta attraverso la voce dei protagonisti una delle più grandi imprese della Nazionale italiana di pallacanestro, quella culminata nella vittoria del titolo europeo in Francia. Una pagina memorabile, scritta da un gruppo rimasto nella storia del basket italiano, e dello sport nazionale in generale, guidato da coach Bogdan “Boscia” Tanjevic, da rivivere già questa sera alle ore 21 su Sky Sport Uno e alle 24 su Sky Sport Arena. Altro passaggio domani, mercoledì 24 luglio, alle ore 19, ancora su Sky Sport Arena. Il documentario è disponibile anche on demand con contenuti extra.

Sfortunatamente il mio Huawei P20 Pro ha deluso le aspettative rovinando inspiegabilmente alcune interviste, qui sotto dove è stato possibile ho pubblicato il video invece nelle altre avrete la trascrizione:

AMEDEO DELLA VALLE

Il primo giocatore che abbiamo incontrato è stato l’esterno dell’Olimpia Milano Amedeo Della Valle, annata difficile con Milano ma di notevole fatture con la Nazionale, qui ci parla del suo ruolo e della sua preparazione

GIAMPAOLO “PIPPO” RICCI

Uno dei migliori giocatori italiani della stagione 2018/19 con l’uniforme della Vanoli Cremona Pippo Ricci si prepara a giocarsi le sue carte con la Nazionale e ci ha parlato anche della sua prossima avventura con le Vu Nere

ALESSANDRO GENTILE

L’eroe della salvezza dell’Estudiantes è pronto a rimettere sul palcoscenico internazionale il suo talento, Alessandro Gentile ci parla del suo ruolo nella Nazionale e della sua estate.

Sul suo futuro invece non ha fretta: “Prenderò il tempo che ci serve, il mio sguardo è sempre verso l’estero”

JEFF BROOKS

Un giocatore che avrà molte responsabilità sarà l’ala forte dell’Olimpia Jeff Brooks al quale abbiamo proprio chiesto di parlarci per prima cosa come vede questa Nazionale talentuosa ma un po’ “piccola”

Entrando in questa stanza non vedo una nazionale bassa, abbiamo giocatori alti, abbiamo delle guardie alte come Luca (Vitali), Gigi (Datome), Cincia, Pietro (Aradori), tutti noi abbiamo delle responsabilità, ci aiutiamo a vicenda, in difesa possiamo molte possibilità con la nostra rapidità nei cambi.

Un Jeff Brooks reduce da una stagione travagliata all’Olimpia Milano tra il calvario del ginocchio e una difficile collocazione tecnico/tattica, in Nazionale invece si trova molto più a suo agio

-Per me questa è una situazione perfetta, potersi allenare tutti insieme, fare il Training-Camp, la preparazione pre-Mondiali, i Mondiali, una situazione perfetta per poter poi cominciare la stagione. Per quanto riguarda l’Olimpai sono eccitato dal cominciare, abbiamo nuovi ragazzi, ci sono vibrazioni positive che non c’erano l’anno scorso.
Non eravamo positivi, quest’anno a situazione è cambiata, la cosa importante è che ci siano positività, l’aiuto reciproco e giocare a pallacanestro, poi vedremo cos accadrà.

GIGI DATOME

Chiudiamo col capitano Gigi Datome al quale abbiamo chiesto una battuta sull’addio del suo x compagno del Fenerbahce Nick Melli prossimo all’NBA con i Pelicans

Non poteva mancare il Presidente Gianni Petrucci, il tema caldo chiaramente era il caso riguardante Daniel Hackett ed il suo sfogo Social malgrado avesse ottenuto quel che chiedeva, il Presidente ha sdrammatizzato la situazione e all’ipotesi che Danile non possa prendere parte alla spedizione cinese….

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B