Harden sull’MVP perso: “Colpa dei media!”

Meno di 10 giorni all’inizio dei Mondiali in Cina che non vedranno James Harden (29 anni) giocare per Team USA; la stella dei Rockets ha rinunciato subito per concentrarsi sulla stagione in arrivo, intanto si toglie un sassolino dalla scarpa.

L’anno scorso Harden ha giocato una grande stagione, ha realizzato 30+ punti in 32 partite consecutive, ha viaggiato a 36.1 punti portando da solo i Rockets ai Playoffs per poi farsi eliminare dai Warriors (senza Durant) in 6 gare al 2° turno; un’altra grande stagione che però non è stata premiata secondo l’ex Thunder, infatti l’MVP finì tra le mani di Giannis Antetokounmpo (24 anni) con 941 punti totali con il “Barba” 2° con 741. I voti per il 1° posto furono schiaccianti per il greco, 78 a 23!

È risaputo quando Harden ci tenga all’MVP basti ricordare quanto fosse deluso (e rosicasse) quando lo vinse Stephen Curry nel 2015/16 (tra l’altro 1° MVP unanime della storia) e Russell Westbrook nella stagione successiva, quella delle 42 Triple-Doppie, delusione espressa anche quest’anno ai microfoni della stazione radio 97.9 The Box per aver perso contro il “Greek Freak”.

Una volta che i media creano una narrazione su qualcuno ad inizio stagione, penso che prendano quella narrativa e poi la cavalcano tutto l’anno.Tutto quello che posso fare è controllare ciò che posso fare, sono sceso in campo e ho fatto quello che dovevo fare ad alto livello. Ci sono solo poche stagioni in cui qualcuno ha fatto quello che ho fatto io.

Harden ha poi concluso dicendo che le su e prestazioni attraevano l’interesse dei fans che si sintonizzavano sulle partite dei Rockets per vedere quanti punti realizzasse.

Giannis ha trascinato i Bucks al 1° posto sia ad East che nella Lega arrivando a 60 vittorie stagionali arrendendosi solo ai Raptors alle Finale di Conference, ha viaggiato a 27.7 punti col 57% dal campo, 12.5 rimbalzi e 5.9 assist ad uscita. Media o no nessuno avrebbe potuto togliere l’MVP al talento greco e per quanto riguarda le parole di Harden…

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B